Qualsiasi cosa abbia cucinato non resterà cattivo odore: usa questi due ingredienti per il lavello e ci sarà profumo intenso

Per pulire in profondità il lavello ed eliminare qualsiasi cattivo odore si possono usare due ingredienti naturali ed economici.

Dopo aver cucinato piatti dal profumo marcato, come ad esempio il pesce, non è raro che in casa si diffonda cattivo odore. Questo può provenire anche dal lavello, dove possono accumularsi residui di cibi ed acqua stagnante. Per questo, dopo aver lavato i piatti, è fondamentale pulire il lavello per preservarne la bellezza nel tempo ma anche per prevenire la diffusione del cattivo odore dalla cucina alle altre stanze di casa.

lavello pulizia addio cattivi odori
Ci sono due ingredienti naturali ed economici per pulire il lavello e prevenire il cattivo odore – Ecodibasilicata.it

Per eliminare il cattivo odore a volte non bastano profumatori d’ambiente o diffusori di fragranze e nemmeno detersivi specifici, ma bisogna agire tempestivamente sulla pulizia profonda del lavello e si può fare con due ingredienti naturali ed economici che quasi sicuramente si hanno già in dispensa.

I due ingredienti per lavare e profumare il lavello

Dal lavello possono provenire cattivi odori che dalla cucina si possono diffondere al resto della casa. Piuttosto che acquistare prodotti specifici e chimici per la pulizia del lavandino e per rimuovere con successo il cattivo odore, si possono usare due ingredienti naturali e molto efficaci.

Lavello: sale e limone per pulirlo
I due ingredienti per lavare e profumare il lavello sono proprio loro, sale e limone – Ecodibasilicata.it

Si tratta di due prodotti che si hanno quasi sicuramente già in casa e che sono molto efficaci per pulire il lavello: si tratta di limone e sale. Questi ingredienti sono spesso usati come rimedi naturali per svolgere le faccende domestiche e risultano molto utili anche per la pulizia del lavandino. Basterà prendere un limone, tagliarlo in due e cospargerne la superficie con del sale.

A questo punto strofinare accuratamente la metà del limone con sale su tutta la superficie del lavello, anche sulle pareti e sulla rubinetteria, facendo dei movimenti circolari. Ripetere l’operazione più volte e, quando ormai tutto il lavello sarà ricoperto di limone e sale, lasciare in posa per qualche istante e poi risciacquare con abbondante acqua. Infine asciugare tutto con un panno asciutto e pulito.

Il risultato sarà un lavello brillante e nessun cattivo odore dallo scarico, a prescindere dalla pietanza appena cucinata. Insomma, con due ingredienti semplici ed economici, che quasi sicuramente si hanno già in casa, sarà possibile pulire il lavandino ed avere un’aria fresca e pulita senza usare detergenti chimici e senza diffondere in casa fragranze artificiali e potenzialmente dannose per la salute propria, dei propri cari e di eventuali animali domestici.

Impostazioni privacy