Elena Sofia Ricci, l’operazione d’urgenza e la lunga degenza in ospedale: “Ho rischiato di morire”.

Elena Sofia Ricci ha passato un periodo da incubo: una malattia tanto improvvisa quanto inaspettata ha messo la sua vita in pericolo.

Elena Sofia Ricci è sempre stata un’attrice energica, solare e positiva. Negli ultimi anni non si è fermata un attimo, passando dal set di Che Dio Ci Aiuti al set (freddissimo) di Fiori Sopra l’Inferno, la serie Rai in cui interpreta Teresa Battaglia, un personaggio ruvido e scostante ispirato alla fotografa palermitana Letizia Battaglia, famosa essere stata una delle prime (e di certo una delle più grandi) fotoreporter italiane.

elena sofia ricci malattia
Elena Sofia Ricci – (Fonte IG @elenasofiaricci_officialpage) (ecodibasilicata.it)

La Ricci però ha dovuto dare un brusco stop alla propria carriera e anche alla propria vita a causa di una malattia che, se non curata bene e in tempo, avrebbe potuto letteralmente portarla alla morte.

L’incubo di Elena Sofia Ricci e la malattia che l’ha portata alla morte

In quel periodo era impegnata sul set di Che Dio Ci Aiuti 6 e stava lavorando con la stessa grinta con cui aveva sempre affrontato il proprio lavoro. Nel giro di pochissimo tempo, però, l’attrice si è ritrovata ricoverata in ospedale per essere operata d’urgenza alla schiena ed è stata costretta a una degenza di 4 settimane trascorse tutte in ospedale sotto osservazione.

elena sofia ricci malattia
Elena Sofia Ricci (Fonte IG @elenasofiaricci_officialpage) (ecodibasilicata.it)

Si è trattato di un vero e proprio choc per l’attrice che, pure avendo ormai soffiato sulle 60 candeline, ha affermato di sentirsi “una ragazza nell’animo”. Quell’episodio però le ha fatto toccare con mano la necessità di ascoltare di più i bisogni del proprio fisico, senza pretendere troppo da se stessa e soprattutto senza trascurare i sintomi, chiarissimi, che il corpo manda in determinati casi.

È stato infatti proprio l’aver trascurato per troppo tempo un dolore alla schiena che ha fatto sì che l’attrice sviluppasse una forte setticemia, cioè un’infezione batterica che, se non curata, avrebbe potuto portarla alla morte.

La setticemia, nota anche come sepsi, è una grave condizione medica causata dalla diffusione di virus o batteri nel flusso sanguigno, a seguito di un’infezione iniziale in qualsiasi parte del corpo, che in genere si sviluppa a partire dai polmoni, nel tratto urinario ma anche dalla pelle su cui sono aperte delle ferite. Si tratta d una condizione medica gravissima i cui sintomi principali sono febbre alta, brividi, tachicardia ma anche confusione e stato di shock.

“Sono stata in ospedale un mese, con tre ascessi, ho rischiato di morire. Ma mi pareva troppo presto andarmene a 58 anni, con due figlie da seguire e tanto altro ancora da fare. […] Ho avuto  molta paura, da allora mi sto sforzando di non tirare più troppo la corda, anche se è difficile perché di carattere sono fatta così” ha dichiarato l’attrice a diversi anni di distanza da quel

Impostazioni privacy