Rimborso spese mediche, molti perdono la detrazione perché in alcuni casi serve la fattura: l’elenco

Serve la fattura per poter detrarre alcune spese mediche? Attenzione perché in certi casi si perde la detrazione senza questo documento.

La stagione dichiarativa ormai è in pieno svolgimento e tanti contribuenti si trovano ad avere delle spese mediche da portare in detrazione. Quale documento di spesa, però, è necessario produrre? La cosa da sapere è che per detrarre le spese mediche non sempre basta lo scontrino. In alcuni casi, infatti, serve la fattura

Spese mediche detraibili
Per detrarre alcune spese sanitarie serve la fattura – Ecodibasilicata.it

A partire dal 20 maggio c’è la possibilità di modificare e inviare le dichiarazioni precompilate. Per inviare il modello 730, ci sarà tempo fino al 30 settembre. Quello Reddito, invece, potrà essere inviato entro il 15 ottobre.

Gran parte delle spese mediche possono essere detratte semplicemente presentando lo scontrino parlante, il documento rilasciato cioè dalla farmacia e che reca l’indicazione del prodotto acquistato insieme alla quantità, alla spesa sostenuta e al codice fiscale dell’acquirente. Ma alcune spese sanitarie sono detraibili solo se accompagnate da fattura: ecco quali.

Spese mediche, quando per detrarle serve la fattura: ecco l’elenco

Per ottenere il rimborso di molte spese mediche non è necessaria la fattura. Parliamo ad esempio delle analisi diagnostiche, delle radiografie e di eventuali prestazioni chirurgiche. Stesso discorso per l’acquisto di farmaci da banco o di dispositivi medici. In questi casi basta come detto lo scontrino parlante.

Diverso il caso di altre specifiche spese sanitarie che potremo detrarre soltanto quando ad accompagnarle c’è la fattura. Per queste spese non è sufficiente insomma lo scontrino parlante. Per capire quali siano le spese sanitarie detraibili in presenza di fattura occorre consultare il D.P.R. 633 del 1972, che elenca le operazioni sanitarie per le quali non serve emettere fattura per poter accedere alle detrazioni. 

spese mediche fattura quali sono
Attenzione: alcune spese mediche sono detraibili solo con fattura: quali sono – Ecodibasilicata.it

Tra le altre spese, il D.P.R. 633/1972 non elenca ad esempio le prestazioni sanitarie di diagnosi, cura e riabilitazione della persona. Queste spese per essere detraibili andranno dunque documentate con la fattura, come ha ribadito più di recente anche l’Agenzia delle Entrate rispondendo a un interpello. Prestazioni come queste vanno dunque accompagnate dalla fattura anche nel caso in cui il cliente non la richieda. 

Quindi non è in alcun modo sufficiente lo scontrino parlante o il documento commerciale parlante per avere modo di usufruire della detrazione al 19% per le prestazioni sanitarie di diagnosi, cura e riabilitazione della persona. Servirà assolutamente la fattura. In caso contrario la spesa medica non sarà detraibile in sede di dichiarazione dei redditi (con modello 730/2024 o con modello Redditi Pf) e si perderà il rimborso.

Impostazioni privacy