This domain has recently been listed in the marketplace. Please click here to inquire.

spamcheckr.com

BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Apr 232018
 

Pag Taviano Geosat Geovertical Lagonegro 2-3 (21 aprile 2018)

Pag Taviano : Barajas 1, Percoco, Avelli, Astarita 15, Torsello 5, Bigarelli 30 , Ruiz 21 , Mariella , Smiriglia8 , Klek , Piedapalumbo 2. All. Lichelli.

Geosat Geovertical Lagonegro: Kindgard 7 , Milushev , Boscaini15 , Giosa 11, Fortunato, Amouah 28, Maiorana 7 , Copelli 9, Leone , Sardanelli, Roberti, Copelli . All. Falabella

NOTE: Lagonegro 12 Muri , 4 ace , 12 errori in battuta , 41% in attacco ,in ricezione (29%) 54%;
Taviano 11Muri ,4 ace , 14 errori in battuta , 45% in attacco, in ricezione (24%) 47%.
25-21, 20-25, 25-16, 29-31, 13-15
Durata set : 31’, 30’, 27’,44’, 21’ 2h 55’
300 spettatori circa
Era la gara della stagione, era la gara da non sbagliare. Una gara da cardiopalma dove le emozioni si sono susseguite e quanto tutto sembrava rimandare a gara 4 la tecnologia ha fatto la sua parte ma il gruppo di Falabella ha fatto ancor di più. 26 pari e punto a Lagonegro , partita riaperta sul 2-2 . Si gioca ancora un 5 set, bisogna ritrovare la forza nelle gambe e la lucidità. Ognuno come sempre fa la sua parte e si scrive un epilogo che importante: un altro tie break e ancora tante emozioni al cardiopalma, come l’intera stagione che ha visto la squadra di Falabella, e l’intero ambiente biancorosso, combattere anima e cuore a questa meritatissima salvezza. L’ ultima palle cade a terra e passano nella mente tutte le vicissitudini di una stagione che viene incorniciata da una finale esagerato e perfetto sul ogni piano: tecnico, tattico, fisico ed emozionale. La pallavolo insegna anche questo: mai darsi per vinti, mai arrendersi perché solo il duro lavoro paga e per riprendere le parole del regista Sorrentino “nella vita il pareggio non esiste” e contro un indomabile avversario serviva vincere : la Geosat Geovertical la ha fatto e scrive ancora la storia.
Cronaca
Inizio equilibrato fino a quando la prima possibilità di portarsi in vantaggio è del Taviano sul 10-6. Un ace di Kindgard e un muro di Maiorana permettono ai lagonegresi di accorciare sul 12-10 ma la fase successiva è un crescendo dei leccesi che si portano sul 17-11. Capitan Giosa e compagni provano a d accorciare e le distanze si riducono al minimo sul 18-16 ma Torsello e il solito Astarita si fanno sentire e il primo set è nelle mai dei padroni di casa.
Secondo set inizia con il vantaggio lagonegrese siglato a turno da Amouah, Copelli e Boscaini che costringe mister Licchelli a chiedere il tempo. Bigarelli prova a dare uno scossa ai suoi ma in questo set si fanno sentire Amouah e Boscaini e il vantaggio lagonergese aumenta 10-16. Mantiene il vantaggio la formazione di falabella che con il suo capitano da centro buca la difesa leccese (13-19). Ruiz con una pipe prova ad accorciare i conti sul 16-21 ma ancora Amouah si fa sentire : è sempre +4 Lagonegro. Nel finale Falabella chiama il tempo ma a chiudere il set ci pensa Kindgard con un pallonetto che sigla anche il suo 5 punto della gara.
Terzo set inizia come una situazione diametralmente opposta a quella precedente con il Taviano che si porta sul 7-3 con Ruiz sugli scudi e Falabella costretto a chiedere il tempo. Nulla cambia al rientro e la fuga del Taviano continua così Falabella chiede il tempo nuovamente sul 10-4. Set completamente da dimenticare per i lagonegresi che soccombono allo strapotere di Ruiz . Falabella cambia Roberti al posto di Amouah e Leone al posto di Kindgard ma la situazione non cambia e il Taviano si aggiudica facilmente il set.
Quarto set ritorna l’equilibrio con i soliti Ruiz e Bigarelli da una parte e Amouah e Boscaini dall’altra fino a quando arriva il primo vantaggio locale 13-11 a firma di Astarita che viene poi ribaltato da Boscaini e capitano Giosa che sigla il 15-19. Non riescono ad amministrare però il vantaggio i lagonegresi che si lasciano recuperare dal Taviano sul 22 punto con Ruiz . Ma quando la gara sembra prendere una piega diversa ed ecco che servono i vantaggi per chiudere il set: poi un primo video check annulla la prima palla match del Taviano sul 26-25, altre tre occasioni per i salentini vengono annullate dai lagonegresi che quando hanno l’occasione di chiudere il set lo fanno ed è ancora un altro tie break a decidere la gara.
Quinti ed ultimo set della serie sempre altalenante : un punto per parte nessuna fuga come si era vista negli altre due. Quando si va al cambio campo è 8-9 i tecnici usano i time disponibili ma nel finale la lucidità e la freddezza lagonegrese prevale e alla prima occasione i lagonegresi chiudono il set, la gara ma soprattutto la serie dei play out che permettono alla formazione di mister Falabella di restare ancora nell’olimpo del volley.
Paola Vaiano

Mar 252018
 

Nel segno della tradizione si è svolta a Castelluccio inferiore la seconda edizione della festa del “Piccidde’t Castelluccese”. Ricco è stato il programma delle iniziative che si sono snodate nelle giornate del 23 e del 24 marzo 2018. In parallelo la comunità, grazie al programma di Luca Sardella su Rete 4 “Pollice verde”, ha potuto mettere in risalto i suoi tanti tesori.


Il bellissimo video di Alfredo Forastiero


La conferenza


Le interviste: Paolo Campanella, Daniele Mellace, Gaetano Mitidieri, Alfredo Forastiero, Giuliana D’Agostino, Vincenzo Celano,


L’intervista allo chef Filippo Galati


Il dietro le quinte

Mar 192018
 

A Cersuta di Maratea, presso l’Oratorio Beato Domenico Lentini, il 18 marzo 2018 si è svolta la settima edizione dell’evento “Quando gli emigrati eravamo noi”. Nel corso della manifestazioni sono state raccolte delle testimonianze. Significativa quella del signor Biagio Ignacchiti. La serata è stata condotta da Rosa Limongi e Naomi Spagnuolo. L’introduzione è stata affidata al parroco don Tiziano Cantisani. Apprezzata la parte musicale curata dal maestro Luigi Minervini.


La conferenza
(Ci scusiamo per le cattive immagini della prima parte del filmato causate da un acquazzone che ha parzialmente alteraro i colori della telecamera. Abbiamo preferito pubblicare ugualmente il video per lo spessore dei contenuti proposti che si possono ascolrare senza problematiche tecniche)


Le interviste: Biagio Ignicchiti, Rosa Limongi, Naomi Spagnuolo, Franco Rizzo, Luigi Minervini

Mar 162018
 

È partito dall’Itis “Leonardo Da Vinci” di Napoli, passando per l’Università Ciels di Milano ed i licei partenopei “Genovesi” e “Vittorini”, il tour nelle scuole di “Mehari Verde”, il nuovo singolo di Nando Misuraca ispirato alla vicenda umana del giornalista Giancarlo Siani, ucciso dalla camorra nel 1985.
Martedì 20 marzo il tour di “Mehari Verde” approda a “Teatro in Sala”, nel Teatro Comunale “Mario Scarpetta”, per incontrare gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Cicerone” di Sala Consilina.
Con il cantautore Nando Misuraca, per questo dibattito-incontro con gli studenti ci saranno anche l’attrice Barbara Mercurio, tra i protagonisti e co-sceneggiatrice del videoclip di “Mehari Verde”, attualmente impegnata in “Un posto al sole”, e lo scrittore Paolo Miggiano che racconterà alla platea inediti risvolti della vicenda Siani collegandola idealmente a quella trattata nel suo libro “Ali spezzate” sulla piccola Annalisa Durante uccisa a 14 anni a Forcella in un agguato di camorra.
Il videoclip di “Mehari Verde”, diretto da Claudio D’Avascio, vanta la partecipazione di nomi importanti della cultura partenopea come lo scrittore Maurizio De Giovanni, l’attrice Barbara Mercurio, il sociologo-cantautore Lello Savonardo, il giornalista Arnaldo Capezzuto, il poeta Raffaele Sannino, la danzatrice e coreografa Carmen Ventrice. Nel filmato appare anche Paolo Siani, fratello della vittima, da sempre impegnato nella lotta alla criminalità attraverso lo strumento della cultura.
Nando Misuraca ha iniziato così il suo inedito viaggio a contatto con i giovani, che sfocerà nell’album “Inconsapevoli Eroi” in uscita a settembre: «Ho scelto di partire dalle basi del nostro futuro, dalle scuole e dai giovani perché in loro risiede la speranza di una società migliore. I ragazzi di oggi sono menti aperte e vive, tutto il contrario di ciò che dipingono i media, ma vanno stimolati portando loro esempi di uomini giusti e positivi, di personalità che hanno fatto della passione il loro credo per la realizzazione dei propri sogni. Giancarlo Siani ne è stato perfetto testimone, coerente e libero fino alla fine».
Dunque, martedì 20 marzo 2018, con inizio alle ore 10:00, appuntamento di “Teatro in Sala” dedicato agli studenti del “Cicerone” per discutere di impegno civile e di legalità.

Mar 102018
 

La scelta dello starting six del tecnico lucano cade su Leone in regia, opposto Roberti, le due bande sono Holt e Maiorana, Sardanelli e Fortunato a scambiarsi il ruolo di libero e Giosa e Copelli al centro. Decisione questa presa negli ultimi minuti del riscaldamento poiché Falabella deve fare ancora a meno di Milushev che durante il pre gara ha avuto un risentimento muscolare e dunque il tecnico precauzionalmente decide di lasciarlo ai box.
Di contro Mister Catellano sceglie Turlone al palleggio, che sostituisce Finoli anche lui infortunatosi nella rifinitura mattutina, De Satis opposto, gli schiacciatori Chillemi e Sideri, al centro Pizzichini e Razzetto.
Inizia subito a spingere il Catania che si porta a 5 lunghezze di distacco nelle primissime battute. Poi ci pensa Holt a scuotere i suoi e il vantaggio si assottiglia (6-9). La fase centrale segna però nuovamente un break da parte dei siciliani che si portano sul 9-13: De Santis con una diagonale spinge i suoi sul 10-15. Falabella sceglie di far entrare Amouah al posto di Roberti. Tra le fila della GEosat Geovertical è sempre l’americano Holt che sia a muro che con un pallonetto porta nuovamente i biancorossi ad avvicinarsi 14-16. Il muro di Copelli poi blocca ancora gli attacchi ospiti (16-17). Si va punto a punto fino al 21-19 quando De Santis affonda il primo allungo e nel finale i siciliani chiudono a loro favore il primo set.
Secondo set è ancora in vantaggio la formazione di Castellano 3-6 . le tre lunghezze di vantaggio ospite continuano anche nella fase centrale del set . dopo il 11-14 i lagonegresi subiscono un break importante da parte della Messaggerie che si porta sul 11-16. Il black out nella meta campo biancorosso sembra rientrare quando Amouah e Maiorana mettono giu il 16-19. Poi sul 20 punto arriva la parità con un servizio di Amouah che mette in difficoltà gli ospiti. Falabella sceglie di far entrare Kindgard e nel finale è un continuo punto a punto. Un tocco a richiesto al video check da parte dei lagonegresi annulla la prima palla set dei siciliani è il 24-24. A chiudere il set ci pensa Maiorana che mette giù il trentesimo punto. (Paola Vaiano)

Feb 262018
 

A Lauria si sono svolte solenne celebrazioni per ricordare il transito di don Domenico Lentini. Quest’anno le cerimonia hanno avuto un ulteriore significato in quanto inserite in una serie di eventi legati al ventennale della Beatificazione del sacerdote lucano avvenuta a Roma il 12 ottobre 1997.


La cerimonia serale del 25 febbraio 2018 con il Cardinale Amato


La fiaccola della Fede arriva con gli atleti nella Chiesa di San Nicola il 16 febbraio (video di Pasquale Crecca)


La messa del Transito il 24 febbraio


Le interviste: Mons. Antonio Caiazzo (Arcivescovo di Matera-Irsina), Mons. Francesco Sirufo (Arcivescovo di Acerenza), mons. Vincenzo Orofino (Vescovo di Tursi-Lagonegro)

Feb 072018
 

Lauria sta vivendo un vero e proprio privilegio. Infatti, in questi giorni (7-8-9 febbraio 2018), nel centro lucano, sono giunte le spoglie mortali di Santa Maria Goretti. L’evento è inserito nelle manifestazione che si stanno svolgendo per il ventennale della Beatificazione del Lentini. Al seguito di “Marietta” vi è la presenza preziosa dei padri passionisti provenienti dal Santuario di Nettuno.


Prima giornata


L’intervista a padre Gianni dopo la veglia di preghiera in San Nicola


Seconda giornata. Interviste a: don Vincenzo Iacovino, Ines Orsini, Vittorio Greco e premiazione con il “Pane del Lentini” dell’attrice


Terza giornata. Partenza dalla Chiesa di San Nicola


Terza giornata. Arrivo e partenza definitiva da Lauria di Santa Maria Goretti


L’intervista a padre Giovanni alberti

cc

Feb 022018
 

Il 27 gennaio 2018 presso i locali accoglienti del “Piccolo mondo” a Lauria, la “Compagnia del leone” si è ritrovata per festeggiare la passione per la birra. I partecipanti all’evento, negli anni, sono stati anche protagonisti all’Oktober fest in Germania. Il gruppo dei camminatori è noto per una serie di iniziative di trekking lungo percorsi tradizionali legati al culto mariano.


Il video è di Pasquale Crecca

Gen 292018
 

Saranno ciclicamente presentate sul portale della Regione Basilicata rubriche e servizi realizzati attraverso una convenzione con Rai Com.
Nel 2016 la Regione Basilicata e Rai Com hanno sottoscritto una convenzione per lo svolgimento di attività di comunicazione e marketing con l’obiettivo di promuovere a livello nazionale ed internazionale il territorio lucano, in concomitanza di “Matera-Basilicata 2019”. Con la convenzione, la Basilicata si sta presentando al grande pubblico attraverso le trasmissioni “Caterpillar”, “Community”, “Italiana”, “L’anno che verrà”, “La prova del cuoco”, “La vita in diretta”, “Leonardo”, “Linea verde”, “Made in Basilicata”, “Rai Movie”, “Uno mattina”.
Con lo slogan: “Amazing discovery! La Basilicata sorprende e meraviglia. Un’incredibile scoperta!” la Regione ha voluto mettere in campo un articolato strumento di conoscenza e diffusione delle risorse dell’intero territorio. Le rubriche raccontano la realtà lucana da diversi punti di vista: l’ambiente, lo sviluppo sostenibile, il turismo, la tradizione, l’innovazione, l’inclusione sociale e la ricerca scientifica.
Sul portale della Regione Basilicata è in primo piano a partire da oggi il servizio del 15 dicembre 2017 dal titolo “Basilicata, destinazione umana”, realizzato nella rubrica di Uno Mattina “Made in Basilicata”.
La Rubrica va alla scoperta di storie capaci di raccontare un altro sud. Storie di resilienza, di visioni e competenze che mostrano una realtà fatta di successi. Di giovani e meno giovani che scommettono sulla Basilicata. Uomini e donne innamorati della propria terra che investono la propria vita, per inventarsi un futuro migliore. Passione, audacia, creatività, responsabilità le parole d’ordine.
Il servizio “Basilicata, destinazione umana” ha raccontato una storia incentrata sulla bellezza e sull’accoglienza ambientate a Matera. Eliana ha parlato del suo rientro in città e di come ha trasformato la sua abitazione in un luogo eco-sostenibile, nel cuore dei Sassi. Atmosfere uniche come quelle presentata da Michele, direttore di uno straordinario albergo diffuso che ha previsto il progetto di recupero e risanamento conservativo degli immobili.

E’ possibile vedere l’intero servizio a questo link:

http://video.regione.basilicata.it/basilicata-destinazione-umana/

Tutte le trasmissioni sinora prodotte attraverso la convenzione con Rai Com sono invece disponibili sul nuovo portale http://video.regione.basilicata.it

nuovo-1