Come si presenta il tumore cardiaco che ha colpito Flavio Briatore: sintomi e come accorgersene subito

Recentemente Flavio Briatore è stato colpito da un tumore cardiaco: come si presenta questa patologia e quali sono i primi sintomi?

L’imprenditore Flavio Briatore pochi giorni fa ha subito un intervento chirurgico per la rimozione di un tumore benigno al cuore. L’operazione è stata effettuata presso l’Ospedale San Raffaele di Milano e ha destato l’attenzione su questa forma tumorale poco conosciuta.

tumore cardiaco: sintomi e cure
Cos’è il tumore cardiaco e come si manifesta – ecodibasilicata.it

Per quanto riguarda le malattie cardiache il tumore non è certo tra quelle più note. I problemi al cuore che si conoscono di più sono l’infarto, l’ipertensione legata al mal funzionamento di esso, ma non certo una forma tumorale. In realtà però, anche questo organo vitale può essere colpito dal cancro. Ci sono diverse cosa da sapere su questa malattia, innanzitutto il fatto che anche in questo caso il tumore può essere maligno o benigno. Ma quali sono i sintomi, fin dalle prime manifestazioni della sua presenza e quali i trattamenti e le cure per combattere il cancro al cuore?

Tumore cardiaco: che cos’è e quali sono i sintomi

I tumori cardiaci si distinguono in quelli di tipo primitivo o di tipo metastatico. Nel primo caso l’origine è nella trasformazione delle cellule cardiache mentre nel secondo caso avviene a seguito di un tumore manifestatosi prima in un altro organo. I tumori cardiaci benigni sono molto più frequenti di quelli maligni.

Si tratta infatti di una patologia abbastanza rara, rappresenta lo 0,02% di tutte le patologie tumorali. Il principale cancro cardiaco benigno si chiama mixoma, ed è quello che ha colpito Briatore. Nella maggior parte dei casi, il 75% si sviluppa nell’atrio sinistro e non produce metastasi. Per asportarlo, come è stato per l’imprenditore, è necessario un intervento di mini invasivo di toracotomia endoscopica con circolazione extracorporea.

tumore cardiaco sintomi
Flavio Briatore, tumore al cuore: quali sono i sintomi. Credits: Instagram @briatoreflavio (ecodibasilicata.it)

La formazione del tumore avviene generalmente all’interno dell’atrio sinistro. Cresce con estrema rapidità e per quanto riguarda i sintomi l’insorgenza è insidiosa perché in molti casi non presenta alcun sintomo. Quando questi si verificano sono sintomi generici di un malfunzionamento cardiaco e quindi possono esserci palpitazioni, aritmie e respirazione corta e affaticata.

In caso non venga scoperto in tempo si può andare incontro ad un aggravamento che può comportare embolia polmonare, sincope, scompenso cardiaco e ovviamente può portare anche alla morte improvvisa. Gli esperti consigliano la prevenzione che consiste nell’effettuare l’ ecocardiogramma ogni 2 anni negli adulti al di sopra dei 40 anni o negli sportivi.

I tumori cardiaci maligni sono ancor più rari ma possono comunque presentarsi. Sono il fibroelastoma papillare, il rabdiomoma, il paraganglioma, ma anche l’angiosarcoma che si sviluppa solitamente sull’atrio destro e può estendersi al pericardio. Ci sono poi il mesotelioma e il linfoma cardiaco ancor piuù rari e associati a sindromi immunodepressive.

Impostazioni privacy