Nutella vegana, boom di vendite: ma sapete cosa contiene davvero?

La Nutella vegana sta destando grandi entusiasmi tra chi ha optato per una dieta plant based. Vediamo quali sono i ingredienti. 

La Ferrero ha depositato il marchio per produrre la Nutella vegana. La crema spalmabile più famosa al mondo diventa  green. Scopriamo quali sono gli ingredienti. Alzi la mano chi non ama la Nutella. Impossibile non amare la crema spalmabile alle nocciole e al cioccolato più golosa che ci sia.

Nutella vegana
La Ferrero produrrà anche una Nutella vegana (ecodibasilicata.it)

Il mix di consistenza e sapore dolce al punto giusto, ha decretato l’indiscusso successo di questo prodotto che, nonostante le numerosissime alternative in commercio, ad oggi continua a sbaragliare la concorrenza.

La Nutella presto sarà disponibile anche in versione vegana e, dunque, anche chi da anni ha dovuto rinunciare a questa golosità, presto potrà tornare a spalmarla sul pane o a mangiarla direttamente a cucchiaiate. La Ferrero, infatti, ha depositato il marchio “Nutella Plant based” presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

Nutella vegana: ecco gli ingredienti

È stata accolta con grande entusiasmo da parte dei vegani la notizia che, molto presto, sugli scaffali dei supermercati sarà disponibile la Nutella plant based, cioè senza prodotti di derivazione animale. Il prodotto, dunque, sarà adatto non solo a chi ha optato per un’alimentazione vegana ma anche per chi è intollerante al latte. Vediamo quali saranno gli ingredienti.

Nutella vegana ingredienti
Gli ingredienti della Nutella vegana (ecodibasilicata.it)

Chi sceglie la Nutella la sceglie per consistenza e gusto: nessuno si aspetta che sia un prodotto sano e che faccia bene alla salute. Infatti non si tratta di un prodotto da consumare ogni giorno ma occasionalmente. La Nutella classica contiene molto zucchero, olio di palma, latte e solo il 13% di nocciole. Percentuale decisamente bassa soprattutto se confrontata con altre creme spalmabili che arrivano anche al 54% di nocciole.

La Nutella vegana sarà più sana di quella classica? Non si sa. La Ferrero, per il momento, non ha ancora reso nota la lista degli ingredienti. È probabile che la percentuale di nocciole, cacao e zucchero resti la stessa e che tra gli ingredienti resti anche l’olio di palma. Probabilmente la Nutella plant based conterrà una bevanda vegetale a base di soia o di avena al posto del tradizionale latte scremato che è presente nella Nutella classica.

Insomma anche se vegetale al 100%, non è assolutamente detto che la Nutella vegana sarà più sana della Nutella classica. E forse i vegani nemmeno si aspettano un prodotto più sano. Infatti in commercio esistono già diverse creme spalmabili vegane senza zucchero, proteiche e decisamente sane. Chi ha scelto di adottare un’alimentazione vegana, forse, non chiede alla Ferrero un prodotto sano ma chiede solo un prodotto plant based che sia il più possibile identico alla Nutella. In ogni caso, per poter assaggiare la Nutella vegana, dovremo attendere ancora un po’: uscirà in commercio tra circa 6 mesi.

Impostazioni privacy