Creme spalmabili al cioccolato, le migliori e le peggiori secondo Gambero Rosso

Quali sono le migliori e le peggiori creme spalmabili sul mercato? Gambero Rosso stila la classifica ed ecco quali sono le più buone.

Tra le golosità più irresistibili, c’è sicuramente la crema spalmabile alla nocciola: attrae come una calamita, è difficile resistere e fermarsi dal mangiarla. Da sola a cucchiaiate o spalmata sulla classica fetta di pane, ma anche per farcire i dolci più vari, questa crema a è una bontà che piace a tutti o comunque certamente alla maggior parte delle persone.

creme spalmabili classifica gambero rosso
Quali sono le migliori creme spalmabili secondo il Gambero Rosso (ecodibasilicata.it)

In commercio se ne trovano diverse e si può dire che si assomigliano un po’ tutte. Il gusto le fa sembrare tutte molto simili se non per qualche leggera differenza nella gradazione dell’aroma di nocciola, più o meno accentuato, nella dolcezza, più o meno forte e in qualche sentore, a volte di vaniglia, a volte burroso.

Nei test di degustazione, come quelli effettuati da Gambero Rosso, si riscontra che il prodotto leader nel settore, la Nutella, è così tanto amata e ha abituato così fortemente i consumatori al suo gusto che non si sa distinguere circa la qualità. Il consumatore medio non sa capire dal gusto quale sia la crema spalmabile migliore.

La migliore e la peggiore crema spalmabile alla nocciola secondo Gambero Rosso

Gambero Rosso ha eseguito un blind test basandosi su 25 creme spalmabili per una valutazione di qualità e gusto. Sono stati analizzati l’aspetto, la texture, il profumo, il profilo aromatico e le sensazioni retrolfattive di ognuna. I risultati del test sono diversi da quelli che forse molti potrebbero aspettarsi. La Nutella, regina indiscussa delle creme spalmabili, di certo la più famosa, non è al primo posto, ma raggiunge solo il quarto.

I 25 campioni di crema spalmabile sono stati resi anonimi e fatti degustare da assaggiatori professionisti che hanno dato il loro giudizio in base ai parametri presi in esame. Al primo posto, con un punteggio di 78/100, si è classificata la crema Novi ritenuta sorprendente in termini di gusto e qualità.

crema spalmabili classifica
Le migliori e peggiori creme spalmabili secondo Gambero Rosso (ecodibasilicata.it)

È piaciuta più della Nocciolata Classica Rigoni Asiago, che – con un punteggio inferiore di 15 punti – è al secondo posto. Entrambe per raggiungere le prime posizioni hanno una qualità determinata dalla prevalenza di grassi pregiati come l’olio delle nocciole e il burro di cacao ed una buona percentuale di nocciole che si aggira sul 45%. Anche la texture è risultata eccellente con una cremosità omogenea e raffinata, vellutata e sottile.

Al terzo posto c’è la crema alla nocciola di Conad Sapori&Dintorni ottenuta con nocciole del Piemonte, latte scremato, cacao magro e lecitine di soia e aromi naturali. La nota dolce rimane anche nel retrogusto ma si unisce bene all’aroma tostato e al cacao.

La Nutella è solo quarta in classifica e si caratterizza per contenere un elevata quantità di olio di palma e di zucchero, la metà del prodotto in termini quantitativi. Proprio per questo elemento e per la presenza di solo il 13% di nocciole non raggiunge i vertici e si posiziona con un giudizio definito al limite della sufficienza.

Impostazioni privacy