Error. Page cannot be displayed. Please contact your service provider for more details. (24)

BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Nov 062016
 

Grazie all’unità d’intenti tra i sodalizi: Gruppo Lucano della Protezione Civile, Tangram e Mov sono stati raccolti dei fondi per Amatrice, il centro duramente colpito dal sisma dei mesi scorsi. L’evento organizzato negli accoglienti locali dell’Hotel Isola di Lauria il 5 novembre 2016, è stato impreziosito dalla presenza del Coro di Centola, dal gruppo musicale di Nicola Napolitano, dal maestro Donato Giovinazzo a dai ballerini della maestra Simona Marini.


Alcuni frammenti della manifestazione


Ulteriori momenti dell’evento registrati da Pasquale Crecca


Il pezzo su Padre Pio di Marcello Marrocchi eseguito dal coro di Centola che ha riscosso unanimi apprezzamanti


La canzone originale del Testamento a Padre Pio di Marcello Marrocchi

Set 092016
 

La Pro Loco Kaleidos di Lagonegro, d’intesa con l’Amministrazione comunale, organizza “Un’Amatriciana per Amatrice”, iniziativa solidale per la raccolta fondi in favore delle zone colpite dal sisma dello scorso 24 agosto nell’ambito dell’evento promosso dall’Unione delle Pro Loco d’Italia (UNPLI).

Domenica 11 settembre presso piazza Bonaventura Picardi a partire dalle ore 19.00 sarà possibile degustare un piatto di amatriciana e un buon bicchiere di vino, in compagnia di buona musica, grazie al contributo di altre associazioni, commercianti, artigiani, imprese e artisti locali che hanno deciso di rispondere all’appello della Pro Loco di “donare” per offrire un esempio concreto di solidarietà e sostegno ai terremotati del Centro Italia.

lg

Ago 242016
 

L’amministrazione comunale di Montescaglioso e le associazioni “Amico Libro”, “Arciteca” e “Cooperattiva”, a seguito del forte terremoto che ha colpito il Reatino e le zone limitrofe, hanno concordato di destinare parte dei proventi ottenuti dalla vendita di alcune opere nelle giornate della “Fiera del libro” previste dal 24 al 26 agosto, per necessità di prima emergenza e per gli sfollati delle zone colpite dal sisma.
Questo il programma della serata odierna:
-dalle ore 19.30: presso Via Cosimo Venezia, saluti del Sindaco Vincenzo Zito e dell’assessore alla Cultura Maria Scaramuzzo; a seguire incontro con gli autori Maurizio Bolognetti (che presenterà il libro “Buchi per terra”) e Lucia Di Tolla.
-ore 22.00: presso Corso Repubblica (Caffè Letterario), giovani artisti decanteranno alcune canzoni e poesie del maestro Francesco Guccini.

Montescaglioso

Giu 012014
 

Il 31 maggio 2014 si è svolta una intensa giornata culturale sul colle dell’Assunta a cura di un gruppo di associazioni capitanate da Franco Fittipaldi. Nella mattinata una Messa officiata da mons. Vincenzo Iacovino ha ricordato il decennale della riapertura la culto del Santuario dell’Assunta dopo i lavori di restauro del post Sisma 1998, nel pomeriggio è stata organizzata una conferenza alla presenza di esperti, studiosi e del presidente della regione Basilicata Pittella. Nel corso della giornata è stato possibile visitare due mostre. La prima ha riguardato i lavori di restauro della chiesa, la seconda è stata legata ad alcuni ritrovamenti nel sottosuolo dell’area del Santuario, in particolare alcuni oggetti appartenuti a degli adulti e ad un bambino sepolti intorno al 1600.


La conferenza: Stoduto, Di Fazio, Canestrini, Boccia, Papaleo, Bottini, Lamboglia, Boccia, Schiavone, Fittipaldi, Pittella


La messa in occasione del decennale della riapertura al culto del Santuario dell’Assunta


Le interviste ai protagonisti


L’intervista all’organizzatore Franco Fittipaldi


“Il Castello racconta” di Giuseppe Ielpo e Roberto Mattia

Giu 012014
 

In occasione della conferenza sul Castello Ruggero di Lauria organizzata per festeggiare i 10 anni dell’apertura del Santuario dell’Assunta (dopo il lavori del post sisma ’98), gli esperti Giuseppe Ielpo e Roberto Mattia hanno presentato un filmato sull’ipotesi di ricostruzione del castello. Il prodotto ha affascinato i presenti sul colle dell’Assunta.

Mag 292014
 

Con un’attività finalizzata alla tutela della spesa pubblica, condotta dalla Compagnia di Lauria e dalla Brigata di Maratea, è stato aperto un nuovo fronte nel contrasto agli sprechi nell’impiego di risorse pubbliche, perpetrati nell’ambito della pubblica amministrazione nel territorio della provincia di Potenza.
Gli accertamenti in argomento hanno riguardato atti e documentazione relativi a spese sostenute da dieci comuni dell’area lagonegrese e del Pollino, connesse agli eventi sismici verificatisi nel 1998. Le Fiamme Gialle hanno inoltrato alla Procura regionale della Corte dei conti una “notitia damni” all’Erario per un milione di euro circa, individuando, altresì, responsabilità patrimoniali in capo a 68 soggetti tra amministratori, dirigenti e funzionari di 10 Comuni insistenti nella predetta area.
In particolare, le indagini hanno preso spunto da un precedente riguardante il solo Comune di Lauria, per gli anni antecedenti il 2009, costituito da una pronuncia della Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti della Basilicata che aveva ritenuto ingiustificato il compenso corrisposto ad alcuni tecnici esterni per trattazioni riguardanti la ricostruzione, il cui apporto si era limitato a poche pratiche annue.
Dal monitoraggio e dall’acquisizione documentale, effettuati per il periodo compreso tra gennaio 2009 e gennaio 2014, e il è emerso che anche altri Comuni colpiti dal predetto sisma selezionarono decine di professionisti (ingegneri, architetti e geometri), ad integrazione del personale già disponibile
presso i propri Uffici o Settori Tecnici.
In dettaglio, è stato necessario acquisire:
– delibere o determinazioni di affidamento;
– elenco dei consulenti, comprensivo delle retribuzioni complessive, distinte
per anno, con l’indicazione della data di pagamento (elenco riepilogativo dei mandati di pagamento);
– numero di pratiche ultimate da ciascun consulente, distinte per anno;
– le piante organiche degli Uffici Tecnici (dirigenti, responsabili, funzionari,
dipendenti).
In merito, la normativa regionale che disciplina il finanziamento delle somme da destinare a qualificati professionisti, quali consulenti esterni a supporto delle attività amministrative, è la Legge Regionale 23 marzo 2006 nr. 4. (B.U. Regione Basilicata nr. 18 del 27 marzo 2006). In forza di tale legge, i Comuni interessati hanno emanato, nel corso del tempo, una serie di delibere di giunta e del consiglio comunale, Determinazioni e Convenzioni.
L’accertamento da parte dei finanzieri di Lauria e Maratea è consistito proprio
nel determinare l’effettivo apporto fornito dai professionisti incaricati di collaborare con i Comuni, a fronte del consistente esborso economico sostenuto dalla Regione. Sono stati analizzati i documenti ed i mandati di pagamento degli Enti locali beneficiari delle provvidenze regionali assegnate a
seguito del sisma del 1998, individuando situazioni altamente anomale in 10 Comuni.
Sulla scorta delle delibere, determinazioni e convenzioni acquisite, è stato possibile ricostruire la spesa sostenuta per le prestazioni fornite dai professionisti esterni, raffrontata alla consistenza delle piante organiche dei vari Uffici Tecnici ed alla scarsa produttività posta in essere: è emerso, in sostanza, che ciascun tecnico “esterno”, in media, negli anni compresi tra il 2009 ed il 2013, ha definito poco più di una pratica all’anno.
Allo stesso tempo, è stato appurato come alcuni Comuni, maggiormente virtuosi, abbiano evitato di far ricorso ai finanziamenti regionali per il sisma, curando le relative pratiche (sopralluoghi, stati di avanzamento lavori, emissione Buoni Contributi, liquidazioni contabilità finali) utilizzando le risorse disponibili, senza gravare ulteriormente sulla spesa pubblica.
Isolato il caso di un piccolo Comune dell’area sinnica che si è avvalso di un tecnico esterno, impiegato e retribuito per soli 5 mesi, in grado di smaltire il medesimo numero di pratiche che suoi colleghi, incaricati in altri comuni, hanno evaso in svariati anni.
Di contro, un altro piccolo Comune della zona non ha esitato ad utilizzare circa euro 25.000, a beneficio di un tecnico convenzionato che non ha evaso alcuna pratica.
A conclusione delle indagini, sono stati segnalati alla Magistratura Contabile, in qualità di firmatari delle determinazioni di affidamento, poste in essere senza alcuna fissazione degli obiettivi e valutazione del loro raggiungimento, 68 soggetti, di cui: 9 sindaci pro-tempore, 34 assessori 14 consiglieri comunali ed 11 Capi Area, per aver più volte fatto ricorso a tecnici esterni convenzionati, senza curare i criteri di efficacia ed economicità della gestione amministrativa dei rispettivi Enti, già dotati di personale preposto.
gdf

Mag 292014
 

Le associazioni di volontariato puntano i riflettori sul Santuario dell’Assunta e il Castello Ruggero con un’intera giornata dedicata alla promozione e valorizzazione delle due importanti opere storiche di Lauria. Sabato 31 maggio, in occasione del decennale della riapertura al culto del Santuario dell’Assunta alle 11 si terrà presso il Santuario la celebrazione della Santa Messa e l’inaugurazione della mostra “Il Santuario dell’Assunta. Le storie del recupero”. Saranno esposti per la prima volta importanti reperti rinvenuti nella campagna di scavi condotta dentro il Santuario durante i lavori di consolidamento e restauro per il sisma del 9 settembre 1998, quando furono rinvenute tre sepolture tardo medievali e sette murari antichi che hanno contribuito a “riscrivere” le origini del sito.

La manifestazione continua nel pomeriggio alle 17 presso l’anfiteatro dell’Assunta (in caso di pioggia all’interno del Santuario), con il convegno: “Il castello racconta: conversazioni storico-architettoniche sui luoghi della memoria” e l’inaugurazione della mostra “Le pietre della memoria”. L’obiettivo è di far riscoprire il castello Ruggero di Lauria appartenuto all’omonimo ammiraglio nato a Lauria e celebre in tutto il mondo per il suo genio militare e navale, attraverso una vera e propria riappropriazione del bene. Si tratta di una prima tappa per gettare le basi verso la valorizzazione e il consolidamento del castello per renderlo una risorsa fruibile a tutti.

L’evento promosso dall’associazione Amici del Castello Ruggero, vede la collaborazione della Regione e del Comune di Lauria; delle associazioni: Palazzo Marangoni, Associazione Mediterraneo, L’Eco di Basilicata, Pro Loco Lauria, Circolo Erasmo, MiBACT, Fondazione Lentini, Soccorso Alpino di Basilicata, Upel; e il sostegno di Fondazione con il sud (nell’ambito del programma Lungo la strada Maestra, per contribuire al rafforzamento delle reti e avvicinare i giovani alla conoscenza del territorio).

Parteciperanno al convegno, moderato dal prof. Francesco Stoduto il sindaco di Lauria Gaetano Mitidieri, il soprintendente della Basilicata, arch. Francesco Canestrini e il presidente della Regione, dott. Marcello Pittella. Relatori: arch. Giuseppe Di Fazio (la memoria è un bene comune); dott. Rosanna Lamboglia (fonti documentarie per una storia di ‘Castra’ nel lagonegrese); dott. Mariano Schiavone dell’Apt (il castello Ruggiero, ipotesi di valorizzazione); dott. Paola Bottini (due ammiragli e i loro castelli: Ruggero di Lauria e Andrea Doria); prof. Antonio Boccia (Studi recenti sulla rocca medievale di Lauria); prof. Raffaele Papaleo (impariamo dal territorio, valenza didattica dei siti storici); dott. Anna Nica Fittipaldi (il marketing esperienziale verso un nuovo approccio dei beni culturali).
Francesco Zaccara

castello e santuario