Sustainability manager: di cosa si occupa, guadagni e come diventarlo. Ecco perché è una figura ricercatissima

Chi è il Sustainability Manager, di cosa si occupa, quando guadagna e qual è il suo ruolo nella transizione energetica. 

Il Sustainability Manager o Responsabile della sostenibilità è una figura professionale che sta diventando centrate in ogni impresa che vuole seguire la direzione tracciata dagli ESG in un’ottica di transizione green.

Chi è e cosa fa il Sustainability Manager
Nuova figura professionale, il sustainability manager: chi è e che cosa fa (Ecodibasilicata.it)

La tematica della sostenibilità è sempre più centrate in ambito aziendale. Le imprese per stare al passo con i tempi e rispettare le direttive UE devono evolversi, fare più attenzione all’impatto sociale e ambientale delle attività produttive ed elaborare strategie sostenibili e responsabili. I clienti, gli stakeholder, i produttori sono attenti alle performance aziendali in termini di sostenibilità a richiedono un’alta attenzione all’ambiente. Per gestire al meglio i nuovi obiettivi le imprese si affidano a figure professionali specifiche, i Sustainability manager.

Il Responsabile della Sostenibilità è chiamato a garantire conformità dell’azienda alle normative energetiche, ambientali e di sicurezza e deve ideare iniziative sostenibili nonché politiche che rendano l’impresa più performante. Questa figura professionale si occupa degli effetti dell’organizzazione dal punto di vista economico, sociale e ambientale e deve garantire un’attuazione sia teorica che pratica dei principi di sostenibilità.

Come si diventa Sustainability Manager e quanto si guadagna

La figura del Sustainability Manager è poliedrica e trasversale. Si presenta come un manager di risorse con competenze e specializzazioni varie, che deve coniugare competenze trasversali e specialistiche, avere abilità comunicative e conoscere approfonditamente gli aspetti ESG, Environmental, Social e Governance. Al Responsabile della Sostenibilità si richiedono anche capacità di leadership e organizzative nonché di problem solving.

Sustainability Manager, come diventarlo e quanto guadagna
Nuovo ruolo da coprire, il Responsabile della Sostenibilità (Ecodibasilicata.it)

Le Lauree più idonee a svolgere il ruolo sono quelle in economia aziendale e management, in giurisprudenza o in sicurezza ambientale. Ad oggi non esiste un percorso definito per diventare Sustainability Manager perciò bisogna concentrarsi sulle qualità richieste per scegliere un percorso di studi adatto affiancandovi, poi, approfondimenti in alcuni campi come salute, sicurezza, norme ISO, gestione della qualità. Naturalmente sarà fondamentale anche la conoscenza delle lingue, specialmente dell’inglese.

Potrebbe essere utile prendere il Master in Green Economy e management sostenibile per diventare un Responsabile della Sostenibilità presso un’azienda. Ma quali sono i guadagni di questo professionista? Trattandosi di un ruolo relativamente nuovo si può solo ipotizzare una retribuzione media. Considerando l’ambito lavorativo la stima è di uno stipendio annuo compreso tra gli 80 mila e i 120 mila euro ma sulla cifra finale interverranno numerose variabili prima tra tutte l’esperienza in ambito di sostenibilità o il contesto in cui si opera.

Impostazioni privacy