Flash Feed Scroll Reader
dic 042015
 

Continuano le iniziative del Giubileo Parrocchiale, per i festeggiamenti del
primo centenario dall’istituzione della parrocchia “S. Maria della Grotta” di Praia a Mare.
Domenica, 6 dicembre, alle ore 16, presso la Chiesa S. Cuore, si terrà la presentazione del libro sul
centenario della parrocchia, scritto da Maria Giuditta Garreffa.
Il libro racconta la storia della prima parrocchia di Praia a Mare, della sua crescita spirituale e delle
implicazioni locali.
Un racconto di uomini e donne, che hanno costituito la comunità di Santa Maria della Grotta a partire
dal 30 novembre 1916.
Lunedì, 7 dicembre, alle ore 19, presso i locali delle suore, si terrà l’apertura della mostra fotografica
del centenario. Immagini che permetteranno di rivivere tutti i momenti più significativi che si sono
susseguiti dalla nascita della parrocchia ad oggi.
Lo scorso 29 novembre, con la processione partita dal Santuario, è giunto presso la Chiesa del S.
Cuore il simulacro della Madonna della Grotta. L’immagine sacra rimarrà presso la parrocchia per
tutta la novena dell’Immacolata.
“Siamo lieti – ha sottolineato il parroco don Franco Liporace – della partecipazione e dell’entusiasmo
che i fedeli stanno dimostrando per questo centenario. Vi invitiamo a continuare a seguirci per i
prossimi incontri, per celebrare assieme la storia della nostra Chiesa”.
L’8 dicembre, sempre presso la parrocchia del S. Cuore, si terrà alle ore 18, la Santa Messa, a seguito
della quale avrà luogo la fiaccolata verso il Santuario, con il simulacro della Madonna della Grotta.

Praia_a_Mare

apr 042015
 

A Francavilla sul Sinni, il 4 aprile 2015, si è svolta nell’ambito delle sacre celebrazioni pasquali presiedute dal parroco mons. Francesco Lacanna, la Via Crucis vivente promossa dall’associazione “La Forgia del Sinni” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e le associazioni francavillesi. Oltre 50 i figuranti che hanno offerto ai numerosissimi partecipanti all’evento, suggestioni e profondi spunti di riflessione.
Si ringrazia per l’evento: il Sindaco Francesco Cupparo e l’Amministrazione Comunale, mons. Francesco Lacanna parroco di Francavilla, la maestra di violino Lina Gioscia, i vigili urbani,i carabinieri, la Protezione Civile, l’associazione sportiva Caramola ranch, la Misericordia ,le suore di Francavilla, Unitalsi, Nuove Dimensioni, Nuovi Orizzonti, le Acli, Croce Rossa, Caffè, Proloco, Mandarini Clementini, Geco Pallavolo, Rinnovamento dello Spirito, Movimento Testimoni del Risorto,il Coro della Parrocchia,Parrocchia di Senise,i panifici Di Giacomo e Stalfieri, Patrizia De Giacomo, Annamaria Donadio, Tonino Introcaso, Abilegno.
Roberto Laterza,Teresa Di Nubila,Carmela Spaltro,Raffaella Pierri,Stefano Olivieri,Maria Cupparo,Vincenzo Introcaso, Policarpo Laterza, Marcello Arrigosi, Giovanni Donadio, Francesco Ciminelli, Giovanni Durante, Emanuele Donadio, Maria Pina De Luca, Vanessa Martino, Rosa Fanuele, Antonio Donadio, Luana Durante, Felicetta Fasanelli, Alessia Nicorvo, Lucio De Benedictis, Francesco Laterza, Martina Nicorvo, Alessandro Laterza, Ottorina Ciancia, Cinzia Vitale, Lucia Pangaro,Giuliana Cassese, Antonia Cristiano, Vincenzo Ciancio, Maria Antonietta Capuano, Silvia Ciancio, Carmine Ciancio, Mary Rosa Nicolao, Gilda Donadio, Clara Di Nubila,Camilla Iannibelli,Maria Padula,Donata De Salvo, Melissa Laterza, Domenica Febbraio, Antonio Amatucci, Romano Salerno, Alessandro Di Giacomo, Egidio Spaltro, Orlando D’Ingiandi,Alessio Pezzuto, Antonietta Raco, Marilisa Salerno, Adele Calvello, Monika Zwalhen.

La rappresentazione in presa diretta

La preghiera dei figuranti prima dell’evento proposta dalla signora Antonietta Raco

Il backstage

gen 232015
 

Classe 1984 (27 giugno), don Serafino La Sala di San Severino Lucano è stato vice parroco a Nova Siri per un quinquennio ed oggi festeggia il primo anno di parroco di Episcopia. Cerimoniere vescovile, beniamino dei giovani, in questa intervista racconta il suo cammino come uomo e come sacerdote. Un percorso iniziato a Cropani, frazione di San Severino, che ricordiamo ha dato i natali ad una suora e a ben tre sacerdoti, uno di questi è diventato vescovo: mons. Vincenzo Orofino.

ott 062014
 

Il 5 ottobre 2014 si è svolto l’appuntamento annuale con il “Premio Cardinale Brancati” promosso dall’associazione Magna Grecia nell’ambito di “Vivilauria 2014″. Quest’anno i riconoscimenti sono andati alla professoressa Carla Geri fondatrice di una Casa famiglia a Lagonegro dedicata ai bambini denominata “Compagni di strada”, a suor Isabella Limongi di Lauria (il tributo è stato alla memoria) una religiosa di San Vincenzo impegnata nella sua vita ad alleviare le sofferenze del popolo eritreo, e al prof. Francesco Sisinni già direttore generale al Ministero dei Beni Culturali e raffinato studioso. Proprio il prof. Sisinni ha svolto una dotta disquisizione del movimento francescano in Basilciata. La serata è stata allietata dal Trio incanto, dai maestri Nicola Napolitano e Donato Giovinazzo che hanno emozionato l’attenta platea. Significativa la presenza del parroco don Franco Alagia, dei frati cappuccini e del vescovo di Tursi-Lagonegro mons. Francesco Nolè.

La serata

Il video intervento del Custode del Sacro Convento di Assisi padre Mauro Gambetti

Il video intervento dell’Arcivescovo di Sassari Mons. Paolo Atzei (l’intervista è stata realizzata da Rosanna Castangia Bencast Produzioni televisive Sassari)

La presentazione di Palazzo Marangoni (a cura del direttore Vincenzo Cosentino)

Il video di Suor Isabella (estratto dell’intervista disponibile su questo sito)

Le mongolfiere lanciate da piazza Sanseverino per festeggiare il movimento francescano. Questa tradizione riproposta quest’anno affonda le proprie radici già agli inizi del ’900

ott 032014
 

La festa di San Francesco d’Assisi ha ispirato l’associazione Magna Grecia di Lauria che in collaborazione con la Cittadella del Sapere ha dato vita ad evento culturale interessante e ricco di spunti.
Sabato 4 ottobre nel complesso monumentale di San Bernardino a Lauria saranno presenti i frati cappuccini che racconteranno la loro esperienze. Seguirà poi una anticipazione davvero significativa. Infatti verrà proposto uno spicchio della rappresentazione teatrale sul cardinale Lorenzo Brancati, anch’egli frate e tra le figure più illustri del XVII secolo. Nel corso della serata verrà dato spazio all’importante incontro in corso di svolgimento in Vaticano che pone al centro le famiglie. Il parroco don Franco Alagia rifletterà sull’importanza di questo incontro. La serata si completerà con la presenza di un gruppo di camminatori che ha percorso l’antico “camino” di Santiago de Compostela. La prima giornata terminerà con una tradizione degli inizi del ‘900 a Lauria: un tempo i bambini, realizzavano e lanciavano delle mongolfiere in onore del movimento francescano ed in particolare di San Francesco di Paola.
Il 5 ottobre verrà si svolgerà la seconda edizione del Premio Cardinale Lorenzo Brancati. Verranno premiati: il prof. Franco Sisinni già direttore dei Beni Culturali, che svolgerà anche una relazione sulla presenza francescana in Basilicata e sull’antica biblioteca di Lauria; la professoressa Carla Geri, educatrice impegnata nel sociale e fondatrice di una casa famiglia a Lagonegro; la famiglia di suor Isabella Limongi di Lauria che tanto si è impegnata in vita per le popolazioni africane.
Nel corso della serata verrà presentato lo stato dell’arte, a livello di contenuti, della nuova istituzione culturale lauriota rappresentata da Palazzo Marangoni. Si parlerà anche dell’originale rapporto con Assisi grazie ad un video messaggio del custode del sacro convento padre Mauro Gambetti. Si valorizzerà anche il rapporto con alcune città che conservano segni legati al cardinale Brancati tra le quali Sassari.
All’evento parteciperà il vescovo di Tursi-Lagonegro mons. Francesco Nolè che ricordiamo è frate minore conventuale.
Per l’occasione verrà distribuito il calendario del 2015 messo a punto dall’associazione Magna Grecia.

manifesto san francesco

MANIFESTO FRANCESCO

giu 252014
 

Avvicinare i giovani alla cultura della solidarietà e promuovere la loro partecipazione ai processi di cittadinanza attiva è stato uno degli obiettivi fondamentali del programma Lungo la strada Maestra, sostenuto da Fondazione con il Sud, che ha coinvolto, per 18 mesi, le associazioni della Rete territoriale Lagonegrese-Pollino.

In tale direzione, lunedì 23 giugno, la Rete ha organizzato un viaggio formativo che ha dato la possibilità a 50 ragazzi del Lagonegrese e del Mercure (attivi nelle associazioni della Rete), di conoscere due importanti realtà della Campania: la Casa provinciale delle Figlie della carità Vincenziane di Napoli e il centro terapeutico-riabilitativo Il Pioppo di Somma Vesuviana.

In mattinata, i ragazzi, hanno visitato il centro delle Vincenziane di Napoli che dispone di una mensa per i poveri (aperta dal lunedì al venerdì), un centro di ascolto, un ambulatorio, il servizio doccia e la distribuzione di vestiario. Sotto la guida delle suore vincenziane, i ragazzi hanno avuto modo di cogliere gli aspetti organizzativi della struttura ma soprattutto di capire quanto sia importante la formazione per i volontari in modo da poter dare, con un’azione organizzata e competente, risposte adeguate a chi ha bisogno.

Nel pomeriggio i ragazzi hanno visitato la Comunità Il Pioppo che si occupa dell’accoglienza, recupero e reinserimento sociale di ex tossicodipendenti, minori e giovani a rischio e disagiati. Hanno visitato la struttura, che conta anche diversi ettari di terreno coltivati dagli ospiti e la comunità alloggio per minori La Tartaruga, ed hanno partecipato ad un gruppo di ascolto con gli educatori e gli ospiti del centro. Un momento significativo che ha dato ai ragazzi la possibilità di cogliere aspetti terapeutici e organizzativi importanti direttamente dalla voce dei protagonisti.

«Siamo soddisfatti dell’entusiasmo e della partecipazione che abbiamo registrato – ha dichiarato Antonella Viceconti, referente della Rete Lagonegrese-Pollino – E’ stato un momento aggregativo e di forte motivazione per i nostri giovani e per i referenti delle associazioni». Hanno partecipato al viaggio formativo le associazioni: Figli Speciali, I Ritunnari e Cif di Rotonda; Amici dell’Arca di Viggianello; Cooperativa sociali Nuove dimensioni, Giovani O’Issa, Auser e Cif di Lauria.
Francesco Zaccara

iragazzi al centro il Pioppo

con le vincenziane

nov 062013
 

Approfondire la vita di Suor Isabella Limongi coglie di sorpresa. Il suo impegno per gli ultimi del mondo è stato davvero un esempio luminoso e scuote ogni coscienza. Religiosa dell’ordine di San Vincenzo, originaria di Valle Salomone di Lauria, ha svolto la sua missione pluridecennale tra l’Eritrea e la Libia. Il suo trapasso prematuro ha lasciato un grande vuoto in chi ha avuto l’onore di conoscerla.

La testimonianze delle consorelle di suor Isabella Limongi

La riflessione di mons. Vincenzo Iacovino

set 122013
 

L’11 settembre scorso, nel Parco del Vincolato, si è giocato un torneo di calcetto di beneficenza tra le rappresentative dei Vigili del Fuoco di Lauria, della Guardia Penitenziaria di Castrovillari, della Guardia di Finanza di Lauria e dei consiglieri comunali laurioti attualmente in carica. Una tiratissima finale, con pioggia annessa, tra i finanzieri e le guardie carcerarie ha posto il miglior sigillo su un’iniziativa sostenuta anche da tante associazioni di volontariato a partire da quella capitanata da suor Teresa (associazione Mariana). Per l’albo d’oro dell’iniziativa, la Guardia Penitenziaria di Castrovillari si è aggiudicato il torneo, mostrando ottime trame di gioco. Buona anche l’amalga delle fiamme gialle pronte già alla rinvicita.

nov 162012
 

Molti sono gli argomenti trattati dal numero del 15 novembre dell’Eco. Dallo speciale dell’Unitalsi  in occasione del 25° anniversario della nascita, alla incandescente situazione politica di Lagonegro; da  Suor Orestina di Senise che ha accompagno nella crescita tante generazioni  di senisesi, al convegno internazionale  sull’acolisimo a Maratea passando per le   notizie di attualità dai vari paesi ad iniziare dall’importante ritrovamento archeologico a Latronico e dal tartufo bianco del Serrapotamo. Tante interviste, tanti argomenti, per una lettura gradevole e ricca di spunti.