Carta prepagata per minorenni: gestisci tutto tramite un’app che promuove l’educazione finanziaria dei giovani

Arriva una carta anche per coloro che non hanno ancora 18 anni: è importantissima per insegnare ai ragazzi a gestire i soldi 

Con la digitalizzazione di oggi si compra tutto con lo smartphone o con la carta: i pagamenti elettronici hanno infatti avuto la meglio nella maggior parte d’Italia, anche per abbattere i numeri ancora altissimi di evasione fiscale annua. Con gli acquisti tracciati, da una parte lo Stato può controllare come circolano i soldi, dall’altra l’utente ha la possibilità di fare pagamenti veloci e senza problematiche relative al resto. Anche i più giovani ormai comprano sempre con lo smartphone, risulta un modo sicuro per evitare di girare con i soldi in tasca ed essere derubati.

carta prepagata minorenni
Come funziona la carta prepagata per i minorenni (ecodibasilicata.it)

Basta legare con un laccio il telefono al collo e il furto diventa raro perché per rubare il dispositivo dovrebbero strattonare troppo: per la legge un furto con lesioni è molto più grave. È per questo che fare una prepagata ai propri figli minorenni, soprattutto se vivono in città, potrebbe essere la scelta migliore in termini di educazione a una società digitalizzata, ma anche in termini di sicurezza. Per i più giovani in Italia c’è la possibilità di avere una carta con diverse agevolazioni, dedicata solo ed esclusivamente ai minorenni.

Possono richiederla tutti e oltre a essere gestita interamente dai genitori, dà anche la possibilità al ragazzo di imparare la gestione finanziaria tramite app, proprio come avviene ormai per la maggior parte delle banche che hanno anche le rendicontazioni di uscite ed entrate mensili. Come richiederla?

Carta prepagata per minorenni, la rivoluzione per i più giovani: semplice e sicura

Pixpay è un’azienda francese nata nel 2019 e presente in Italia dal 2023 che propone una delle migliori carte prepagate per minorenni, nate da poco proprio per assecondare questa tendenza verso la tecnologia. La carta è gestita tramite un’app che promuove l’educazione finanziaria di bambini e adolescenti (grazie alla collaborazione dell’azienda con GoHenry) ed è garantita dal partner bancario Treezor. In questo modo, oltre ad avere la stretta supervisione dei genitori, i ragazzi possono anche imparare a gestire entrate e uscite già da giovani.

carta prepagata minorenni come funziona
Perché la carta prepagata per i minorenni è un’ottima soluzione (ecodibasilicata.it)

Può essere richiesta da un genitore o tutore legale a partire dal compimento dei 10 anni del minore, e fa riferimento al circuito Mastercard. Ha un IBAN a cui inviare o su cui ricevere denaro. Il saldo è sempre aggiornato e si possono anche impostare notifiche immediate per ricevere informazione di quanto si spende.

L’app si divide in due parti: una gestita dai genitori e una dai ragazzi, in questo modo si possono personalizzare le impostazioni e i limiti di spesa. Ha poi funzionalità come ‘cassaforte’ per iniziare a risparmiare mese per mese. I costi di Pixpay variano a seconda dell’abbonamento scelto. Il piano Light, da 2,99€ al mese, comprende tutte le funzioni di base, optando per il piano Smart da 5,99€ al mese, invece, aggiungono ulteriori funzioni, tutto consultabile sul sito.

Impostazioni privacy