Vermi e parassiti nei broccoli: è questo l’unico modo per eliminarli prima di mangiarli

All’interno dei broccoli ci possono essere dei vermi o altri parassiti, ecco come puoi eliminarli del tutto in modo semplice e sicuro per la tua famiglia.

I broccoli sono una verdura molto gustosa e soprattutto sana. Hanno tante proprietà e benefici e si possono cucinare in diverso modo. Sono un contorno colorato, perfetto per accompagnare delle proteine. Non tutti però sanno che prima di cucinarli andrebbero puliti per bene. 

Broccoli: come eliminare vermi e parassiti
Come eliminare vermi e parassiti dai broccoli in modo veloce e sicuro – Ecodibasilicata.it

Vermi e parassiti possono insediarsi nei broccoli e alterare il gusto di questa verdura. Per questo bisogna spendere qualche minuto in più quando si lavano, per poter assaporare tutto il loro potenziale. Ecco come dei fare, basta pochissimo tempo.

Come eliminare vermi e parassiti nei broccoli

Se i broccoli hanno una consistenza “fitta”, soprattutto quelli biologici o non trattati, potrebbero nascondere all’interno dei vermi, bruchi e parassiti. Quando i broccoli vengono raccolti, è molto probabile che questi organismi siano rimasti attaccati alla pianta. La salute in realtà non viene messa in pericolo da questi ospiti indesiderati ma ciò che può essere compromesso è il sapore della verdura.

Broccoli: come lavarli prima di cucinarli
I consigli per lavare in modo perfetto i broccoli prima di mangiarli – Ecodibasilicata.it

I broccoli vanno dunque lavati per eliminare vermi e parassiti che possono essere così piccoli da non essere visibili all’occhio umano. Non basta lavare il broccolo sotto l’acqua corrente in modo sommario. Il consiglio preliminare è comunque quello di acquistare broccoli biologici e freschi: il colore deve essere verde scuro e non giallo perché vorrebbe dire che il broccolo sta iniziando a rovinarsi.

Poi procedere alla pulizia: prima di lavarli, tagliare la parte più dura del fusto e dividere il resto del broccolo. Tagliare il gambo nel senso della lunghezza e al centro in pezzi più piccoli in modo da formare dei piccoli “alberelli” ed eliminare eventuali parti scolorite o danneggiate.

In una bacinella riempire 3 tazze d’acqua e una tazza di aceto o in alternativa un cucchiaino di sale ogni 2 litri d’acqua. Il broccolo dovrà riposare in questa soluzione per almeno 10 minuti (anche 20) e poi risciacquare tutto con acqua fredda. Per pulire il broccolo sotto l’acqua si può usare anche una spazzola a setole morbide.

Dopo questi passaggi necessari (anche se più lunghi di una semplice lavata sommaria sotto l’acqua corrente), il broccolo sarà pronto per essere cucinato. La cottura a vapore è quella da preferire per lasciare intatte tutte le proprietà nutritive. Del broccolo non si butta via niente e si possono usare anche i gambi ad esempio per preparare un pesto molto gustoso. Ciò che è certo è che dopo questa attenta pulizia, non verrà alterato il sapore del broccolo!

Impostazioni privacy