Nuova variante Covid JN.1, i sintomi a cui fare attenzione

Tutto quello che bisogna sapere sulla nuova variante Covid JN.1, i sintomi a cui fare attenzione. Le informazioni utili e le precauzioni.

Il Covid è tornato, anzi non se n’è mai andato. È stato sempre presente anche se non destava più preoccupazioni come nelle ultime grandi ondate, con contagi elevati, ricoveri e purtroppo un numero ancora significativo di morti. Negli ultimi mesi, il Covid ha ripreso a diffondersi in modo importante, con tanti contagiati e un incremento dei ricoveri.

variante covid sintomi
Nuova variante Covid JN.1, i sintomi a cui fare attenzione (ecodibasilicata.it)

La nuova ondata è caratterizzata dall’affermarsi di nuove varianti del coronavirus che provoca la malattia Covid e che potrebbero trovarci vulnerabili. Infatti, è passato molto tempo dall’ultima grande vaccinazione di massa, che è stata ormai due anni fa, con la terza dose del vaccino. Mentre in pochi hanno fatto la quarta vaccinazione e ancora meno si sono vaccinati quest’anno.

Per non correre rischi, anche se la malattia non è più grave come all’inizio, è bene vaccinarsi subito, soprattutto i soggetti più fragili, come gli anziani e le persone affette da patologie croniche o malattie che indeboliscono il sistema immunitario. Qui di seguito scopriamo qualcosa in più sulla nuova variante JN.1.

Nuova variante Covid JN.1, i sintomi a cui fare attenzione

Al momento, in Italia prevale la variante Eris del coronavirus SARS-CoV-2, che riguarda circa il 60% dei contagi. Si tratta di una sottovariante di Omicron, una delle più diffuse che si è imposta nel 2022, che circola insieme ad altre sottovarianti, come la BA.2.86, conosciuta anche con l’appellativo Pirola. Nel frattempo, potrebbe essere già arrivata una nuova variante, che proviene dal Lussemburgo e ora si sta diffondendo nel Regno Unito, la JN.1. Insomma, il coronavirus è sempre attivo e più crescono i contagi, anche senza gravi conseguenze, più aumentano le varianti, a causa del replicarsi del virus.

variante covid sintomi
Cosa bisogna sapere sulla nuova variante Covid (ecodiBasilicata.it)

Come riconoscere quale variante abbiamo preso in caso di contagio? Lo può dire solo un test fatto con il tampone molecolare (RT-PCR). Per il resto, i sintomi della malattia restano più o meno sempre gli stessi: stanchezza, mal di gola e tosse, congestione nasale, difficoltà respiratorie, mal di testa, febbre, brividi, dolori muscolari e perdita del gusto o dell’olfatto.

Se non siamo sicuri di avere un brutto raffreddore, una influenza o il Covid, è consigliabile fare un tampone, va bene anche il test antigenico rapido che si acquista in farmacia. In ogni caso, è bene restare a casa. Non solo per la propria salute ma anche per non contagiare gli altri.

Se si è nelle categorie a rischio oppure si abita con persone fragili, è altamente consigliabile vaccinarsi ed evitare il più possibile i luoghi al chiuso affollati, in caso indossare la mascherina protettiva FFP2 (sui mezzi di trasporto pubblico, al supermercato, al cinema e in tutti i luoghi affollati).

Impostazioni privacy