Non ci crederai, ma il segreto è in queste piante: molti le posizionano in camera da letto e dormono serenamente

Vuoi dormire sogni tranquilli? Ecco quali sono le piante che devi assolutamente posizionare in camera da letto. Corri subito ai ripari!

Che ogni pianta abbia una proprietà particolare e cosa ormai nota. Ma avresti mai pensato che ci sono alcune piante che riescono addirittura a migliorare la qualità del sonno? Alcuni studi in merito hanno lasciato senza parole, ma di di quali parliamo.

Piante in camera che aiutano il sonno
Non ci crederai, ma il segreto è in queste piante: molti le posizionano in camera da letto e dormono serenamente- Ecodibasilicata.it

Si tratta di una scoperta sensazionale, che sicuramente aiuterà tutti quelli che fanno fatica ad addormentarsi e a rimanere addormentati tutta la notte. Ma non ci dilunghiamo troppo ed andiamo a scoprire di quali parliamo. Se le abbiamo già in casa possiamo provarle subito a sistemarle in camera da letto.

Queste piante migliorano la qualità del sonno

Alcune piante possono migliorare la qualità del sonno e per questo può essere vantaggioso posizionarle all’interno di una camera da letto. Non serve creare un “bosco”, ma basta individuare le specie giuste che possono effettivamente aiutarci a dormire meglio.

Le piante che aiutano il sonno
Ecco l’elenco delle piante da mettere in camera da letto per stare bene- Ecodibasilicata.it

Il vantaggio di avere queste piante in camera da letto è legato al filtraggio dell’aria e ad una maggiore produzione di ossigeno. Inoltre, le piante che conciliano il sonno sono responsabili anche dell’aumento dell’umidità: condizione che, nella giusta quantità, apporta significativi benefici alle vie respiratorie. Ma a quali stiamo facendo riferimento? Parliamo del  cactus, la spada di San Giorgio, l’aloe vera e l’edera inglese.

Il cactus è una pianta che appartiene alla famiglia delle succulente e che comprende circa tremila specie. Queste piante si adattano perfettamente agli ambienti aridi, grazie all’accumulo di acqua all’interno dei tessuti. Per questo motivo, possono stare in casa anche durante la stagione invernale quando i riscaldamenti sono accesi.

Il cactus è responsabile dell’assorbimento della anidride carbonica e non consuma ossigeno, per questo motivo è perfetto per la camera da letto. Anche la Spada di San Giorgio è una pianta che permette di filtrare l’aria. Conosciuta anche con il nome di Sansevieria, questa pianta è molto utilizzata in ambienti interni: ha bisogno di poca cura e occupa poco spazio.

Deve essere posizionata in una stanza con molta luce, al riparo da corrente di aria fredda e calde. E cosa dire del’aloe vera che è in grado di filtrare l’aria e di aiutare a migliorarne la qualità, oltre ad avere un valore estetico e ornamentale di tutto rispetto. L’aloe vera in casa contribuisce a ridurre lo stress e a migliorare l’umore.

Infine, c’è l’edera inglese che oltre a filtrare l’aria è ottima per prevenire la formazione di muffa. Si adatta perfettamente nelle stanze più buie. Adesso che conosci le proprietà di queste piante devi solamente provarle e vedrai che i risultati non tarderanno ad arrivare!

Impostazioni privacy