Ti vengono accreditati circa 800 euro al mese: ecco a chi spetta il sostegno e tutte le informazioni utili

In Italia esistono diverse forme di sostegno economico, rivolte alle persone in difficoltà. Si può ottenere anche fino a 800 euro al mese.

Il nostro Paese attua politiche assistenziali proprio come altri in Europa o nel mondo, solo che ogni Nazione decide in autonomia come erogare gli aiuti.

come funziona il sostegno economico da 800 euro al mese
C’è una misura di sostegno economico dedicata alle persone sole Ecodibasilicata.it

In Italia abbiamo non solo l’Assegno di Inclusione ma altre forme di assistenza economica che vengono erogate in base alla singola situazione. Gli aiuti possono essere sotto forma di assegno mensile ma anche di card prepagate, o di invio di derrate alimentari. Ecco a chi spetta un tipo particolare di aiuto e come fare a richiederlo.

Puoi ottenere anche fino a 800 euro al mese, è un sostegno rivolto a determinate categorie di cittadini

Oltre agli aiuti previsti come l’Assegno di Inclusione o il supporto formazione e lavoro, nel nostro Paese è contemplato un aiuto per le persone che vivono da sole.

aiuti per chi vive da solo
Per chi vive da solo ed è in difficoltà economica esistono aiuti Ecodibasilicata.it

In Irlanda, ad esempio, questa forma di assistenza viene chiamata “living alone”, e qui da noi non ha un nome specifico ma ci sono diverse opportunità per coloro che sono in difficoltà e appunto vivono da soli. Un cittadino che vive in Italia da almeno 5 anni, di cui gli ultimi 2 in maniera continuativa obbligatoriamente, può ottenere un assegno mensile di sussidio anche fino a 800 euro, anzi più precisamente fino a 780 euro, a seconda del caso e della situazione.

Il nuovo sussidio spetta a chi ha compiuto 60 anni, oppure se è disabile, e in ogni caso se si trova in una condizione di difficoltà economiche ed è seguito dai Servizi Sociali del proprio Comune. Oltre a questi requisiti, il soggetto non deve avere un ISEE superiore a 9360 euro e non deve superare un reddito annuo di 6 mila euro. Se l’età del soggetto è di 67 anni, il limite di reddito si alza a 7560 euro. Il patrimonio immobiliare non deve superare i 30 mila euro, e non viene presa in considerazione l’unica casa di proprietà dove il soggetto risiede, a patto che il valore Imu non superi i 150 mila euro.

Chi ha un reddito pari a zero riceve 500 euro al mese, e se la persona ha più di 67 anni riceve 630 euro mensili. A questa cifra si aggiunge poi un aiuto per il pagamento del canone di affitto, che può arrivare a 280 euro al mese, che diventano 150 se il soggetto ha più di 67 anni. La somma di queste erogazioni, dunque, può arrivare a 780 euro al mese, considerando la situazione di maggior difficoltà economica.

Impostazioni privacy