Flash Feed Scroll Reader
nov 122015
 

Domenica 6 Dicembre, alle ore 19.30 Presso l’Hotel la Quiete la Croce Rossa organizza: “Auguri sotto l’albero”. Un evento per tutti, ricco di appuntamenti per conoscere da vicino le attività del Comitato di Croce Rossa della Valle del Noce. La serata sarà dedicata alla raccolta fondi per l’acquisto di nuovi presidi. Testimonial della serata sarà Domenico Pozzovivo (ciclista professionista).

Programma: Ore 17:00 incontro del testimonial con i ciclisti amatori, nella sala dell’Hotel. Ore 19:30 Saluto dei Sindaci, del Presidente del Com. Loc. CRI del Noce Nicola Carlomagno dei vertici Provinciali e Regionali della cri, e di eventuali autorità presenti.
Probabile presenza della Segretaria Generale del Corpo delle Infermiere Volontarie della cri S.lla Rosanna Sestili.
Nell’arco della serata : consegna “premio solidarietà” e riconoscimenti vari.
Presentano: Pino Carlomagno ed Adriano Bevilacqua.

A seguire buffet preparato dai volontari

cri44
Nella foto un’immagine di uno degli eventi organizzati in questi anni dalla Cri

set 052015
 

Sabato 5 e domenica 6 settembre il Centro di civiltà dell’Aglianico ed Elaioteca del Vulture, a Venosa si animerà a suon di musica.
Nato un mese fa per volontà del Gal Sviluppo Vulture Alto Bradano con lo scopo di promuovere le eccellenze enogastronomiche del Vulture ( a cominciare ovviamente dall’Aglianico del Vulture, all’olio , al miele ) e del territorio, attraverso la partecipazione dei produttori e l’organizzazione di eventi aperti al pubblico, il Centro, denominato “DI OLIO DI VINO”, ospiterà il prossimo weekend due appuntamenti diversi fra loro, ma uniti dall’intento di raccontare in musica l’importanza di due grandi testimonial della storia e della cultura del Vulture : il vino, appunto, e il madrigalista Carlo Gesualdo.
Sabato 5 infatti sarà il cantautore pugliese Toni Santagata ( al secolo Antonio Morese) ad aprire il fine settimana in musica con il suo concerto “ Il vino del Dio Vulcano”, ideato proprio per celebrare il suo amato territorio del Vulture.
Infatti, seppur nato a Sant’Agata di Puglia, il cantautore da sempre dichiara il suo profondo legame con questi luoghi lucani, dove veniva sin da piccolo con suo padre. “ Non dimenticherò mai- afferma Toni Santagata- quando appena arrivato in zona volevo abbeverarmi direttamente alle fonti naturali di acque minerali, e le lunghe passeggiate in quei luoghi magici che sono i laghi di Monticchio”.
Il concerto, con inizio alle 21.00 è aperto al pubblico, e libero fino ad esaurimento posti.
Prima del concerto, una delegazione di giornalisti e operatori del settore enogastronomico, provenienti da Regno Unito, Lituania, Danimarca, Usa, Belgio e Polonia, e guidato in tour dalla Master of Wine Michele Shah, si fermerà al Centro di civiltà dell’Aglianico per conoscere le maggiori aziende di olio e di vino qui riunite. Il loro tour alla scoperta delle eccellenze paesaggistiche ed enogastronomiche del Vulture inizierà oggi, 4 settembre, e proseguirà fino alla sera della domenica 6, passando per il Castello di Venosa, il Parco Archeologico, il Parco delle Cantine di Barile, il Castello di Melfi, ed alcune aziende.
Proprio domenica 6, sempre al Centro Di Olio di vino si terrà un altro appuntamento in musica : alle 19.00 infatti con il concerto Promenade “ il gusto della musica”, a cura degli studenti della G.A.I.A.M dell’Accademia Mahler. Dopo la prima parte, i musicisti si sposteranno per la prosecuzione presso il castello Pirro del Balzo.

rionero-in-vulture-4618

gen 112015
 

Si sono aperte ufficialmente le iscrizioni alla gara Ciaspolando Verso Sud, la seconda edizione della corsa amatoriale con le ciaspole (racchette da neve) che si terrà a Piano Ruggio di Viggianello (1530 mt slm), cuore del Parco Nazionale del Pollino, domenica 1 marzo 2015, su un perocorso ad anello di circa 5 km.

Ideata e organizzata dall’associazione sportiva Pollino Discovery e Infopollino Centro Escursioni, in collaborazione con lo Sci club di Rotonda, la manifestazione quest’anno vedrà come testimonial Ottavio Andriani, il maratoneta pugliese, che ha partecipato lo scorso novembre alla maratona di New York.

La manifestazione è unica nel Centro Sud Italia , tanto da spingere l’azienda veneta FTX, leader in Italia per la produzione delle Ciaspole, ad essere partner ufficiale di Ciaspolando Verso Sud.

Le prime iscrizioni a Ciaspolando Verso Sud sono già arrivate.
L’invito a partecipare alla manifestazione non è rivolto solo agli sportivi ma anche a tutti coloro che vorrano vivere una domenica sulla neve alla scoperta dei luoghi più belli del Parco del Pollino.
Infatti le attività e le escursioni con le ciaspole sono tra le attività di successo portate avanti da albergatori e operatori turistici del Pollino. Basti pensare che nel periodo delle vacanze natalizie appena trascorse oltre 1000 turisti hanno svolto escursioni con le ciaspole sui sentieri delle montagne di Viggianello e Rotonda. Gli albergatori del posto sono già pronti ad offrire per il week-end 28 Febbraio e 1 Marzo pacchetti turistici a coloro che vorranno vivere questa esperienza unica sulla neve del Pollino.

Con questa iniziativa, spiegano gli organizzatori, candidiamo il Pollino ad essere, per gli appassionati degli sport invernali, il Paradiso delle Ciaspole.

Maggiori informazioni su regolamento e iscrizioni su www.ciaspolandoversosud.it

ciaspolando verso sud 2015

ago 182014
 

Vi è stata una grande partecipazione popolare all’evento organizzato dall’associazione Proloco Kaleidos di Lagonegro il 16 ed il 17 agosto 2014. In evidenza gli emigranti nella meravigliosa cornice del centro storico lagonegrese. Ospite speciale della serata l’attore Beppe Covertini.

Alcuni momenti dell’iniziativa con i discorsi ufficiali

Le interviste: Maria Di Lascio, Vincenzo Filpi, Luca Falabella, Elisabetta Ferrari, Gianmarco Cattolico, Beppe Covertini, Domenico Mitidieri, Paola Olivo, Donata Manzolillo, Vito Di Lascio

Il corto realizzato dai giovani di Lagonegro Asia Alberti, Giuseppe Falabella, Francesco Lauria e Paola Olivo su un’idea di Donata Manzolillo

ago 052014
 

Un monumento rurale – la “fontana di basso” di Senise – testimonial innanzitutto dell’eccezionale valore dell’acqua per la comunità che ospita sul proprio territorio la più grande diga d’Europa in terra battuta, oltre che simbolo della vita sociale, economica e delle tradizioni popolari, è il protagonista del Primo Premio “Senise Storia nell’Acqua” che sarà presentato a Senise il 7 agosto prossimo in una conferenza stampa (ore 11, nei pressi della “fontana di basso”). L’iniziativa dell’Associazione culturale “Sinapsi” è finalizzata a promuovere il territorio e a valorizzare le aree sottoutilizzate, attraverso un’attenta analisi storico-antropologica e sociologica di aspetti ed ambiti delle comunità locali. L’idea – spiega Giusy Chiaradia, tra i promotori – parte dal 2010 quando si è svolto uno studio sul ruolo che hanno avuto i monumenti rurali urbani più comuni (LE FONTANE, GLI ABBEVERATOI e i lavatoi) disseminati nel comune di Senise, quali custodi storici della vita sociale, economica e culturale del ’900.
Nel 2010 si scelse proprio la fontana raffigurata in contrada Rotalupo a Senise come anfiteatro naturale per uno dei convegni della manifestazione “Comunicamente Basilicata” Fiera dei comuni. La manifestazione (che vide la presenza di 63 comuni lucani e 400 operatori delle municipalità rappresentate, nonché istituzioni e 10.000 presenze di cittadini di tutta la regione, in un percorso virtuale di Basilicata in miniatura) fu l’occasione, grazie anche allo sforzo volontario dei cittadini, di riqualificare e ripulire quel monumento in grave stato di abbandono sino ad allora. Si è inaugurato così un filone di ricerca che ha portato ad avere dettagli storici di memoria umana, materiale fotografico ed analisi scientifiche circa quella fontana ed altri punti di interesse nel comune di Senise. Ad oggi la rivalutazione è ancora affidata alla volontà privata ed alla sensibilità delle Istituzioni che in questo periodo hanno dimostrato attenzione all’iniziativa ed al monumento attivando rete per la manutenzione e sanificazione fra tutti l’area programma senisese Pollino, il comune ed il Parco Nazionale del Pollino.
L’Associazione culturale “Sinapsi” – evidenzia Chiaradia – si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’interesse alla riqualificazione e valorizzazione di uno fra i maggiori simboli della vita della comunità di Senise come esempio della maggioranza delle comunità rurali del nostro mezzogiorno. Con tale motivazione e grazie alla collaborazione di Regione Basilicata, Parco Nazionale del Pollino, Acquedotto lucano, Comune di Senise, GAL la Cittadella del Sapere, organizza il I Premio “Senise Storia nell’Acqua” rivolto ad architetti paesaggisti, ad artisti e designer di tutta Europa attraverso una rete attivata dalla dott.ssa Francesca Perrone che ha curato le schede tecniche del concorso. Ma non si ferma al concorso di idee: si punta attraverso la risorsa acqua a Senise a promuovere un circuito di turismo didattico (e non solo) che passa dal ruolo dell’acqua ieri, oggi attraverso un tour tecnico presso la diga di Montecotugno a finire al museo dell’acqua per rilanciare l’economia locale a partire dagli itinerari enogastronomici e da quelli culturali-ambientali. Si registra dunque una stretta sintonia con il secondo bando relativo alla Misura 323 nell’ambito della chiusura del Piano sviluppo rurale 2007-2013 e che riguarda appunto la riqualificazione del patrimonio culturale e paesaggistico delle aree rurali. Il progetto ,con la ratio del Glocal inoltre, si pone l’obiettivo di sensibilizzare i decisori ed attori del turismo scolastico regionale a preferire itinerari numerosissimi ed eccellenti del territorio regionale.

senise

lug 022014
 

La StraMarconia, in programma il prossimo 14 agosto, avrà quest’anno un testimonial d’eccezione. Fra i protagonisti del video con il quale verrà presentata l’edizione 2014, ci sarà il calciatore del Sassuolo Simone Zaza, che ha indossato la t-shirt dell’Associazione Emanuele 11e72 di Marconia, mettendo il suo volto a disposizione della causa sociale sostenuta fin dal 2007 dagli organizzatori.

La preview dello spot di presentazione della gara podistica cittadina, che si corre per raccogliere fondi destinati all’AIRC, sarà online da oggi, martedì 1 luglio, e conterrà in anteprima alcune immagini del bomber di origini bernaldesi, girate qualche settimana fa nella sua casa di Metaponto. Il video del backstage (disponibile al seguente link https://www.youtube.com/watch?v=w7RDPjY4O3M) sarà pubblicato sul canale Youtube dell’associazione, in attesa dello spot ufficiale che verrà diffuso venerdì 11 luglio.

“Quest’anno – precisano gli organizzatori – oltre ad aver introdotto importanti novità tecniche nello svolgimento della gara, abbiamo scelto di puntare, per la comunicazione, sulle immagini in movimento, perché riteniamo che abbiano un maggior impatto emotivo. Siamo riusciti a creare le condizioni per auto-produrre i nostri video promozionali, mettendo a sistema le competenze interne”. Gli spot, girati a partire da aprile coinvolgendo numerosi soci e non solo, sono stati ideati e realizzati da Antonella Malvasi, Federico Giannace (che ha curato anche l’editing) e da Giuseppe D’Addurno.

La scelta delle location non è stata casuale, ma rappresenta una commistione tra scatti sul passato e visioni future che dialogano fra loro. Le immagini, infatti, sono state girate nei nuclei originari di Marconia e Pisticci, nelle campagne interessate dalla Riforma fondiaria negli anni ’50, ma anche sulla spiaggia, da cui può partire il rilancio economico di un territorio vocato al turismo, e presso il Campo sportivo di San Gaetano, pronto ad accogliere sulla sua pista gli sportivi che volessero fare della corsa la loro passione o professione.

Molta attenzione è stata riservata anche alla comunicazione tradizionale. L’immagine coordinata della StraMarconia sarà una libera reinterpretazione del progetto di ricerca “Da lontano era un’isola” del famoso designer Bruno Munari. La storia della manifestazione sportiva ideata dall’associazione pisticcese in ricordo dell’amico Emanuele Angelone, ucciso prematuramente dal cancro, si aggiungerà idealmente alle storie raccontate dal grande artista italiano, a partire da decine di sassi raccolti sulla spiaggia.

Inoltre, sarà a breve online la nuova versione del sito www.emanuele11e72.it, rivisitato sia nella veste grafica che nei contenuti, con maggiori funzionalità interattive. Tutte le novità della StraMarconia 2014 saranno anche comunicate sul gruppo FB “Associazione culturale Emanuele 11e72” e sulla pagina FB “StraMarconia – Emanuele Angelone – RUN is FUN”.
Marika Iannuzziello

zaza

lug 012014
 

Visita di commiato il 1° luglio 2014 del generale della Guardia di Finanza Valerio Zago alla Compagnia di Lauria. L’alto ufficiale delle fiamme gialle nella sua permanenza in Basilicata quale comandante del corpo, si è molto legato ai territori della regione. Spesso ha partecipato a manifestazioni sociali e sportive. Anche a Lauria è stato testimonial prestigioso di alcune meritorie associazioni di volontariato tra le quali l’Avis. Il comandante della Gdf di Lauria Marco Cappetta ha avuto parole di riconoscenza e di ammirazione per il generale chiamato ad ulteriori delicati compiti nelle fiamme gialle.
Dall’accentuato tratto umano, Valerio Zago è nato nel 1955, ha lauree in giurisprudenza, in scienze economiche e finanziarie oltre che in scienze diplomatiche. Ha ricoperto numerosi incarichi operativi, in Italia e all’estero, e gli sono stati assegnati vari riconoscimenti, fra i quali la medaglia d’oro al merito di lungo comando.
La visita lauriota si è conclusa con un lungo abbraccio tra il generale ed i finanzieri visibilmente commossi.

ok

giu 252014
 

Ritorna come tutti gli anni il Premio la Siritide “Luigi Viola”, la festa dello sport lucano giunto alla sua settima edizione. L’evento è organizzato dalla testata giornalistica lasiritide.it e dal Comune di Latronico, in collaborazione con la FIGC Basilicata e l’USSI Basilicata (Unione stampa sportiva Italiana) e con la partnership delle associazioni ASSA e Il Sorriso, si svolgerà il 30 Giugno a Latronico.
L’evento nasce per promuovere le realtà sportive della Basilicata, attraverso riconoscimenti a chi si è distinto nel corso dell’anno. Dal 2011 il Premio è intitolato al ricordo di Luigi Viola, amministratore lucano, ex sindaco di Chiaromonte e consigliere provinciale, scomparso prematuramente nel 2010 in seguito ad un incidente stradale. Ospite della serata sarà il campione lucano Domenico Pozzovivo che sarà premiato come miglior atleta lucano. Alla sua terza partecipazione al premio, Pozzovivo anche quest’anno è stato l’atleta che ha meglio rappresentato la Basilicata in tutta Italia e non solo. Oltre ad essere un grande sportivo rappresenta anche il miglior testimonial dello spirito lucano che, con tanti sacrifici, riesce ad emergere da una piccola realtà come la Basilicata. Già nel 2008 il campione di Montalbano venne premiato come miglior atleta lucano disputando all’epoca un ottimo Giro di Italia e giungendo nono nella classifica generale.
All’interno della manifestazione sarà consegnato l’ormai consolidato Premio Ussi al miglior calciatore della serie D lucana. Giunto alla sua 5^ edizione, il premio USSI rappresenta uno dei premi più ambiti dei calciatori di serie D lucana. Ad alzare il premio nelle edizioni precedenti sono stati Genny Del Prete (Fc Francavilla) nel 2009-10, Ciro De Cesare ( Pol. Pisticci) nel 2010-11, Nicolas Nicolao (Fc Francavilla) 2011-12 e Della Luna (Potenza) 2012-13. Verranno, inoltre consegnati i riconoscimenti per il Fair Play, al Factotum e alle società che si sono distinte durante l’anno, oltre ai premi speciali alle società sportive del Comune che ospita l’evento. “Siamo orgogliosi di ospitare quest’anno il Premio- dice il sindaco Fausto De Maria- e felici che Latronico diventi per una serata il centro dello sport lucano. E’ un anno particolare per noi, anche per il bellissimo risultato della Polisportiva Latronico Terme, promossa in Eccellenza”. Appuntamento, dunque, lunedì 30 giugno alle ore 19.00 presso il cinema di Latronico.

Lasiritide.it

premiolocandina_n

giu 252014
 

Arisa testimonial della Basilicata, dentro e fuori i confini regionali: il 25 giugno a Matera, nell’incantevole Castello Tramontano, la prima delle due tappe lucane dell’artista nella sua regione, poi il 10 luglio, data del secondo concerto, a Brindisi di Montagna, nella splendida cornice del Parco della Grancia, e nel resto del suo “Se vedo te tour” in tutta Italia.
Leit motiv del tour targato 2014 di Arisa sarà la promozione dell’immagine turistica della Basilicata, con numerose Iniziative che fanno da contorno a ciascuna delle 26 tappe, come la proiezione di video sull’immagine della regione e specificazioni di promozione.
Il progetto di partenership tra Regione-Apt Basilicata, in collaborazione con l’artista e il suo staff, è rivolto a migliaia di fan e agli amanti della musica che, attraverso questa campagna di comunicazione, potranno avere un primo contatto con le immagini, i colori e i paesaggi della terra lucana.
È inoltre già fruibile sul sito www.basilicataturistica.com la pagina tematica dedicata al tour dell’artista, visitando il quale si possono scoprire “I luoghi” della Basilicata indicati dalla stessa cantante lucana come quelli a lei più cari. Castelmezzano, Pietrapertosa, Avigliano, Arioso e Pantano di Pignola, e poi Matera, Maratea, Satriano, Forenza e Potenza, un “itinerario raccontato” che si riannoda al percorso umano e artistico di Arisa.
Oltre ad una breve intervista rilasciata dalla cantante, nello stesso spazio web è disponibile anche il video ufficiale della canzone “Quante parole che non dici”, in parte girato a Maratea, e una sezione dedicata alle “Grandi attrazioni” della Basilicata.
Sul sito saranno disponibili tutti gli aggiornamenti relativi al tour di Arisa anche grazie al supporto dei social network.
Apt Basilicata

arisa

ago 192013
 

“Sogno di una notte … a quel paese” raccoglie consensi anche per questa edizione, la terza, dopo il successo di simpatia e presenze di quelle precedenti (12mila presenze nelle 6 serate del 2012), che ha portato a mutare il percorso dello “spettacolo itinerante” utilizzando le splendide piazzette del centro storico e riallestendo la sagra in spazi più ampi, al fine di accogliere e far gustare meglio il tutto al curioso visitatore, raddoppiando allo stesso gli appuntamenti, due a settimana, il martedì ed il venerdì.
“Questa nuova formula organizzativa -sottolinea Andrea Bernardo, sindaco di Colobraro- ci sta premiando e non ha deluso, per le cinque serate che si sono svolte, gli oltre 6mila visitatori che hanno avuto modo di apprezzare i nuovi percorsi lungo i quali si muove lo spettacolo, testimoniandoci il loro entusiasmo per gli splendidi momenti trascorsi. Tutto questo è, per noi, motivo di grande soddisfazione che premia il lavoro di tre anni spesi nel recupero di parti importanti del centro storico e nella realizzazione di questo evento”.
“Occorrerà proseguire su questa strada -continua il primo cittadino- e la stessa Regione Basilicata dovrà rendere disponibile le risorse economiche necessarie per continuare nell’opera di restauro conservativo del centro storico nonché per la realizzazione dello spettacolo al quale ho pensato e creduto con estrema convinzione insieme agli amministratori, agli amici ed all’intera comunità di Colobraro”.
Andrea Bernardo ci crede ed i numeri sono lì a dargli ragione: circa 30mila presenze registrate in tre anni ed i tantissimi visitatori sono diventati i testimonial di questo evento nato per sfatare la nomea di paese portajella, convinti divulgatori delle tante qualità che hanno avuto modo di apprezzare nel loro viaggio serale in quel che diventa sempre più conosciuto come “il paese del magico e del fantastico”.
“Colobraro è situata in una posizione felice –conclude Bernardo-, su questo colle sospeso tra Jonio e Pollino, con un clima e dei panorami fantastici, dal quale si raggiunge facilmente sia il mare, anche con corse autobus, che la montagna. L’auspicio a lungo termine -quindi- è che, dopo tanta gente comune, anche l’imprenditoria privata si accorga di questa ri-nascente piccola realtà e possa svilupparsi una proficua attività turistico-imprenditoriale”.
Colobraro vi aspetta con gli ultimi quattro appuntamenti. Il primo è in programma per martedì 20. Come di consueto si inizia con il primo viaggio alle 19.00 presso il Palazzo delle Esposizioni di viale Vittorio Veneto. Un modo diverso per vivere e ri-scoprire il fascino della Lucania con le … magiche serate di Colobraro.
Battista D’Alessandro

Colobraro_1