Flash Feed Scroll Reader
feb 022016
 

In occasione del congresso locale dell’Associazione Nazionale dei Partigiani d’Italia, è stata raccontata la storia di Domenico Carlomagno di Lauria partigiano nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Alla fine del confronto, svoltosi il 30 gennaio 2016 nella sala consiliare, i vertici dell’associazione hanno offerto una targa ricordo all’eroe lucano.

La conferenza

Le interviste: Francesco Cirigliano, Crisostomo Dodero, Rita Galietta, Lucia Carlomagno, Gabriele Nicodemo, Domenico Carlomagno

apr 262014
 

La sezione di Lauria-Valle del Noce dell’Associazione nazionale dei Partigiani d’Italia coordinata da Gabriele Nicodemo ha promosso in collaborazione con l’Amministrazione Comunale ed un gruppo di associazioni la commemorazione del 25 aprile, festa della Liberazione. In piazza del popolo sono stati ricordati i caduti laurioti della Seconda Guerra Mondiale.

ago 222012
 

Antonio Rondinelli in occasione della presentazione del libro scritto a quattro mani con il figlio Enzo, ha voluto organizzare una manifestazione significativa per ricordare il sacrificio e le privazioni di VincenzoRondinelli che prese parte alla sfortunata campagna di Russia durante a Seconda Guerra Mondiale. Molte le personalità intervenute, il 22 agosto, che hanno discusso del libro alla presenza di un folto pubblico.

 

La cerimonia

 

Il convegno prima parte

 

Il convegno seconda parte

 

Il convegno terza parte

ago 212012
 

Antonio Rondinelli ha scritto un libro che ripercorre il calvario di 200 mila soldati italiani inviati nelle steppe sovietiche durante la Seconda Guerra Mondiale. Al centro del libro il tursitano Vincenzo Rondinelli che grazie alla sue memorie, tratteggia ed aiuta a capire uno degli eventi drammatici del conflitto tra la Germania ed i suoi alleati contro l’Armata Rossa.

PROGRAMMA
Ore 18,30 – Santa Messa celebrata in Cattedrale dal Sig. Ten. Cappellano Militare Don Pasquale Moscarelli, ed a seguire:
Deposizione di una corona di alloro presso monumento ai caduti;
Ore 19,30 – Presentazione del Libro:
INTERVENTI
Dott. Avv. Giuseppe Labriola, Sindaco di Tursi.
Dott.ssa Luisa Fusar Poli, Presidente Nazionale UNIRR.
Ins. Albino Albergo, Istituto Comprensivo “Albino Pierro”.
Don Pasquale Moscarelli, Ten.Cappellano Militare.
Dott.ssa Maria Celano, Presidente Ass. Lucana “Magna Grecia” – Torino.
MODERATORE
Dott. Mario Lamboglia,Direttore dell’Eco di Basilicata, Calabria e Campania.
CONCLUSIONI
Dott. Rocco Brancati, Vice capo Redattore TG 3 Basilicata.
Ten. Co. Ing. Enzo ed Antonio Rondinelli, autori del libro.
La S.V. è invitata a partecipare.

L’Assessore alla Cultura Il Consigliere deleg. Il Sindaco
Dott.A.Caldararo P.i. F. Ottomano Avv. G. Labriola

nov 192011
 

La necessità di preservare la memoria è una priorità. Produrre un lungometraggio che contenga il racconto dei testimoni del bombardamento di Lauria, così come la storia dei reduci laurioti della Seconda Guerra Mondiale è l’obiettivo della redazione giornalistica dell’Eco.Un progetto culturale importante dedicato in particolare agli studenti delle scuole. Ma anche dedicato ai tanti anziani di Lauria che hanno vissuti momenti tragici ed eroici.

set 142011
 

Amministrare una comunità significa soprattutto rispettarne la storia e la sua identità. Quando si ha la responsabilità di guidare una città si ha il dovere di mantenere viva la memoria, affinché si possa costruire un futuro più consapevole. Dietro una data ci sono sempre persone in carne ed ossa, con le loro storie e con i loro ricordi. Il bombardamento effettuato sul territorio di Lauria dagli Alleati anglo-americani il 7 settembre 1943, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, è una di quelle date che ogni lauriota non dimentica. Si tratta infatti di una di quelle ferite che hanno segnato il corso della storia della nostra città, poiché sotto l’attacco aereo morirono una quarantina di persone ma anche perché la nostra città fu ulteriormente martoriata e umiliata. Nel momento in cui si commemora in tutto il mondo l’11 settembre come emblema dell’assurdità della guerra e del terrorismo, nel momento in cui si festeggia con tutti gli onori del caso il 150esimo dell’Unità d’Italia, stupisce l’assoluto silenzio istituzionale che ha caratterizzato questo anniversario cui siamo tanto legati. Non una corona di fiori a ornare il monumento ai Caduti sito in Piazza del Popolo, non una manifestazione – seppur simbolica – sui luoghi del disastro. Non una lettera nelle scuole per accendere un momento di riflessione. Niente. Il sindaco Mitidieri è al corrente della centralità di quest’avvenimento per Lauria? Vogliamo credere, per il bene della nostra comunità, che lo sia. Ma proprio per questo riteniamo che la sua Amministrazione, non facendosi promotrice di alcuna iniziativa in tal senso, abbia perso una buona occasione per ridare alla politica il suo ruolo alto e nobile di fattore aggregante ed inclusivo. Da una Giunta già incapace di dare soluzione ai tanti problemi che assillano i nostri concittadini arriva, al contrario, un alibi in più a tutti quei nostri concittadini che non si interessano della cosa pubblica perché la politica è solo scontro tra fazioni, terreno arido dove può crescere soltanto la “malapianta” degli interessi particolari o peggio dell’affarismo.

Giuseppe Petrocelli – Segretario Idv Lauria

                                                              Una foto del recente congresso cittadino dell’Idv