Shopping made in china: qual è la differenza tra AliExpress, Temu e Shein?

Lo shopping made in China sta avendo un’esplosione sempre maggiore. Ma qual è la differenza tra AliExpress, Temu e Shein?

Sono sempre più numerose le app cinesi che consentono di acquistare di tutto a prezzi bassissimi. Ecco quali sono le differenze tra quelle più famose ovvero Shein, conosciuta soprattutto per l’abbigliamento, Temu e Aliexpress.

Differenza tra Aliexpress, Temu e Shein
Shopping cinese: la differenza tra Aliexpress, Temu e Shein-(Ecodibasilicata.it)

Non solo Shein. Da Aliexpress, a Temu, il colosso delle vendite online della Cina, le piattaforme, con le relative app, di fast fashion sono quelle che attirano sempre più curiosi. I clienti sono sicuramente spinti dal risparmio e dalla possibilità di comprare tantissimi capi, oggetti e accessori a prezzi davvero irrisori. Ma quali sono le differenze? Vediamole insieme.

Aliexpres, Shein e Temu: quali sono le differenze? Ecco la spiegazione di questo fenomeno di shopping cinese

In ordine cronologico troviamo Aliexpress, e poi sono arrivati tutti gli altri tra cui Shein e il ultimo Temu. Le piattaforme di e- commerce in arrivo dalla Cina hanno conquistato l’Italia, ma anche tutto il testo del mondo, basandosi su un principio elementare ovvero offrire prodotti competitivi a bassi prezzi.

Differenza tra Aliexpress, Temu e Shein
Come utilizzare le app di shopping cinese- (Foto: Ansa)-(Ecodibasilicata.it)

Questo accade perché in Cina ha bassi costi di produzione e ci sono tantissimi fornitori e produttori che consentono quindi di avere molta merce a costi decisamente irrisori. Sugli e-commerce cinesi si trovano pertanto tantissimi prodotti che vanno dall’abbigliamento, all’arredamento, ai giochi, all’elettronica, insomma sono davvero attraenti sotto diversi punti di vista. Ma vediamo le differenze.

AliExpress è stato lanciato nel 2010 ed è un marketplace che funge da vetrina per i piccoli produttori e i venditori indipendenti. Consente ai clienti della Cina di comprare dalla piattaforma qualsiasi tipo di prodotto dall’abbigliamento, agli accessori e ai gadget tecnologici a prezzi bassi.

Il punto debole sono i tempi di spedizione perché i prodotti arrivano dalla Cina per cui i tempi di consegna sono molto lunghi. Dal 2019 ha annunciato l’apertura anche in Italia diventando competitor di Amazon. I venditori possono infatti scegliere Aliexpress come marketplace non pagando costi di registrazione e dando percentuali che vanno dal 5 all’8%.

Shein è invece una piattaforma che diffonde il fast fashion direttamente al cliente. Fondata nel 2008 consente a tutti di comprare capi di abbigliamento di tendenza, ma a prezzi molto bassi. Ogni giorno nel suo negozio online rende migliaia di nuovi articoli ed è quindi all’avanguardia a livello globale. Shein ha anche un’ottima campagna di comunicazione che si rivolge direttamente al pubblico più giovane dei social e si avvale anche di influencer. Quasi tutti i prodotti sono proprio a marchio Shein.

Temu, l’ultima delle piattaforme dello shopping cinese, è un marketplace che fonda il suo successo di un marketing molto aggressivo e prezzi molto bassi. E’ diventata infatti una delle app più scaricate negli Stati Uniti. E’ molto simile ad Aliexpress, infatti si possono trovare tutti i prodotti, ma a differenza di questo vende ai consumatori e ha spedizioni più veloci e gratuite.

Impostazioni privacy