Fai attenzione all’Isee, potresti aver diritto a 460 euro

Controlla subito il tuo Isee: forse non lo sai ma potresti avere diritto a 460 euro subito. Vediamo cosa devi fare.

460 euro non cambiano la vita ma sicuramente possono fare molto comodo soprattutto in tempi di inflazione e prezzi alle stelle. Forse non lo sai ma potresti averne diritto. Controlla subito il tuo Isee perché è fondamentale per ottenere questo nuovo sussidio.

nuovo bonus da 460 euro
Potresti avere diritto a 460 euro e non lo sai/Ecodibasilicata.it

Nuovo bonus in arrivo ma per riceverlo è fondamentale che l’Isee non superi una certa soglia. Come gran parte dei sussidi attualmente in vigore, infatti, il Governo ha messo dei paletti reddituali per fare in modo di sostenere chi davvero è in uno stato di necessità.

In un contesto caratterizzato da rialzi in tutti i settori, l’Esecutivo ha, quindi, approvato un’altra misura che farà felici tante famiglie: un bonus di 460 euro. Cifra che, certamente, non cambia la vita ma che, altrettanto sicuramente, può aiutare ad arrivare alla fine del mese con più tranquillità.

Bonus da 460 euro: ecco come averlo

Fa attenzione al tuo Isee perché potresti aver diritto ad un nuovo aiuto del valore di ben 460 euro. Si tratta di un sussidio molto importante messo in campo dal Governo meloni per aiutare le famiglie più in difficoltà. vediamo, nel dettaglio, di cosa si tratta e cosa bisogna fare per avere questo bonus.

carta dedicata a te, requisiti
Ecco a chi spettano i 460 euro/Ecodibasilicata.it

Torna la Carta dedicata a Te, conosciuta anche con il nome di Social Card. Si tratta di un bonus che il Governo eroga una o due volte all’anno alle famiglie economicamente più svantaggiate. Infatti possono ricevere il sussidio solo quei nuclei familiari il cui Isee non superi i 15.000 euro.

Ma non è sufficiente: il nucleo familiare deve essere essere iscritto all’anagrafe dei residenti e deve essere composto da almeno 3 persone tra cui almeno un minore. La precedenza verrà data alla famiglie con bambini di età inferiore ai 14 anni. Restano esclusi i single, le coppie senza figli e le famiglie monogenitoriali. Esclusi anche i percettori della Naspi o dell’Assegno d’Inclusione o di qualunque altro sussidio a carico dello Stato.

La Carta dedicata a Te avrà un valore di 460 euro circa e tale importo potrà essere speso unicamente per acquistare generi alimentari o per fare benzina o, ancora, per acquistare biglietti e abbonamenti per i mezzi pubblici. Con la Social card non si possono acquistare medicinali né pagare le bollette delle utenze domestiche.

Per ricevere l’aiuto non è necessario fare domanda ma sarà l’Inps che, dopo aver controllato l’Isee – che, ricordiamo, non deve superare i 15.000 euro – invierà ai Comuni le liste dei beneficiari. Anche chi ha un Isee basso, tuttavia, potrebbe restare escluso in quanto ogni Comune ha diritto ad un certo numero di Social card in base al numero di residenti. Pertanto chi vive in Comuni molto piccoli resta di perdere il sussidio. La nuova ricarica della Carta dedicata a Te dovrebbe arrivare già a luglio.

Impostazioni privacy