Arriva il Bonus lettura fino a 5.000 euro: come e chi può fare domanda

Tra pochi giorni si potrà fare domanda del Bonus lettura e biblioteche per ottenere fino a 5 mila euro. Scopriamo a chi è dedicato.

Il Ministero della Cultura ha confermato la possibilità di accedere al Bonus lettura e biblioteche 2024 grazie alle risorse del Fondo Lettura a favore delle biblioteche scolastiche e dei sistemi bibliotecari.

Bonus lettura, requisiti per ottenere 5 mila euro
Come ottenere 5 mila euro con il Bonus lettura (Ecodibasilicata.it)

Il Ministero della Cultura ha pubblicato l’avviso online che spiega nei dettagli il nuovo Bonus volto alla promozione della lettura e alla tutela/valorizzazione del patrimonio librario nel 2024. Leggere è un’attività che coinvolge varie aree del cervello, potenziandole e stimolandole, migliora la concentrazione, la memoria, il ragionamento e la capacità di risolvere problemi. Inoltre ritarda o previene malattie neurodegenerative come la demenza senile.

In più leggere fa bene all’umore e permette di vivere meglio, consentendo di esplorare nuovi mondi e di vagare con la fantasia. Corpo, mente e spirito traggono giovamento, dunque, dalla lettura eppure si sta perdendo il piacere di tenere tra le mani un libro e sfogliarne le pagine per scoprire la trama e il finale. Per evitare l’annullamento della mente dietro lo schermo di un device, il Ministero della Cultura propone il Bonus lettura e biblioteche.

Come funziona il Bonus lettura e biblioteche 2024

Possono inoltrare domanda di Bonus i sistemi bibliotecari, incluse le biblioteche scolastiche. La misura ha un valore variabile da un minimo di 2 mila ad un massimo di 5 mila euro. L’importo potrà essere speso per coprire servizi tecnologici – noleggio e acquisto di supporti informativi, hardware e software – o per l’allestimento e altri servizi – acquisto di libri, arredi e attrezzature.

Bonus letture e biblioteche 2024
Invio domande Bonus lettura (Ecodibasilicata.it)

Il Bonus può essere utilizzato anche per coprire le spese del personale esterno, dei relatori e degli ospiti ma anche le spese di viaggio, della logistica e di soggiorno a condizione che siano inferiori al 20% del finanziamento. Se la domanda è avanzata dagli istituti scolastici allora le spese ammesse sono quelle per il personale interno o esterno con competenze professionali tali da mettere in atto determinati progetti di avvicinamento alla lettura. Non sono finanziabili, invece, le spese di formazione dei dipendenti.

Gli interessati potranno inviare domanda di accesso al Bonus lettura e biblioteche dal 3 aprile fino al 3 maggio 2024 utilizzando l’apposita piattaforma telematica. Una commissione valuterà le richieste per accertarne la sussistenza dei requisiti da parte degli interessati e poi si procederà con la distribuzione delle risorse. Ricordiamo di conservare tutte le fatture e ricevute dei pagamenti tracciabili a conferma delle spese sostenute per le quali si richiede il Bonus.

Impostazioni privacy