Deodoranti, i marchi da evitare secondo un recente test: “Presenza di sostanze nocive”

Acquistare un deodorante per ascelle non è una scelta facile: in molti marchi sono state trovate sostanze nocive, ecco quali evitare.

Le ascelle sono una delicatissima parte del corpo, dove sono presenti diverse ghiandole e la pelle è molto più sottile del normale. Sia per uomini che per donne, l’uso prolungato a determinati prodotti deodoranti ha portato all’irritazione di questo tessuto ghiandolare che, gonfiandosi, si è riuscito a sentire anche sotto le dita. Spesso le donne lo scambiano per un tumore, ma difficilmente hanno mai pensato che potesse dipendere dai deodoranti.

deodoranti nocivi
Quali sono i deodoranti considerati nocivi – ecodibasilicata.it

Purtroppo in commercio si pensa più al modo migliore per evitare odori sgradevoli che alla pericolosità di alcuni agenti che vengono inseriti. Diverse ricerche hanno per esempio dimostrato che anche la pietra naturale di sali di alluminio è nociva in quanto comedogena, perché chiude i pori facendo infiammare la zona. Dopo svariati test è venuto fuori che anche la maggior parte dei famosi marchi da supermercato (e non solo) di deodoranti ha inserito all’interno componenti nocive che possono alterare l’equilibrio dell’epidermide.

Sostanze nocive nei deodoranti, attenzione a cosa mettete sotto le vostre ascelle: diversi non passano il test

La presenza di alluminio nei deodoranti ha spinto i ricercatori a fare diversi test. In alcuni casi si è concluso lo studio dicendo che non c’è una vera e propria ‘contaminazione’ dell’organismo poiché dalla pelle non ne viene assorbito poi così tanto. Altri test hanno invece evidenziato che l’assorbimento cutaneo degli antitraspiranti nell’area locale del seno, a basso livello ma a lungo termine, potrebbe ricoprire un ruolo nell’aumento dell’incidenza del cancro alla mammella.

deodoranti pericolosi
Quali sono i deodoranti più pericolosi che non dovrebbero essere acquistati -ecodibasilicata.it

A deludere nei risultati dei test su sostanze nocive sono proprio i deodoranti dei marchi più noti. Ben 5 non superano il test e sono, in ordine dal peggiore: il deodorante minerale 48H di Vichy, il roll-on “flower fresh” 48h di Rexona, il Dove Original 48 h, il Nivea Original Care 0% e il deodorante body 24 h di Avène.

In particolare Peg, formaldeide, dietilftalato e polimeri sintetici sono le sostanze nocive riscontrate. Il dietilftalato è ancora sotto esame perché si sospetta possa influenzare l’equilibrio ormonale umano. La formaldeide è irritante e se inalata cancerogena. Insomma, non c’è da fidarsi con i deodoranti in vendita ai supermercati, ma spesso neanche con quelli in vendita in farmacia. È quindi importante rivolgersi a marchi più seri, magari anche meno conosciuti, che hanno un’etica migliore.

Impostazioni privacy