I lavori più richiesti in Italia: queste figure sono introvabili | Ecco perché

Il mercato del lavoro italiano è in cerca di alcune figure da assumere, a causa della carenza di personale: quali sono i lavori più richiesti?

Dal Bollettino annuale del 2023 del sistema informativo Excelsior, risulta che degli oltre cinque milioni di contratti programmati dalle imprese, circa tre milioni sono delle posizioni vengono offerte per personale con titoli tecnico professionali e di istruzione e formazione professionale. Proprio qui, infatti, sono sorti dei problemi di irreperibilità, a quanto riporta anche il quotidiano del Sole 24 Ore, lamentati dalle aziende.

lavori più richiesti in Italia
Quali sono i lavori più richiesti in Italia? (ecodibasilicata.it)

Nonostante lo sprint imprenditoriale, che ricerca diverse figure, c’è un disallineamento tra la domanda e l’offerta di lavoro, specialmente in determinati settori. Le aziende ricercano del personale qualificato, che abbia esperienza e che sia in possesso di un certificato o un titolo di studio, che attesti la professione.

Tuttavia, anche il personale non qualificato è carente. L’offerta di lavoro italiana presenta diversi limiti rispetto alla domanda, sia per mancanza di adeguate competenze, sia per l’indisponibilità a svolgere specifici lavori. Alcune delle figure più ricercate, in Italia, sono carenti e le aziende continuano a mantenere le posizioni aperte.

Le aziende italiane ricercano diverse figure: quali sono le più gettonate

Oltre al dislivello tra la domanda e l’offerta, sono emerse nuove problematiche, come le dimissioni legate al desiderio di una migliore condizione di vita. Per cercare di sistemare questa situazione, ci sarebbe da migliorare la disponibilità dei giovani verso lavori considerati troppo faticosi o non abbastanza prestigiosi, tuttavia, dall’altro lato, si dovrebbe migliorare la qualità delle condizioni lavorative, inoltre, potenziare i servizi di orientamento è di fondamentale importanza.

aziende ricercano posizioni lavorative
Le aziende ricercano diverse posizione, a causa della forte carenza (ecodibasilicata.it)

Comprendere quali siano le professioni più richieste dal mondo del lavoro, aiuta, chi ha le competenze, a candidarsi verso le posizioni aperte, e aiuta anche i giovani e gli studenti, ad orientare i loro studi e la loro formazione verso scelte più ponderate, in base al lavoro futuro che andranno a fare, in base anche alle lauree che vengono maggiormente richieste dalle aziende, le quali rientrano in quattro categorie: economia e statistica; giurisprudenza; medicina e ingegneria.

Per chi sta valutando questi percorsi di studi, o è ancora indeciso su quale strada intraprendere, è molto importante capire che questi quattro ambiti di laurea, sono tra i più richiesti dal mondo del lavoro, ovviamente, dopo il conseguimento della laurea e terminato il percorso di studi. Al primo posto si posiziona il settore di economia e statistica, che prevede una richiesta di ben quarantamila unità aggiuntive entro il 2015.

Nello stesso periodo, vengono considerate trentanovemila unità lavorative nell’ambito della giurisprudenza, mentre nel settore medico sanitario, c’è una previsione di circa trentacinquemila nuovi dipendenti e l’ingegneria ha un bisogno di trentatremila nuovi assunti.

posizioni ricercate dal mondo del lavoro italiano
Tra i lavori più richiesti ci sono dei profili professionali qualificati, ma anche del personale non qualificato (ecodibasilicata.it)

Tra le figure più richieste, con un background tecnico professionale, di cui le imprese presentano forti carenze, spiccano gli ingegneri dell’informazione, posizionandosi in cima alla lista. Dopo questa professione, si classificano gli infermieri e le infermiere, nell’ambito medico, invece, c’è una grande richiesta di ostetriche, con l’ottanta per cento dei quarantaduemila profili ricercati. Sono difficili da reperire anche i tecnici delle costruzioni civili. Ma non finisce qui, perché non si riescono a trovare nemmeno operai specializzati.

La carenza di personale, nella categoria degli under trenta, si muove in una moltitudine di settori, dagli idraulici, a farmacisti, elettricisti in costruzioni civili e tecnici programmatori. Questa problematica nella ricerca di profili professionali qualificati, dimostra come sia necessario promuovere strategie di formazione e orientamento, migliorare le condizioni di lavoro e dei lavoratori, per cercare di colmare le lacune e indirizzate le posizioni ricercate anche a più persone.

Impostazioni privacy