Bonus spesa, arrivano 940 euro e pacchi alimentari

Arrivano nuovi buoni spesa da 940 euro, e non è tutto: i destinatari dell’aiuto possono anche richiedere dei pacchi alimentari.

Gli italiani hanno familiarizzato con i bonus spesa durante il periodo di crisi legato alla pandemia da Covid. Ma, superato quel momento, i bonus spesa si sono dimostrati ancora utili come misure di supporto materiale alla popolazione. Si tratta di sostegni pensati per aiutare a mitigare gli impatti negativi dell’inflazione e del rincaro dei prezzi dei beni di prima necessità sulla vita delle persone.

Bonus spesa: quasi mille euro
Un bonus spesa da 940 euro – ecodibasilicata.it

Questi bonus, di norma, possono essere utilizzati per acquistare cibo e altri beni essenziali. E anche il Governo ha introdotto una misura simile. Si tratta del tanto atteso bonus spesa da 940 euro. Parlare di un solo bonus è però improprio: in realtà, si tratta di due diverse misure a sostegno delle famiglie in difficoltà economica.

La prima misura è la Carta acquisti. La seconda è la card Dedicata a te. Ma dato che queste due forme di sussidio compatibili tra loro è possibile sommare i loro benefici e così ottenere un importo massimo da 940 euro.

Due card per un unico bonus spesa, quindi. Un aiuto che offrirà alle famiglie che hanno i requisiti 940 euro e, in alcuni casi, anche dei pacchi alimentari. Ci saranno tuttavia cose che si potranno comprare e cose incompatibili con le carte.

Il bonus spesa da 940 euro può essere usato per acquistare carne, pescato fresco, latte e derivati; uova, olio d’oliva e di semi e prodotti della panetteria. Sono acquistabili anche i prodotti di pasticceria e della biscotteria, paste varie, riso, cereali, farine, ortaggi e lavorati, pelati e conserve.

Di più: legumi, semi, frutta di qualunque tipologia, zucchero, cacao, caffè, tè, camomilla, vino, alimenti per bambini e per la prima infanzia, lieviti naturali, miele… In definitiva,480 euro spettano con la Carta acquisti, con cui appunto comprare tanti generi di prima necessità. Altri 460 euro arrivano, indipendentemente dall’età dei componenti del nucleo familiare, con la card Dedicata a te.

Bonus spesa da 940 euro: ecco come averlo

Non è possibile acquistare tramite la Carta dedicata a te prodotti come alcolici, bevande gassate, sigarette e farmaci. Mancano dalla lista anche alcuni prodotti in teoria innocui come la marmellata e l’aceto balsamico. Ci sono poi i requisiti da rispettare. La Carta acquisti, invece, consente anche di acquistare farmaci e di pagare le bollette per le utenze domestiche. Mentre con Carta Dedicata a te si può fare carburante e pagare parte dell’abbonamento ai mezzi pubblici di trasporto.

Bonus spesa, arrivano 940 euro
Arrivano 940 euro da spendere al supermercato – ecodibasilicata.it

I beneficiari della Carta acquisti devono avere un ISEE inferiore a 8.052,75 euro. E nel caso in cui si tratti di una famiglia con un over 65, bisogna rispettare anche i redditi percepiti dei singoli componenti (che non devono superare gli 8.052,75 euro e i 10.737 euro per chi ne ha 75).

Per usufruire del bonus spesa non bisogna essere proprietari di più di una utenza elettrica domestica (anche se non domestica) e non bisogna nemmeno avere più di due utenze del gas o più di due autoveicoli. Tra i limiti c’è anche quello di un solo immobile a uso abitativo. Per avere la card Dedicata a te bisogna avere un ISEE inferiore a 15 mila euro.

In alcune città come Napoli, Genova, Firenze e Firenze, arriveranno anche altri aiuti oltre a queste due misure: supporti sotto forma di pacchi alimentari. Sarà l’INPS insieme ai Comuni a identificare gli aventi diritto.

Impostazioni privacy