Lutto a Vite al Limite: la 30enne Gina non ce l’ha fatta, un altro addio nel reality

Al famoso reality show del Dottor Nowzaradan a volte non c’è il lieto fine: purtroppo una giovanissima donna ha perso la sua lotta. Ecco la sua toccante storia.

Sono purtroppo diversi i decessi delle persone che, nonostante le cure e l’operazione chirurgica, sono avvenuti e che hanno causato immenso dolore. Il problema è che la gravissima obesità, anche se trattata con le diete del dottor Nowzaradan  può causare altre problematiche importante. Molto spesso i pazienti soffrono di varie patologie

lutto a vite al limite giovane 30enne muore
Lutto a Vite al Limite: la 30enne Gina non ce l’ha fatta, un altro addio nel reality-Credit Instagram @younannozaradan-Ecodibasilicata.it

Prima della giovane trentenne deceduta di recente, altri partecipanti avevano perso la vita. Parliamo di Henry Foots (54 anni), Robert Buchel (41 anni), James “L.B.” Bonner (suicida a 30 anni), Lisa Fleming (50 anni), Sean Milliken (29 anni), Kelly Mason (42 anni), Coliesa McMillian (41 anni).

Chi è la giovane donna che non ce l’ha fatta a sopravvivere: lutto a Vite al Limite

Si chiamava Gina Marie Krasley, e aveva partecipato al famoso programma televisivo Vite al Limite, che in Italia viene trasmesso da Real Time. L’hanno trovata deceduta in casa. Gina, oltre al grave problema dell’obesità, aveva rivelato durante la sua partecipazione al reality la sua storia di vita, molto difficile e triste.

sala operatoria del dottor nowzaradan
Cosa è successo alla giovane donna che ha partecipato a Vite al limite -Credit Instagram @younannowzaradan-Ecodibasilicata.it

Infatti è emerso che la sua obesità arriva da un trauma infantile: Gina si rifugiava nel cibo perché da piccola era stata maltrattata dal padre. A 30 anni aveva deciso di dare una svolta alla sua vita, buttando giù tutto il peso, fisico ed emotivo, che la opprimeva.

Non tutti i partecipanti al programma ce la fanno, purtroppo; nonostante le cure e le premure del dottor Nowzaradan, tanti partecipanti non riescono a seguire la dieta ferrea e alcuni muoiono durante l’intervento di by-pass gastrico, perché il loro organismo, ormai compromesso, non ce la fa.

Gina Marie Krlasley era però riuscita a terminare il difficile percorso; dopo 12 mesi pesava 252 chili ed era divenuta piuttosto famosa anche perché sui Social divulgava la sua esperienza, il suo dolore, ma anche tanti messaggi di speranza e fiducia nella vita. Amava la danza, e voleva aprire una scuola per bambini “speciali”.

Nonostante la buona volontà, però, Gina non ce l’ha fatta, ed è l’ottava persona che perde la vita dopo la partecipazione al programma. Le cause della sua morte non sono state ancora rese note, ma come detto poco sopra è probabile che il suo cuore non abbia retto alla gravissima obesità che l’aveva colpita fin da giovanissima.

Impostazioni privacy