Caldo in arrivo e scelta del climatizzatore: cosa devi valutare bene prima dell’acquisto

Il periodo dell’anno più caldo dell’anno sta arrivando: è il momento di accendere i climatizzatori, cosa valutare prima di acquistarli.

Il mese di marzo è ormai giunto verso la sua seconda metà e ormai tutti stiamo già immaginando e aspettando con trepidante attesa non solo l’arrivo della primavera, ma soprattutto quello della bella stagione con le temperature più calde e un clima molto più soleggiato che ci preparerà all’estate. A rigor di logica dovrebbero mancare solamente poche settimane, eppure tante persone si stanno già preparando e attrezzando per l’arrivo dell’estate e del caldo torrido.

climatizzatori acquisto
Cosa bisogna valutare prima di acquistare i climatizzatori (ecodibasilicata.it)

Oltre al cambio di stagione all’interno dell’armadio e a vestiti più leggeri da indossare, l’arrivo della stagione più calda dell’anno segna anche il passaggio dai riscaldamenti, che vengono spenti, ai climatizzatori, condizionatori e ventilatori che vengono accesi per potersi rinfrescare quando le temperature si fanno troppo alte anche dentro casa. Se si ha intenzione di acquistare un nuovo condizionatore o climatizzatore prima dell’estate bisogna però stare attenti a diverse valutazioni da fare prima di procedere all’acquisto.

Condizionatori e climatizzatori, cosa sapere prima di acquistarli

I climatizzatori non sono tutti uguali e l’acquisto di uno o più di essi deve essere preceduto da una valutazione oculata per non rischiare di comprare un climatizzatore che non sia del tutto efficiente per la nostra abitazione. Il climatizzatore, infatti, deve essere comprato in base non solo al prezzo e alla potenza, ma anche in base a dove desideriamo posizionarlo e, dunque, in base ai metri quadri della stanza che si vuole rinfrescare attraverso questo sistema.

Inserire un condizionatore meno potente in una stanza della casa molto grande, rischia di far perdere efficienza all’elettrodomestico che non riuscirà a rinfrescare tutta la camera in maniera omogenea. Dall’altro canto, un climatizzatore troppo potente in una stanza piccola può essere controproducente e raffreddare troppo la temperatura interna della casa e anche consumare più energia del dovuto rischiando di farci spendere troppo in termini di energia elettrica.

climatizzatore cosa sapere
Cosa sapere sui climatizzatori prima di procedere all’acquisto (ecodibasilicata.it)

Per scegliere il climatizzatore più adatto alle esigenze bisogna valutare il dato dei BTU, ovvero dei British Thermal Unit, un’unità di misura che viene utilizzata nei paesi anglosassoni per l’energia e che si può ricollegare ai metri quadri della stanza nella quale si vuole inserire il climatizzatore. Fino a 10 mq, infatti, basta un climatizzatore con potenza pari a 5000 BTU/h, da 10 mq a 20 mq bisogna acquistarne uno da 7000 BTU/h, da 20 mq a 30 mq è necessario aumentare la potenza a 9000 BTU/h e così via per stanze sempre più grandi.

A seconda di prezzo ed esigenze, inoltre, esistono varie tipologie di condizionatori. Ad esempio esistono quelli classici con l’unità esterna che sono più economici, ma anche più rumorosi. In alternativa esistono quelli senza unità esterna che sono molto meno rumorosi, costano di più e sono anche esteticamente più apprezzati dato che non vanno a intaccare la facciata esterna della propria abitazione.

Impostazioni privacy