Il cipresso della discordia. A Lagonegro un taglio di un albero scatena la rivolta

“La Giunta comunale ha deciso di sradicare un cipresso secolare nel Cimitero di Lagonegro, invece di affrontare i problemi quotidiani che affliggono il paese e di porre rimedio alla crisi finanziaria dell’Ente che ha portato addirittura al taglio della fornitura di luce elettrica nel parcheggio pluripiano.” E’ quanto affermano i Consiglieri di opposizione, Santarsenio, Calabria, Tortorella e Palermo, che hanno diffuso un volantino nei giorni scorsi.

“L’Amministrazione comunale intende tagliare un albero sano, solidamente ancorato al terreno, verde e rigoglioso. Invitiamo, pertanto, i cittadini, le associazioni ambientaliste e gli Organi competenti ad attivarsi affinchè venga scongiurato questo ennesimo atto sconsiderato.”
I Consiglieri comunali
Gruppo “Per Lagonegro”
Giovanni Santarsenio
Pasquale Calabria
Nicola Tortorella
Maria Palermo

Lascia un commento

*