Non per forza latte e caffè: alternative sane e golose per una colazione salutare

Caffè e latte sono la combinazione più comune per iniziare la giornata, ma per chi volesse cambiare, ci sono tante valide alternative.

Siamo italiani e abbiamo le nostre abitudini, guai a chi ce le tocca. Sì, e per quanto riguarda il cibo forse anche un po’ di più, perché di manicaretti da leccarsi i baffi ne abbiamo davvero tanti, tra i migliori al mondo. Poi, la dieta mediterranea è sana, se bilanciata e in un regime nutrizionale controllato. Cosa volere di più?

Non per forza latte e caffè: alternative sane e golose per una colazione salutare
Non solo latte e caffè: tutte le alternative per una colazione bilanciata e gustosa – ecodibasilicata.it

Quindi, da bravi italiani, a colazione non c’è niente di meglio di un bel caffè, rigorosamente espresso, e un po’ di latte, oppure un cappuccino per chi va al bar. Il primo pasto della giornata non può essere sottovalutato: il corpo ha bisogno di liquidi, ma anche di nutrienti, dunque sarebbe bene non farlo di corsa con la borsa già in mano per scappare a scuola o al lavoro.

Inoltre, è consigliato non esagerare con gli zuccheri semplici, che soddisfano un craving immediato, sono istantanei, ma non ci fanno per nulla bene. Eppure, molti scelgono una merendina confezionata a casa in fretta e furia, senza godersi neanche i primi cinque minuti ristoratori della giornata. Di conseguenza, il caffè e il latte, possibilmente anche vitamine, una fonte di carboidrati e grassi ‘buoni’ e il gioco è fatto.

Ma chi non beve latte, è intollerante o vorrebbe sostituirlo ogni tanto, come potrebbe fare? Innanzitutto, si possono prendere in considerazione un gran numero di bevande vegetali: latte di soia, di riso, di cocco, di mandorle, di avena e anche alcuni meno comuni, come quelli di farro e d’orzo. Se ne guadagna in digeribilità e in grassi vegetali, tuttavia non in vitamina D e calcio, e spesso il portafogli non sorride.

Le alternative per una colazione sana senza rinunciare al gusto

Le bevande che si possono consumare sono svariate: anche il caffè da solo è una valida alternativa. Può essere allungato o espresso, l’importante è che non resti da solo, ma venga aiutato da altri elementi per fornire la giusta energia e i valori nutrizionali al pasto.

La colazione per chi vuole eliminare il latte: dal caffè alle tisane
Iniziare la giornata con una tazza di tè può essere un’ottima soluzione – ecodibasilicata.it

C’è chi apprezza molto il tè caldo, ancora meglio se verde. Ha ottime proprietà, ma vale lo stesso discorso del caffè: bisogna consumarlo insieme ad altri alimenti in una dieta bilanciata. Si può optare anche per un infuso depurativo, come una tisana, che poi può essere bevuta durante tutta la giornata. Un’ottima soluzione è rappresentata dagli estratti di frutta e verdura freschi: basterà un frullatore (o un estrattore) per abbinare i prodotti che più vi piacciono e avere una colazione completa (ma aggiungete una fonte proteica).

Infine, sta prendendo sempre più piede il kefir, solitamente ottenuto per fermentazione del latte, ma anche dell’acqua o da bevande vegetali. Il suo vantaggio rispetto alla concorrenza è essere ricco di probiotici, ma fate attenzione al contenuto di additivi e conservanti.

Impostazioni privacy