Basilicata: bonus giovani per inserimento nel mondo dell’artigianato

Per limitare lo spopolamento della regione Basilicata arriva un bonus giovani che promuove il loro ingresso nelle aziende artigiane. 

Il calo demografico è una questione che si mostra più evidente in alcune regioni, e in particolare in Basilicata. Per di più da anni i giovani appena compiuti i 18 anni di età si allontanano verso il Nord del paese o si avventurano all’estero in cerca di lavoro e opportunità. Questi due fenomeni insieme rischiano di spopolare la regione e per arginare il problema è arrivata una nuova misura.

Bonus giovani in Basilicata
In Basilicata arriva un bonus per dare nuove opportunità di lavoro ai giovani.  (ecodibasilicata.it)

La giunta regionale ha approvato di recente un avviso pubblico che prevede di attivare nuovi percorsi formativi nelle aziende. Per la precisione per quelle del settore dell’artigianato artistico che in Basilicata è molto sviluppato anche perché intrecciato con la tradizione. Ma senza giovani leve la produzione di ceramiche, maioliche o merletti rischia a sua volta di scomparire.

I percorsi formativi saranno indirizzati ai giovani lucani maggiorenni di età compresa fra i 18 e i 34 anni. Spingendo le realtà locali ad accogliere nuovi apprendisti la Basilicata spera così di recuperare gli antichi mestieri. A questo scopo ci sarà un bonus giovani di 450 euro mensili per ogni borsista, di cui però solo trecento saranno a carico della Regione stessa.

I requisiti delle aziende di artigianato per avere il bonus giovani

L’avviso pubblico parla di realtà produttive che realizzano prodotti artigiani artistici, tipici e tradizionali. Per fare domanda è necessario prima di tutto che la loro sede operativa si trovi in Basilicata. Il soggetto ospitante deve anche fare sì che ai borsisti sia garantita l’assicurazione INAIL durante tutta la durata del percorso formativo, che sarà di sei mesi.

L'artigianato in Basilicata
Il mondo dell’artigianato può offrire diverse opportunità ai lucani più giovani.  (ecodibasilicata.it)

Le ore previste per ogni borsista non dovranno essere inferiori alle venti settimanali, senza superare le trenta. Oltre ad essere maggiorenni i giovani che prenderanno parte ai percorsi dovranno risultare disoccupati e residenti nella regione. Devono aver assolto l’obbligo scolastico e non avere mai avuto in precedenza un rapporto di lavoro con l’ente ospitante.

Le aziende che intendono aderire dovranno accedere al portale online della regione e cercare la sezione “Avvisi e Bandi” per presentare la domanda. La finestra temporale in cui sarà possibile effettuarla sarà quella fra le nove del mattino dell’8 gennaio e le 20 di sera del 28 gennaio. Le risorse stanziate dalla Basilicata per il progetto ammontano a 500.000 euro.

Impostazioni privacy