Lauria, una perdita particolare

A Lauria muoiono ogni anno circa 110 persone. Come giornale per tutti vorremmo riservare una parola, una frase. sappiamo però che non è possibile. Vi sono delle perdite per le quali avvertiamo una sorta di “dovere morale” di portarle all’attenzione generale della città. Vi sono sempre mille dubbi in questo agire, ma la totale buona fede ci incoraggia a cogliere quanto ci detta il cuore.
Stamane si sono svolti i funerali dell’appuntato in pensione, già vedovo, Giuseppe Ferraro di Lauria. La città si è stretta commossa ai figli. Maria Rosaria e Luciano sono persone speciali; piangevano insieme la perdita della figura paterna che ha sempre vigilato con affetto su di loro. Pur organizzando con lungimiranza il futuro di questi figli speciali, il trapasso per il signor Giuseppe sarà stato particolarmente doloroso. Vi sono emozioni grandi che possono solo lontanamente immaginarsi ma mai comprendere fino in fondo. Il distacco è per tutti una incognita pensando al futuro della propria famiglia, nel caso di Peppino è stato qualcosa in più. Quanta pena avrà avuto nel cuore. Ora sarà in pace, ha lasciato i figli in buone mani, ma certamente continuerà a vegliarli dall’alto, seguendo con lo sguardo attento Luciano mentre riempirà orgogliosamente le bottiglie d’acqua fresca ai “tre piscioli”.

candela

Lascia un commento

*