Carta acquisti, attenzione: rischi di perdere tutti i soldi, non sottovalutare questo ‘dettaglio’

Tutti i beneficiari di Carta acquisti dovranno fare molta attenzione. In questo modo rischi di perdere i soldi: occhio a questo dettaglio.

Una delle misure adottate dal Governo per le famiglie in difficoltà è la nuovissima Carta Acquisti, indirizzata a tutti coloro che hanno un ISEE basso. Questo sussidio è andato a sostituire, insieme all’Assegno di Inclusione, il Reddito di Cittadinanza. Grazie a questa carta sarà possibile procedere all’acquisto di generi di prima necessità o anche fare il pieno di carburante. L’entrata in vigore risale allo scorso luglio e da molti è conosciuta anche come la “Carta dedicata a te”.

Carta Acquisti attenzione rischi perdere soldi
I beneficiari rischiano di perdere tanti soldi – Credit ANSA – Ecodibasilicata.it

Da poche settimane è scaduto il termine per l’attivazione della carta da parte dei beneficiari che non l’avevano mai fatto. Le scadenze relative a questo nuovissimo strumento di sostegno alle famiglie non sono terminate. Infatti sono tantissimi i cittadini beffati da questa scadenza, che in molti hanno considerato come terminale. Infatti questa riguarda proprio la permanenza del diritto ad utilizzare la card per gli acquisti di bene di prima necessità e carburante. E’ quindi importantissimo che i cittadini che ne usufruiscono ne siano a conoscenza.

Carta Acquisti, occhio a questa scadenza: rischi di perdere tanti soldi

L’avviso è chiaro, con l’avvicinarsi della data limite del 15 marzo 2024 è fondamentale agire tempestivamente per utilizzare tutti i fondi disponibili sulla carta acquisti. Questo strumento, dedicato ai beneficiari, richiede che ogni centesimo venga speso entro la scadenza indicata, altrimenti i fondi andranno persi irrimediabilmente. Chiunque sia in possesso di questa carta, che sia stata attivata con il primo acquisto o meno, ha a disposizione poco più di un mese per esaurire il saldo presente.

Carta Acquisti attenzione rischi perdere soldi devi essere veloce
Fai molta attenzione a questa scadenza – Credit ANSA – Ecodibasilicata.it

È essenziale consumare il credito entro la data di scadenza per evitare che diventi inutilizzabile. Il saldo caricato sulla carta ammonta a circa 460 euro e può essere speso liberamente, ma solo per tre categorie di acquisti: beni di prima necessità, carburante e biglietti per mezzi di trasporto pubblici.

È importante sottolineare che la scadenza del 15 marzo riguarda tutti i beneficiari della carta, indipendentemente dalla data di attivazione o di accredito dei fondi. Coloro che hanno ricevuto la carta per la prima volta a luglio 2023 avevano a disposizione 382,50 euro da utilizzare esclusivamente per la spesa di generi di prima necessità.

Successivamente, a dicembre dello stesso anno, la carta è stata integrata con ulteriori 77,20 euro, estendendo le modalità di spesa anche a carburanti e trasporto pubblico. Nonostante le diverse date di accredito e di attivazione, la scadenza rimane unica per tutti.

Per tutti i cittadini è quindi cruciale agire prontamente e spendere il saldo disponibile sulla carta acquisti entro la data limite del 15 marzo 2024 per evitare la perdita dei fondi. La consapevolezza di questa scadenza unica per tutti i beneficiari è fondamentale per garantire un utilizzo efficace di questa risorsa economica.

Impostazioni privacy