Pd Lauria, Biagio Di Lascio: “Non si può prescidere dal rinnovamento e da risorse fresche. Le Primarie stella polare per il futuro”

Ecco il documento politico siglato dal segretario del Pd Biagio Di Lascio a chiusura della crisi politica di lauria. “L’attualità del momento storico restituisce la fotografia di un paese stretto nella morsa di una crisi economica, politica, sociale, culturale a tutti i livelli che, senza retorica alcuna, è anche figlia della crisi dei partiti. La prolungata assenza di buon governo nazionale, una macchina amministrativa arcaica e autoreferenziale, pessime pratiche di partito alle quali hanno contribuito le regole del finanziamento pubblico, nella dimensione nazionale ma anche locale, non facilitano il compito di chi oggi, nei piccoli comuni e nei circoli di partito, si ritrova solo ed impotente ad affrontare in prima linea i bisogni e le necessità di una comunità e che di fatto già opera, senza strumenti adeguati, nel nuovo mondo.
Lauria non è esente da tale contesto. E, nel clima di generalizzata sfiducia e risentimento nei confronti dei partiti, solo l’appassionato e stretto rapporto con il territorio e con la base del partito, solo il senso di responsabilità per il ruolo di governo cittadino, spingono a sentire doveroso il sostegno all’amministrazione e la messa in campo di politiche e strategie in grado di formulare risposte adeguate alle esigenze dei cittadini, di fornire strumenti e luoghi in cui possa ripartire la spinta per la ricostruzione di una comunità politica e culturale il cui fine ultimo è il miglioramento del benessere della comunità. Questo il significato della riflessione che ha caratterizzato negli ultimi mesi la vita politica ed amministrativa lauriota e per chi, come il Partito democratico di Lauria, ha messo quali cardini del proprio operato responsabilità e bene comune. Rigenerazione, rinnovamento, competenze, trasparenza, legalità, territorio, visione, solidarietà e rete oggi sono ritenute parole chiave per affrontare le sfide che ci attendono nell’immediato futuro. Ma è questo un progetto che richiede molte persone di buona volontà, coese e determinate nella intenzione di segnare un cambio di passo, animate dalla partecipazione e dal volontariato, capaci di promuovere soluzioni efficaci ed innovative.
Le criticità emerse ostacolano la legittima urgenza di metter in campo decisioni forti ed immediate, determinano la necessità di garantire sostegno politico al Primo Cittadino ma non viene meno la spinta che impone al centro-sinistra ed al Sindaco di intraprendere, attraverso una coscienziosa riflessione, una fase di transizione che assicuri, da un lato, il raggiungimento di determinati obiettivi e, dall’altro lato, il ridisegno di un nuovo corso grazie alla mobilitazione di risorse fresche in grado di conciliare l’idea di “visione di sviluppo” e “competenze”.
Un buon governo, che sia nazionale, regionale o cittadino, è possibile nel momento in cui la “buona politica”, anche, attraverso la selezione delle candidature con meccanismi democratici di selezione come le primarie aperte, accompagna il processo di costruzione dell’azione pubblica. A partire da Lauria questo è il nostro obiettivo: recuperare quel metodo di governo della cosa pubblica capace di ritrovare il rapporto cittadino-politica-istituzione, di innovare e rilanciare il territorio, il Paese, attraverso il confronto aperto e acceso ma coeso attorni ad alcuni convincimenti chiave”.

biagio di lascio

Lascia un commento

*