Metti due semini di limone nella terra con questo trucco: avrai una pianta bellissima in soli 25 giorni

La pianta di limoni è decorativa e fornisce frutti succosi e biologici se coltivata a casa, in questo modo puoi ottenere le piantine facilmente.

Il limone è un agrume molto utilizzato in cucina, sia per insaporire gli alimenti che per creare bevande, sorbetti, gelati o rendere più gustoso il tè. Ma questo frutto non è solo buono. Il suo colore giallo intenso dona buon umore e i nutrienti che contiene regalano benessere ed energia. Ma come fare per coltivare la pianta di limone in casa per avere frutti biologici?

Come ottenere una pianta di limone dai semi
Come ottenere una pianta di limone dai semi, è facilissimo- Ecodibasilicata.it

Non è poi così complicato se segui queste semplici indicazioni. Bastano pochi semini per estratti da un limone non trattato per riuscire a far crescere nel giardino o sul terrazzo, una o più piante da cui ottenere diversi frutti gialli e succosi. Per riuscirci non servono attrezzi o prodotti particolari e può farlo chiunque anche con i bambini per avere in poco tempo piantine da coltivare.

Pianta di limone, come coltivarla partendo dai semi

Ogni frutto ha i semi da cui si possono sviluppare nuove piantine, in questo caso parliamo dei limoni. Quante volte hai provato a far crescere delle piantine con i semini trovati nel frutto? La maggior parte delle volte non accade nulla o ci vuole troppo tempo, ma c’è un trucco che non conosci per riuscire a ottenere piantine di limone in soli 25 giorni. Prima di tutto è importante scegliere limoni bio, quindi non trattati, per avere semi che possono germogliare.

Come avere una pianta di limoni in pochi giorni
I consigli per avere una pianta di limoni in pochissimi giorni-Ecodibasilicata.it

Se hai a disposizione uno di questi agrumi, procedi in questo modo. Taglia a metà un limone, prendi uno spremi agrumi ed estrai il succo come fai normalmente. Meglio utilizzare uno strumento manuale e non elettrico che rischierebbe di rompere i semi. Lascia il suo succo nei contenitore e prendi i semini asciugandoli un po’ per renderli meno scivolosi. A questo punto prendi una pinzetta, del tipo che si usano per le ciglia.

Tieni un seme di limone tra le dita e con la pinzetta elimina la pellicina esterna. All’interno di essa si trova il vero seme da cui nasce la nuova pianta di limoni. Una volta spellato il primo semino, procedi con il successivo e continua fino a finire tutti i semini.

Ora prendi un contenitore in plastica con coperchio, metti sul fondo un tovagliolino e spruzzalo con dell’acqua. Prendi i semi di limone spellati e appoggiali sulla carta, una volta posizionati coprili con un altro tovagliolino bagnato. Copri il contenitore e scrivi la data sul coperchio. Guarda il video Youtube di @naturaebellezza per saperne di più.

Riponi il contenitore in una zona dove c’è luce ma non diretta. Il sole contro il barattolo potrebbe scaldare troppo bruciando i semi quindi attenzione alla posizione. Una volta fatto questo, attendi 15 giorni e apri il contenitore, vedrai i primi germogli. È il momento di prendere i semi e inserirli nel terreno in un vasetto facendo attenzione a posizionare le radici verso il basso. Chiudi il vaso in un sacchetto e attendi 10 giorni per vedere spuntare le prime foglioline.

Impostazioni privacy