La malattia di Flavio Insinna sconvolge il pubblico: non è ancora finita

Sai che Flavio Insinna ha avuto una malattia che lo ha devastato per molto tempo? Ecco come ne è uscito e come sta adesso.

Flavio Insinna, personaggio abituale della TV, ha condotto per molto tempo un programma molto seguito: l’Eredità. Il suo modo di porsi molto popolare lo ha fatto diventare il beniamino del pubblico. Bravissimo attore con una vena anche comica ha saputo interpretare ruoli brillanti ma non solo! Ora ha lasciato la conduzione del programma di Rai 1 per concentrarsi su nuovi progetti e sulla sua carriera di attore. Ma un’ ombra nella sua vita, lo ha accompagnato per molto tempo.

Flavio insinna malattia
La malattia di Flavio Insinna sconvolge il pubblico: non è ancora finita-Credit ANSA-Ecodibasilicata.it

Insinna nasce a Roma nel 1965, frequenta poi il liceo classico e prova ad entrare nell’Arma dei Carabinieri senza però riuscirvi; si inscrive negli anni 90 alla scuola di recitazione e si diploma con il grande Gigi Proietti che sarà un personaggio fondamentale nella sua carriera e nella sua vita. Da lì parte un percorso professionale tutto in ascesa che però dovrà fare i conti con una terribile malattia che accompagnerà l’attore per lungo tempo.

Scopriamo insieme la malattia di Flavio Insinna contro cui ha dovuto combattere e come ne è uscito.

In un’intervista racconta dei suoi grandi successi e della sua formazione con quel suo modo semplice e immediato che lo rende così amato dal suo pubblico ma spiega anche i momenti difficili e duri da superare per la sua malattia; Flavio Insinna ha sofferto di depressione per molto tempo. Questa malattia si sa è insidiosa e molto pericolosa specialmente se non se ne riconoscono subito i segnali, si può curare ma ci vuole tempo e fatica ma soprattutto consapevolezza.

Flavio Insinna malttia chi lo ha aiutato
Come ha affrontato la malattia Flavio Insinna-Credit ANSA-Ecodibasilicata.it

Fortunatamente, come racconta lui stesso, suo padre lo incitò a curarsi al più presto e l’attore seguì il consiglio. Nonostante la sua vita e la sua professionalità siano andate avanti, il peso sul cuore lo ha portato per molto tempo e come sempre, chi ha subito questa malattia sa che una traccia rimarrà sempre nel proprio animo.

Anche la morte di suo padre non ha aiutato e Insinna si è fermato, non ha lavorato per un periodo perché, come dice lui stesso, non è vero che lo spettacolo deve andare avanti!

Comunque l’attore non si è fatto abbattere e anche se sente sempre in fondo all’anima la traccia della sua malattia, ha imparato ad affrontarla e ora sa per certo di voler bene alla vita e di voler essere sempre allegro anche senza motivo.  Un atteggiamento sicuramente positivo nonostante l’enorme sofferenza che ha dovuto subire.

Impostazioni privacy