Dopo il gas sconti anche sulle bollette dell’acqua: come fare richiesta subito

In Basilicata dopo lo sconto sulle bollette del gas arriva anche lo sconto sulle bollette dell’acqua. Tutto quello che devi sapere in merito.

La regione Basilicata soddisfa il 75% del fabbisogno nazionale di petrolio e dà acqua ad oltre 4 milioni di abitanti. Per questo motivo la regione ha deciso di introdurre una serie di bonus indirizzati in favore dei cittadini residenti.

sconto sulle bollette dell'acqua
Sconto sulle bollette del gas – Ecodibasilicata.it

Grazie ai bonus introdotti dalla regione Basilicata, i cittadini Lucani beneficiano di importanti sconti sulla bolletta del gas. Ma non si tratta di una misura provvisoria, bensì di un provvedimento che durerà almeno nove anni. Così facendo a partire dal 2022 i residenti della Basilicata non pagano più la quota di gas naturale in bolletta.

Queste scelte hanno portato anche ad un altro importante vantaggio per l’intera regione che, attualmente, è quella con il tasso di inflazione più basso in Italia.

Stando a quanto annunciato dal governatore Bardi è previsto un’importante novità che interesserà anche le bollette dell’acqua.

Dopo il gas anche le bollette dell’acqua: in Basilicata costa tutto di meno

Dopo aver esonerato i residenti dal pagamento della quota di gas naturale, in Basilicata si è deciso di introdurre un’importante agevolazione che ha a che fare con i consumi di acqua.

sconto sulle bollette del gas
Un’importante novità che interesserà anche le bollette dell’acqua (ecodibasilicata.it)

Come confermato dal governatore Bardi, è stato approvato un provvedimento che porterà alla realizzazione di tre impianti fotovoltaici. Così facendo, l’acquedotto principale della Basilicata potrà essere alimentato con energia green proveniente dai suddetti impianti. Tutto ciò porterà ad una notevole riduzione dei costi, che si proietterà anche nelle bollette dei cittadini.

Per poter accedere al bonus acqua è necessario avere un ISEE pari o inferiore a €30.000. A conti fatti quest’agevolazione coinvolgerà circa 70.000 famiglie, per le quali la bolletta dell’acqua diventerà gratuita. Tutto ciò sarà possibile grazie alle compensazioni ambientali e non oil delle compagnie energetiche, con le quali si è messo appunto un intervento strutturale che abbasserà il costo dell’energia.

Uno dei motivi per i quali in Basilicata si stanno adottando politiche di agevolazioni energetiche è legato al tentativo di risolvere, o quantomeno limitare, lo spopolamento del territorio.

Basti pensare che l’intera regione della Basilicata accoglie 550.000 abitanti. Per questo motivo infatti avverrà anche la chiusura di molti istituti scolastici. Perciò la regione ha deciso di intervenire cercando di migliorare il proprio appeal e le condizioni di vita per trattenere la popolazione, soprattutto quella più giovane.

Con il bonus gas e il bonus acqua, i cittadini lucani riceveranno un aiuto concreto e duraturo.

Impostazioni privacy