Flash Feed Scroll Reader
gen 012016
 

IL FIUME RACCONTA/Il popolo barbaro giunse nell’Italia meridionale caratterizzando notevolmente gli usi e i costumi delle popolazioni locali
I Longobardi nell’antica Lucania con Latinianon e Laos

Un appannaggio del nostro tempo: I telefonisti

Il Giornale di Lagonegro e l’Eco insieme per crescere

Decennale dell’Avis a Castelluccio

L’INTERVISTA/L’imprenditore Francesco Piro evidenzia il buon lavoro del sindaco Mitidieri ma mette in guardia il Pd: sull’ospedale unico andrà a sbattere
“Non sarò spettatore alle prossime elezioni comunali”

L’ESPERTO RISPONDE/L’avvocato Antonella Latronico si confronta con i lettori del giornale. Per inviare domande: studiolatronico@tiscali.it
Il difensore assegnato d’ufficio deve essere pagato dal cliente?

Straordinario successo del calcio a 5 di Episcopia

E’ Silvano Marchese il personaggio dell’anno di Lauria

25 cittadini stranieri potranno essere accolti a Lauria. E’ partito il bando

Il gospel americano del quartetto Anointed conquista Lauria

IL PUNTO/Il notissimo opinionista Pino Carlomagno, educatore e grande guru di Fb, risponde ad una serie di domande sulla politica cittadina
“Il centro urbano di Lauria è abbandonato a se stesso”

Nasce Lauriattiva, un’associazione al servizio della comunità’

L’EVENTO/La seconda edizione della rassegna ha dimostrato la validità di un progetto che negli anni può certamente calamitare l’attenzione nazionale
Si afferma a Lauria “Notestrofe” la bella intuizione di Romualdo

Con la “buona scuola” l’Italia si auto-sanziona

Un piccolo mondo, i preparativi per il matrimonio lauriota

L’EVENTO/Circa duecento anni fa, al tempo del Lentini, a Lauria vi fu una tremenda carestia. Il Beato dava ai poveri il pane tolto dal forno prima ancora che fosse cotto. Al rimprovero della sorella Antonia che gli ricordava che il pane doveva ancora cuocere egli rispondeva: “I poveri hanno fame e bisogna fare in fretta”
Aperta a Lauria la porta santa del Beato Domenico Lentini


Il Natale dei bambini della scuola di Via Caduti di Lauria , vere stelle nel firmamento celeste

Lavori autostradali, buone notizie dopo la vertenza Comune di Lauria-Anas

Servizi Pubblici Digitali, decolla il progetto Csl. Il Sindaco Mitidieri: “Maggiori risparmi e più semplificazione”

L’INIZIATIVA/Il presepe che è andato in scena nel borgo antico del Rione Cafaro di Lauria, detto quartiere “lentiniano”, è giunto così alla terza edizione
Il Presepe vivente a Lauria richiama l’anno giubilare

L’INIZIATIVA/Nasce ufficialmente il Comitato che intende promuovere la figura del grande aviatore amico di Gabriele D’Annunzio e figlio del lauriota Nicola Miraglia
Una stele onoraria in ricordo dell’aviatore Giuseppe Miraglia

Un albero di Natale sobrio ed essenziale nelle piazze di Lauria

Un messaggio nel presepe: “vinci l’indifferenza semina la pace”. L’ originale rappresentazione, allestita da professori ed alunni, è stata esposta nei locali della Scuola Media C. Gennari di Maratea. Un contributo in direzione della fratellanza tra i popoli

Aperta la Porta Santa della Basilica di San Biagio a Maratea

IL RACCONTO/Mario Iudici racconta l’evoluzione dello sport più amato. L’entusiasmo ha fatto superare ai calciatori locali ogni tipo di difficoltà
Il calcio a Lagonegro, una passione che viene da lontano

LATRONICO/Potrebbe spostarsi il baricentro del Partito Democratico con la presa di distanza di Egidio Celano dal gruppo di Fausto De Maria
Politica in fermento, la vicenda Celano agita il Capodanno

La gelateria “Nives” del Lago Sirino premiata a Salerno

L’arrivo di Babbo Natale è stato curato dalla Lega Navale e dall’associazione Fly Maratea

L’INIZIATIVA/Riproposto dall’associazione dei Ritunnari il presepe vivente nel centro storico; inaugurato anche il percorso artistico “Seguendo le stelle”
Il centro storico rotondese esaltato dalla Natività

Un successo i mercatini organizzati dalla Proloco di Rotonda

L’Associazione TerrAccogliente ha esaltato il Natale

L’INTERVISTA/Il Maestro Silvano Marchese si racconta. Dall’infanzia difficile a Rende, ai sogni sul pentagramma vissuti con intensità e creatività
Dal Guinnes al ‘voltapagina’ fino all’Inno di Lauria

L’EVENTO/Sono andati recentemente in pensione i dottori Francesco Agrippino di Tortora, Francesco Nicodemo di Praia a Mare e Pasquale Urbano di Aieta
Festa grande per tre medici dell’Alto Tirreno Cosentino

Ospedale di Praia, serve il miracolo di Natale?

L’INIZIATIVA/Per l’occasione ristampato il volume di Salvatore Pezzella “Il Rinascimento a tavola tra splendori e Sapori” con le ricette del cuoco Antonio Camuria
Lagonegro, Premio Letterario “Carlo e Antonio Tortorella”

L’INIZIATIVA /I professori Crisostomo Dodero e Rita Galietta hanno tenuto a battesimo l’Università dell’Età Libera con una mirabile lezione sul Primo Conflitto Mondiale
Ricordati i 56 soldati francavillesi morti al fronte nel ‘15- ‘18

Francavilla: violenza sulle donne, presto una strada per “non dimenticare”

La sezione dell’Avis a Francavilla in Sinni sarà presto una realtà

L’INIZIATIVA/La delegazione legata all’Accademia del peperoncino di Diamante si incontra a Trecchina per allargare la base degli iscritti e progettare il 2016
“Verde Pollino” si ispira al peperoncino per valorizzare il territorio

“La Terra di mezzo” esalta il Natale a Trecchina

“Flashdance”: School on stage. Trasferta napoletana nell’ottica di ampliare l’Offerta Formativa per gli alunni dei Licei Linguistico e Musicale di Praia a Mare

Convegno biodiversità Lagonegrese: il punto e gli ulteriori sviluppi nell’area

IL PUNTO/Maggioranza e Minoranza si confrontano alla fine di un anno difficile caratterizzato da un clima molto accesso
Nicodemo: “Facciamo pagare meno tasse”. Altieri: “Stento a vedere miglioramenti”

L’INTERVISTA/Francesca De Biase ha discusso all’Università della Basilicata una tesi su “Latronico città del benessere”. La giovane laureata non esclude un suo impegno in politica
“I russi sono una grande opportunità per Latronico”

L’INIZIATIVA/L’Unione Sportiva Castelluccio riceve la Benemerenza Sportiva per attività continuativa ultracinquantennale. Soddisfatto il dott. Egidio Sproviero
Riconoscimento sportivo nazionale per Castelluccio

A Trecchina don Guido Barbella realizza un presepe speciale

IL PUNTO/L’impegno del prof. Salvatore Falabella è stato ancora una volta coronato dal successo. L’evento ha generato grande attenzione ed ammirazione
X edizione festival degli zampognari a Lagonegro

Maratea, successo per il saggio musicale diretto dalla prof. Anna Rubino. Ottime le esecuzioni musicali dei ragazzi e successo di pubblico nei locali della scuola media C. Gennari di Maratea

L’INIZIATIVA/Quarta edizione di un evento voluto dal parroco di Agromonte di Latronico don Maurizio Giannella. “L’obiettivo è offrire una speranza alle nuove generazioni”
“Una voce per la vita” mette al centro i giovani

Memorial “Mario Chiappetta” a Maratea


L’EVENTO/Il circolo “L’Agorà” ha organizzato la nona edizione della ricostruzione storica natalizia curata in ogni dettaglio. Oltre cento i figuranti
Migliaia di persone al presepe vivente di Castelluccio Inferiore

Latronico, Celano: “Il consenso verso il governo di Fausto De Maria è in forte calo”

IL PUNTO/Affollata assemblea pubblica convocata per coordinare un impegno teso alla realizzazione della nuova struttura sanitaria territoriale
Ospedale di Lagonegro, scongiurare il contenzioso

SUPERGULP

Ecco i sei animali più intelligenti

Lo sapevi che?

Chi è?

Trova le differenze

La posta di Cetto

pag01

ott 202015
 

Martedì 27 ottobre 2015 prende avvio la nona edizione di uno degli appuntamenti culturali nel settore scacchistico tra i più importanti a livello nazionale, che si realizza nell’Alto Tirreno Cosentino in una logica itinerante volta a valorizzare il legame tra identità del territorio, cultura e turismo sostenibile.
Il “Riviera dei Cedri”, co-finanziato anche quest’anno dalla Regione Calabria e promosso dall’ARCA (Associazione Albergatori Riviera dei Cedri), conferma la squadra vincente delle ultime edizioni: Angelo Napolitano (direttore artistico – ARCA), Luigi Forlano (responsabile tecnico – pluri campione regionale) e Michele Capalbo (responsabile didattico – associazione Didascalabria).
Tra le novità di quest’anno la programmazione de la mostra itinerante sugli scacchi nella pittura e nella letteratura (Palazzo Spinelli a Scalea, Palazzo Carcere dell’impresa a S. Maria del Cedro, Museo Comunale a Praia a mare), la messa in scena di V.I.T.R.I.O.L. a palazzo Carcere d’Impresa a S. Maria del Cedro (28 ottobre); l’esibizione d’artisti di strada nel centro storico di S. Maria del cedro (31 ottobre); l’ultima tendenza in campo musicale il “Silent Party” a Praia a mare (1 novembre) che consentirà di avvicinare centinaia di giovani al mondo degli scacchi grazie alla musica.
Da non perdere anche dal 28 al 30 ottobre la terza edizione del “Torneo Internazionale a Squadre”; torneo riservato alle scuole che da quest’anno si apre anche alla partecipazione di squadre di altri paesi europei, per rinnovare innovando il successo degli ultimi anni.
Nelle splendide location messe a disposizione da amministrazioni e associazioni locali di Praia a mare, S. Maria del Cedro e Scalea si terrà invece “Scacchi a Km zero”, iniziativa unica nel suo genere che consentirà di ridurre a zero le distanze con i tanti giovani neofiti di questa disciplina, diffusa in Europa nel XVII secolo proprio grazie a due calabresi: “Leonardo di Bona” da Cutro (Kr) e “Gioacchino Greco” da Celico (Cs). L’iniziativa consentirà a tantissimi studenti di avvicinarsi alla “cultura degli scacchi”, confrontandosi con alcuni maestri che nel periodo dell’evento saranno presenti in Riviera dei Cedri.

L’evento potrà essere seguito su:
www.festivaldiscacchirivieradeicedri.org
www.arcacalabria.com

Festival degli scacchi immagine

set 022015
 

Maratea si degustano i sapori del mare. Venerdì 4 e sabato 5 settembre presso la spiaggia di Fiumicello di Maratea la sagra del pesce, un appuntamento estivo ormai classico per la perla del Tirreno. Enormi padelloni in cui si friggono delizie marinare, colori scintillanti dei tipici abiti marinari con cui sono vestiti i collaboratori di questa iniziativa, sapori antichi e deliziosi, musica e tanto divertimento: questa è la sagra del pesce. Un evento che risale agli anni ’60, per volontà del Conte Stefano Rivetti di Valcervo, che oggi arriva alla sua ventesima edizione grazie al grande entusiasmo dell’associazione “C’era una volta a Maratea”. Un gruppo di marateoti spinti dalla passione per le tradizioni della loro città che in questi ultimi anni hanno voluto riproporre un’iniziativa cara a Maratea. «Siamo molto felici di poter ogni anno rendere preziose le estati di Maratea con questa iniziativa – afferma Giovanni Brando, Presidente dell’associazione –. La sagra del pesce vuole valorizzare i sapori della nostra città, quelli legati al nostro mare. Un appuntamento in cui oltre al gusto è presente il divertimento e la convivialità.» Le due serate, sponsorizzate dalla pescheria “La boutique del pesce” di Maratea, vedranno servire frittura di paranza, frittelle di alghe e la tipica zuppa di pesce. Ad allietare l’evento sarà la musica popolare dei Tarantanova, con la chiusura in bellezza dei fuochi pirotecnici. Disponibile anche il servizio navetta ed ampi parcheggi per i visitatori. Un appuntamento da non perdere per chi ama il mare e le sue delizie.
Teresa Possidente

foto-sagra-3[1]

lug 012015
 

“Aree periferiche: quale sviluppo?”, questo il tema del convegno che si terrà sabato prossimo, 4 luglio, a Lauria. “Situazione economica ed ipotesi di crescita per l’Area Sud della Basilicata, il Cilento e l’Alto Tirreno Cosentino”, il sottotitolo della giornata evidenzia la trattazione di una problematica cardinale dello sviluppo economico e della crescita sociale delle aree interne del Mezzogiorno: lo spopolamento e i flussi migratori verso la fascia costiera mediterranea e i grandi agglomerati urbani. Molto spesso, negli anni scorsi, il problema dello sviluppo delle fasce collinari e montane dell’Appennino ha assunto forme di vero e proprio gap demografico: la popolazione si sposta perché mancano i servizi, ma questi ultimi non possono essere assicurati proprio per l’esiguità del tessuto demografico. I centri urbani interni del Cilento, della Lucania e della Calabria stanno diventando sempre più paesi con alta incidenza di popolazione anziana: i giovani scappano perché non c’è lavoro, non c’è futuro. Quale sviluppo e quale futuro? Questa la domanda che gli organizzatori della giornata, la Banca del Cilento e Lucania Sud e la Cooperativa A.R.C.O., col patrocinio del Comune di Lauria, si son fatta cercando attraverso gli interventi e i dibattiti di dare risposte concrete. “L’Istat negli ultimi anni ha lanciato allarmi angoscianti sullo spopolamento delle aree interne dell’Appennino” afferma il presidente della BCC, avvocato, professore Francesco Castiello “tra qualche decennio, se si continua di questo passo, i paesi dell’entroterra saranno completamente spopolati”. E’ necessario capovolgere questo andamento desolante, questa desertificazione urbanistica e culturale. Sarà questo il tema centrale della giornata: quali azioni di sviluppo sul piano sociale, politico ed economico è necessario portare avanti per arrestare questi dati tendenziali che portano al crepuscolo delle aree interne e periferiche del Mezzogiorno. Dopo i saluti del primo cittadino di Lauria, Giacomo Mitidieri, introdurranno i lavori della convention il presidente della Cooperativa A.R.C.O., Nicola Papaleo, e il presidente della Banca del Cilento e Lucania Sud, Francesco Castiello. La tematica sarà poi sviluppata sotto una triplice ottica: il contesto economico-sociale delle aree periferiche di Basilicata, Campania e Calabria, analizzato da Ettore Bove, del Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia dell’Università della Basilicata, le esigenze e fabbisogni finanziari delle PMI tra crisi ed ipotesi di sviluppo, tema analizzato da Luigi Vergari, presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Potenza e Lagonegro, il ruolo degli istituti di credito cooperativo, tema che sarà sviluppato dal direttore generale della Banca del Cilento e Lucania Sud, dottor Ciro Solimeno. A concludere i lavori della giornata saranno di interventi di Eugenio d’Auria, ambasciatore e presidente delle Cooperativa A.R.C.O. e di Marcello Pittella, Presidente della Regione Basilicata. La sede della convention sarà la Sala Cardinale Brancati in piazza San Severino a Lauria, l’inizio dei lavori è previsto per le 9.30.

Programma convegno Lauria

giu 212015
 

Il 4 luglio 2015, a partire dalle ore 9.30 si svolgerà a Lauria un confronto  dedicato allo sviluppo del territorio ed in particolare alla situazione economica con ipotesi di crescita per l’Area sud della Basilicata, il Cilento e l’alto Tirreno Cosentino.   L’iniziatva è promossa dalla cooperativa ARCO,  dal Comune di Lauria e dalla Banca Cilento e Lucania Sud.

Pagine da convegno-rivisto2

giu 062015
 

Si è svolto il 5 giugno 2015 giugno presso il Grand Hotel Pianeta Maratea il primo “Convegno di studi amministrativi” in materia di contratti pubblici.
Maratea, la perla del tirreno, è stata il teatro di un confronto su di un tema di sicuro rilievo giuridico ma anche sociale ed economico. Si è parlato infatti, dell’apertura del mercato dei contratti pubblici alle Piccole e Medie Imprese.
L’esigenza di affrontare l’indicato tema nasce da una circostanza tutt’altro che banale e rappresentata dal fatto che il fenomeno del coinvolgimento delle Piccole e Medie Imprese (PMI) nel settore degli appalti pubblici, quale volano per crescita e occupazione dell’intera economia europea, è ancora da considerarsi nel nostro Paese, ma anche a livello Europeo, un “work in progress”.
Al contrario di quanto si può dire per gli USA che da decenni ormai hanno adottato un sistema normativo rivolto in maniera esplicita all’attribuzione di quote minime degli appalti pubblici alle PMI, in Europa il dibattito sulle strategie da adottare tra i Policy Makers europei è lungi dal produrre una soluzione appagante e univoca.
L’iniziativa, pensata e costruita in favore delle PMI, delle Stazioni Appaltanti e degli Avvocati è stata accreditata dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lagonegro. La partecipazione al Convegno di Studi Amministrativi è gratuita e darà diritto a n. 4 crediti ai fini della formazione continua ed obbligatoria degli Avvocati.
ha presieduto e coordinato i lavori, il Presidente Emerito del Consiglio di Stato Pasquale de Lise.
Le relazioni sono state affidate agli Avvocati Antonio Nicodemo e Federico Freni. ha concluso i lavori il Professore Aristide Police, Ordinario di Diritto Amministrativo all’Università degli Studi di Roma – Tor Vergata.
L’organizzazione dell’evento è stata curata dallo Studio Legale dell’Avv. Giovanni Francesco Nicodemo.
Nel corso dell’iniziativa si è parlato tra l’altro di accesso delle PMI al mercato elettronico dell’amministrazione statale; frazionamento degli appalti e lotti funzionali; nuovi obblighi anticorruzione per i giudici amministrativi; Unione dei comuni e centrali di committente; contributo unificato e contenzioso appalti; il costo fiscale delle liti e l’attuazione del diritto alla tutela; subappalto; sinteticità degli atti processuali.

Prima parte

Seconda parte

Le interviste: Antonio Nicodemo, Federico Freni

feb 112015
 

Gentile Consigliere Papa,
condivido pienamente la Sua affermazione che “il fiume Noce è l’oro della Valle”, la condivido tanto da aver fatto diventare la battaglia per la salvaguardia del Noce una priorità e non consentirò, pertanto, né a lei né ad altri di vanificare per biechi scopi elettoralistici i risultati ottenuti finora.
Lei fa leva sul bisogno delle persone di essere rassicurate, solletica quelle corde che fanno preferire una facile bugia ad una scomoda verità e se ciò non costituisse un gravissimo pericolo potremmo ascrivere il suo comportamento alle millanterie della campagna elettorale.
Rassicurare i cittadini in presenza di fatti gravi come quelli che riguardano il fiume Noce, però, è troppo pericoloso e non posso lasciare che ciò accada impunemente: il Fiume va difeso, il Fiume va monitorato, il Fiume va controllato proprio perché è una risorsa preziosa!
E non cerchi di confondere le acque vagheggiando di progetti da realizzare sul fiume come se avesse già le risorse disponibili perché le risorse sono limitate; non parli sconsideratamente di accessi da aprire e di controlli da effettuare perché una volta aperti gli accessi poi i controlli si devono fare e dove li trova i soldi per pagare il personale necessario? Non può barare con i cittadini approfittando della loro inconsapevolezza perché Lei è un Amministratore, seppur di opposizione, e conosce bene i limiti posti dai Bilanci che si riflettono sulla possibilità di effettuare nuove assunzioni.
Negare che esiste l’emergenza Noce e l’emergenza mare, questo sì è terrorismo e oscurantismo e forse è anche volontà di compiacere chi, allergico ai controlli e al rispetto delle regole, intende continuare a sversare nel Fiume veleni e porcherie. Negare l’emergenza significa acconsentire al malfunzionamento dei depuratori, significa non agire per impedire la caduta nelle acque dei rifiuti abbandonati nelle piazzole, significa consentire lo stupro del “fratello fiume” operato dalla proliferazione incontrollata delle centrali idroelettriche.
Lei potrà progettare di valorizzare “il fiume Noce, il mare, le spiagge, l’intero Tirreno” solo se avrà saputo difendere queste risorse dall’aggressione di chi le vuole sfruttare per avidità di denaro.
Noto, infine, quanto sia ingeneroso nei confronti del Comitato che in questi anni è riuscito a mobilitare persone e Istituzioni ed ha mantenuto alta la guardia nonostante gli attacchi personali, le querele, le intimidazioni: il risultato è la sala consiliare di Tortora gremita di cittadini, consapevoli e combattivi, domenica 8 gennaio 2015.

Maria Di Lascio (Consigliere di opposizione di Lagonegro)
(Per il Comitato per il Fiume Noce)

maria di lascio

gen 182015
 

Tonino Rondinelli, ispirato uomo di cultura di Tursi presenterà nella città di Albino Pierro il 31 gennaio 2015 un volume nel quale si ripercorre l’avvincente e significativa storia dell’Azione Cattolica nella Diocesi di Tursi-Lagonegro. “Gocce di memoria” sarà certamente un libro importante che contribuirà a salvaguardare la storia sociale del territorio, dallo Jonio al Tirreno.

nov 092014
 

Studiare e comprendere la storia dell’antica popolazione Normanna può aiutarci a capire parte della storia dell’alto Tirreno cosentino e della Riviera dei Cedri.
Anche oggi è sempre attivo lo studio da parte di scienziati e appassionati nei confronti di questa civiltà che ancora oggi influenza la nostra vita. Come? Ce lo spiega in maniera impeccabile il saggio redatto da Saverio Abenavoli dal titolo “I Normanni: mille anni di memorie storiche e genealogiche della prima dinastia normanna nell’Italia Meridionale (1030-1160) degli Avenel Drengot…”.
Il libro sarà presentato martedì 11 novembre alle ore 17 all’Università degli studi della Magna Graecia di Catanzaro, promosso all’interno dell’Umg Mind the Gap Festival. Alla manifestazione interverranno, oltre l’autore dello studio Abenavoli, anche Luigi Ventura, Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Magna Graecia, Catanzaro – Andrea Errera, Professore di Storia, Università degli Studi Magna Graecia, Catanzaro – Pietro De Leo, Professore di Storia Medievale, Università della Calabria, Cosenza. Sarà presente l’autore Saverio Abenavoli Montebianco, già direttore dell’Unità Operativa Complessa di Epatologia Policlinico Universitario Germaneto, Catanzaro.
Non un testo di sola lettura, ma uno studio certosino, ricco di riferimenti ad altri volumi per eventuali approfondimenti e riproduzioni fotostatiche che riportano documenti in varie lingue. Tutto questo a sostegno della ricostruzione della “normannitas” declinata a tutto campo, come appare anche dai riferimenti a libri antichi reperibili in internet e da stemmi araldici, illustrazioni e piante geografiche.
Il saggio vuole essere uno sguardo al passato che può aiutarci a tracciare il nostro futuro.
“Per questo – commenta l’amministratore unico dell’Isola di Dino srl – dovrebbe essere numerosa anche la partecipazione della nostra terra, ricca di testimonianze che ricordano questa popolazione. Come le antiche torri di avvistamento poste lungo le coste calabresi, una delle quali proprio sul dorso dell’Isola di Dino, per non parlare del Castello di Praia a Mare che domina suggestivamente l’intero Golfo di Policastro. Dunque partecipare a questo evento potrebbe voler dire riuscire a comprendere meglio le nostre radici e rispettare di più i tesori storici che abbiamo a portata di mano e, ai quali spesso non diamo il giusto valore”.

i-normanni-saverio-abenavoli

ott 212014
 

Nei giorni 19,20 e 21 ottobre 2014 la Chiesa Evangelica ha promosso una serie di incontri che si sono svolti tra il Vallo del Diano, la Valle del Noce e l’Alto Tirreno Cosentino. Al centro dell’attenzione il nuovo libro di Tony Anthony “Domare la tigre”.
Tony è stato campione mondiale di Kung Fu e guardia del corpo dei dignitari dell’Arabia Saudita. Una serie di disavventura lo hanno portato nel carcere di Nicosia dove ha incontrato, da buddista, la religione evangelica. Da quel momento la sua vita è cambiata.

L’intervista a Tony Anthony. Traduzione a cura di Salvatore Arabia

L’intervista a Cataldo Petrone responsabile “Parole di vita”

L’intervista al pastore Giuseppe Laiso