Il Superbonus potrebbe far aumentare le tasse sulla casa: ecco di quanto può crescere l’IMU

È stato il Corriere della Sera ad effettuare una simulazione per comprendere l’impatto della riqualificazione degli immobili sull’IMU: ecco cos’è emerso.

La simulazione effettuata dal Corriere della Sera è originata da un interrogativo: a seguito della riqualificazione degli immobili effettuata grazie al Superbonus, i proprietari dovranno quindi sobbarcarsi un aggravio delle imposte? Ad esempio l’IMU, ovvero l’Imposta Municipale Unica applicata sulle seconde abitazioni e successive, subirà una variazione al rialzo?

Devono pagare più tasse le case riqualificate grazie al Superbonus? Approfondiamo la questione insieme
La simulazione di eventuale aumento dell’IMU è stata effettuata dal Corriere della Sera (EcoDiBasilicata.it)

L’area che il Corriere ha preso in considerazione per effettuare la simulazione ha incluso la zona semicentrale e la zona periferica del capoluogo lombardo di Milano. E per comprendere se ed in che misura gli immobili riqualificati attraverso il Superbonus comporteranno imposte e tasse maggiorate, ha considerato in particolare due disposizioni contenute nel Disegno di Legge di Bilancio.

Ebbene, partiamo da una prima constatazione: un immobile riqualificato attraverso le opere di efficientamento energetico effettuate tramite il Superbonus ha un valore maggiore rispetto allo stato in cui versava prima della riqualificazione.

Se su questi immobili venissero effettuate revisioni catastali, quindi, la loro classe di riferimento antecedente alle opere migliorative risulterebbe superata e scatterebbe per questo un riclassamento al rialzo che ne attesterebbe il maggior valore. E di conseguenza, quindi, dovrebbero pagare più tasse?

Le simulazioni effettuate dal Corriere della Sera: ecco le cifre

Il Corriere ha preso in esame immobili con una superficie calpestabile di circa 80 metri quadrati e la cui classe catastale, a seguito delle opere di efficientamento effettuate attraverso il Superbonus, sia migliorata all’interno delle categorie A2 ed A3. Ebbene, in questi casi secondo il Corriere l’IMU potrebbe aumentare da un minimo di 421,00 Euro all’anno per una casa di classe A3 nella zona periferica ad un massimo di 838,00 Euro all’anno per una casa di classe A2 in zona Milano centro.

Devono pagare più tasse le case riqualificate grazie al Superbonus? Scopriamo i dettagli
Secondo il Corriere, l’IMU potrebbe aumentare fino ad un massimo di 838,00 Euro all’anno per una casa di classe A2 in zona Milano centro (EcoDiBasilicata.it)

Nel semicentro di Milano, invece, gli aumenti simulati dal Corriere andrebbero da un minimo di 498,00 Euro per un’abitazione di classe A3 ad un massimo di 742,00 Euro per una casa di classe A2. Naturalmente questi aumenti scatterebbero soltanto per proprietari di seconde case e successive, ma non per i proprietari di un solo immobile non di lusso. 

Per questi ultimi, infatti, in caso di revisione catastale del bene immobile di proprietà riqualificato scatterebbe un reddito figurativo più cospicuo e, di conseguenza, un aumento dell’ISEE. Tuttavia, non essendo soggetti al pagamento dell’imposta IMU, non dovrebbero sostenere gli eventuali aumenti della Municipale Unica. 

Impostazioni privacy