Busta paga, se fai parte di questa categoria avrai un aumento: ti spetta di diritto

Ottime notizie per questa categoria di cittadini: è in arrivo un nuovo aumento in busta paga che farà felici molte famiglie.

Negli ultimi anni il Governo italiano ha introdotto diverse misure e sostegni finalizzati ad aiutare le famiglie che si trovano in una situazione di difficoltà economica a causa dell’inflazione e di un mercato del lavoro sempre più ostile.

nuovo aumento busta paga
In arrivo un nuovo bonus in busta paga: chi sono i beneficiari Ecodibasilicata.it

A questi incentivi si aggiungono poi alcuni bonus che determinate categorie di lavoratori ricevono direttamente in busta paga di tanto in tanto. A tal proposito, a molti farà piacere sapere che per questi cittadini sta per arrivare un nuovo bonus sullo stipendio. Non a tutti, però, spetterà di diritto. Vediamo quindi chi sono i fortunati che a breve lo riceveranno.

Busta paga, se fai parte di questa categoria avrai un aumento: requisiti e altre info utili

Come abbiamo anticipato poco fa, il Governo starebbe pensando di alzare uno dei bonus una tantum che determinate categorie di lavoratori ricevono direttamente in busta paga. Stiamo parlando del cosiddetto bonus tredicesima, che d’ora in poi probabilmente non sarà più di 80 euro, ma quasi di 100.

nuovo aumento busta paga
Questi cittadini riceveranno un nuovo aumento in busta paga Ecodibasilicata.it

Tuttavia, non tutti i cittadini potranno beneficiare dell’incremento, ma solo coloro che guadagnano fino a 28 mila euro l’anno. Ma non finisce qua, perché insieme all’aumento verrebbero introdotti anche nuovi requisiti. Per esempio, per averne diritto sarà necessario essere sposati e avere almeno un figlio, anche se nato al di fuori di un matrimonio riconosciuto, adottato o affidato.

Al momento non ci sarebbe ancora nulla di certo. In ogni caso, sembrerebbe che tali modifiche siano già contenute all’interno della bozza aggiornata del decreto legislativo Irpef-Ires. In prima battuta si era pensato di destinare il bonus aggiuntivo ai contribuenti con reddito fino a 15 mila euro, già beneficiari del trattamento integrativo in busta paga da gennaio a dicembre, esclusa la tredicesima, per un valore di 100 euro mensili.

Stando invece alle ultime indiscrezioni, il Governo sarebbe intenzionato a concedere non più 80, ma 100 euro di bonus di Natale, nel caso di lavoratori con un reddito fino a 28 mila euro, sposati e con almeno un figlio. Resta, però, un nodo da sciogliere. Vale a dire quello relativo alle risorse per finanziare la misura. Per questo motivo, il bonus sarà erogato nella busta paga di dicembre, ma sarà limitato alla tredicesima mensilità di quest’anno. 

Come ha infatti sottolineato il Governo illustrando il decreto: “A causa delle risorse limitate, il bonus sarà erogato solo per il 2024 ai lavoratori che si trovano in condizioni economiche particolarmente difficili, anche tenendo conto dei familiari fiscalmente a carico nel nucleo familiare“. Per conoscere l’importo esatto dell’incentivo bisognerà aspettare un decreto del ministero dell’Economia, da emanarsi entro il prossimo 15 novembre.

Impostazioni privacy