New York, la chicca di cui pochi sanno: altro che grattacieli, sembra un luogo incantato

Anche una metropoli come New York ha i suoi angoli storici suggestivi: c’è un luogo incantato di cui molti ancora ignorano l’esistenza.

Una volta John Lennon spiegò il suo amore per New York dicendo che fosse vissuto nei tempi antichi avrebbe voluto vivere a Roma, il centro del mondo, ma essendo nato nel Novecento non poteva far altro che innamorarsi della Grande Mela, la vera nuova Roma. Chi visita New York lo fa per sentirsi al centro della contemporaneità, per essere ispirato, incantato e vivere esperienze irripetibili.

Un luogo che non ti aspetti a New York
Attrazioni inaspettate a New York Ecodibasilicata.it

La grande città americana è innanzitutto un enorme crocevia di culture, lingue e tradizioni. A New York, fra grattacieli e ciclopiche costruzioni, il visitatore può esplorare quartieri come Little ItalyChinatown, e Harlem, densi di storia e suggestioni, e immergersi nella vivace scena artistica di Brooklyn. Tanti sono i luoghi iconici, dalla Statua della Libertà all’Empire State Building, dal ponte di Brooklyn a Central Park.

Un luogo incantato a New York: il castello nel parco

Ogni scorcio ha una particolare storia da raccontare, che spesso parla di modernità, voglia di grandezza e di aspirazione alla libertà. Poche righe più su abbiamo citato Central Park… In pochi sanno che esiste un luogo quasi incantato a New York nei pressi del parco.

In uno dei punti più alti del parco c’è un vero e proprio castello da fiaba: è il Belvedere Castle, un luogo che offre una visione mozzafiato in un contesto gotico e romantico, in mezzo all’oasi di natura di Manhattan. L’architettura della costruzione rappresenta un vero e proprio unicuum a New York: si tratta di un vero e proprio castello dallo stile eclettico.

Il castello di New York: perché visitarlo
Il Belvedere Castle a New York: davvero un luogo incantato Ecodibasilicata.it

Progettato da Calvert Vaux e Jacob Wrey Mould nel 1867, l’edificio è un esempio di architettura neo-gotica, in cui si è scelto di combinare elementi medioevali e romantici in una struttura polifunzionale. All’inizio il castello era stato pensato per essere una piattaforma aperta, senza finestre o porte: doveva servire come torre panoramica.

Situato sulla Vista Rock, questo luogo incantato di New York si erge su quella che è la seconda elevazione naturale più alta di Central Park. Per questo chi si affaccia dal ponte può godere di una fantastica vista panoramica sullo skyline newyorkese, sul Turtle Pond e il Great Lawn.

Oggi è anche un museo: il Belvedere Castle contiene infatti sale espositive, oltre a un ponte di osservazione che permette ai visitatori di affacciarsi su Central Park e di ammirare i grattacieli della città. All’inizio del Novecento ospitava la stazione meteorologica ufficiale del parco. Dopo aver subito varie modifiche e restauri, ora è un centro turistico, con negozi di souvenir, uffici collegati alla tutela del parco, sale conferenze ed espositive.

Impostazioni privacy