Figli a scuola: devi controllare questo documento il 15 maggio o tuo figlio può non passare l’anno

Se i tuoi figli vanno a scuola c’è un documento a cui devi fare molta attenzione perché passino l’anno, quello del 15 maggio. 

Con il mese di maggio l’anno scolastico si avvia verso la sua conclusione e gli studenti iniziano a sognare l’estate che li aspetta. Prima di pensare alle vacanze o ai progetti a cui dedicarsi però bisogna riuscire a farsi promuovere , e non sono pochi i genitori in pensiero in questo periodo. Con delle medie incerte e qualche brutto voto non è sempre sicuro che i figli passino l’anno.

Attenzione al documento del 15 maggio
Bisogna fare attenzione al documento del 15 maggio per la promozione Ecodibasilicata.it

Se avere un po’ d’ansia per la fine dell’anno è normale questa è ancora più giustificata quando si hanno i figli che si stanno preparando alla maturità. Ma per poter stare tranquilli bisogna infatti aspettare di vedere cosa ha deciso il consiglio di classe, che è la sede in cui i professori si siedono per decidere debiti, promozioni e eventuali bocciature.

Gli scrutini di fine anno sono quindi il momento del verdetto finale per ogni studente, se sospendere il giudizio per alcune materie o promuovere senza debiti. Nel caso dei ragazzi della quinta superiore però sul tavolo del consiglio di classe c’è non la promozione ma l’ammissione alla Maturità, oltre a tutto ciò che riguarda le prove d’esame.

Cos’è il documento del 15 maggio

Per le quinte superiori tutto ciò che i professori scrivono su questo verbale è fondamentale. Prende il nome dalla data ultima fissata per finire di compilarlo e contiene tutte le informazioni principali relative all’esame di Maturità, a partire dagli obiettivi formativi raggiunti. Deve inoltre contenere i criteri utilizzati per la valutazione e i contenuti che saranno oggetto d’esame.

Per passare l'anno leggi il documento del 15 maggio
Per riuscire a passare la maturità bisogna controllare il documento del 15 maggio Ecodibasilcata.it

Sempre in questo documento occorre riportare come si è svolta la formazione trasversale per la materia di Educazione Civica e le attività per insegnare le materie in lingua straniera. Per compilarlo il consiglio di classe spesso allega alcune delle prove effettuate e delle certificazioni relative ai progetti attivati durante l’anno, come i PCTO.

Una volta che il documento del 15 maggio è completo di tutte le informazioni lo si pubblica sull’albo online della scuola superiore. In questo modo tutti hanno la possibilità di consultarlo, compresi gli studenti. Possono così scoprire anche i nomi dei commissari d’esame, sia interni che esterni all’istituto, per capire cosa li aspetterà una volta iniziato l’esame.

Impostazioni privacy