Flash Feed Scroll Reader
ago 242015
 

Gabriele Bovienzo è un artigiano-artista affermato di Sapri. Da qualche settimana ha aperto in via Cerruto a Lauria un laboratorio espositivo nel quale si possono ammirare una serie di opere realizzate con il legno. La sua presenza è assicurata il martedì, giovedì e sabato dalle 16 alle 19.30. Per info: 346-9737501.

ago 172015
 

Nell’ambito degli eventi e manifestazioni per la valorizzazione in Italia e nel Mondo dell’immagine del Cristo Redentore di Maratea, non soltanto dal punto di vista turistico ma, anche e soprattutto da quello religioso onde richiamare le coscienze alla riflessione sulla vera essenza dell’uomo, il Comitato del Redentore di Maratea, diretto dal Presidente Salvatore Cirigliano, di concerto con l’Amministrazione della città di Maratea, ha inteso istituire una sorta di premio “Nobel” alla Bontà, per premiare la persona “Più buona o generosa del Mondo”, che abbia compiuto nell’anno precedente la manifestazione, la più grande opera di bontà, di solidarietà o beneficenza.

A questa persona spetterà il titolo di “Personaggio del Redentore”.

-La manifestazione per la premiazione del Personaggio del Redentore infatti consisterà in una cerimonia religiosa con la S.Messa, che si svolgerà possibilmente ai piedi della statua del Cristo Redentore di Maratea, ovvero nella Basilica Pontificia, oppure nelle immediate vicinanze. Qui il Vescovo della diocesi di Tursi-Lagonegro, ovvero il Cardinale designato, dopo la solenne benedizione, consegnerà, il diploma con il titolo di “Personaggio del Redentore”, che ne rappresenta il dono maggiore, al soggetto prescelto, che avrà compiuto la più grande opera di bontà, di solidarietà o di beneficenza, nel rispetto dell’insegnamento religioso: “Ama il prossimo tuo come te stesso”.

Il Personaggio del Redentore dunque potrà essere normalmente una persona vivente di qualsiasi età, di qualsiasi sesso e di qualsiasi razza che, per amore verso il prossimo, avrà compiuto una grande opera di bontà, di solidarietà e o di beneficenza, tale da meritare il lodevole premio. Questo sarà costituito appunto da una Pergamena Diploma con il titolo di “PERSONAGGIO DEL REDENTORE” e da una Statuetta del Cristo Redentore di Maratea in metallo pregiato, placcata in oro 24 carati, in scala ridotta 1:100 delle dimensioni di circa 22 cm.. La pergamena diploma sarà consegnata nelle mani del “Personaggio del Redentore”, o di un suo rappresentante, direttamente dal ministro religioso, mentre la statuetta rivestita in oro del Cristo Risorto, sarà consegnata nelle stesse mani, dal Presidente del Comitato del Redentore o suo delegato.

MANIFESTAZIONE 2015

-Deroga al Progetto -eccezionalità dell’evento

A seguito del messaggio pervenuto al Presidente del Comitato del Redentore Salvatore Cirigliano, e fermo restando le modalità istituzionali del Progetto d’Idee, che costituiscono le linee guida della normalità realizzativa per tutti gli anni successivi, il Consiglio Direttivo del Comitato, su proposta dello stesso Presidente ha individuato in via eccezionale quale personaggio del Redentore per il corrente anno 2015 la fu cittadina Polacca Irena Sendler che con spirito di enorme sacrificio e grande bontà salvò dal ghetto 2500 bambini portandoli fuori dal Ghetto e che, scoperta, oltre ad essere torturata le furono brutalmente spezzate le gambe e le braccia.

Irena Sendler , proposta per il Premio Nobel per la pace, non fu mai selezionata.

Il Comitato del Redentore, tenuto conto che la stessa è ormai deceduta, considerata la grande ingiustizia sociale per il mancato riconoscimento del premio Nobel per la pace,

Decide all’unanimità

-di derogare al presupposto temporale dell’avvenimento e a quello di “persona vivente”;

-di riconoscere quale candidata eccezionale al premio di “Personaggio del Redentore”, per il

2015 ”, la cittadina Polacca Irena Sendler;

-che il premio alla memoria di Irena Sendler sia consegnato al parente più vicino e, in mancanza,

al Sindaco della sua città natale.

Irena Sendler nata a Varsavia il 15 febbraio del 1910 in una famiglia socialista, è stata insignita di molti onori e riconoscimenti nel suo paese, compresa l’Aquila Bianca, la maggiore onorificenza polacca. Riguardo al suo operato nella Zegota disse: “Avrei potuto fare di più. Questo rimpianto non mi lascia mai”. Il 19 ottobre 1965 è stata riconosciuta Giusta delle Nazioni a Yad Vashem.

È morta a 98 anni il 12 maggio 2008.

Ad Irena Sendler è stata dedicata una pianta nel Giardino dei Giusti di Padova.

PREMIAZIONE

Alla manifestazione per la prima premiazione del “Personaggio del Redentore” oltre al Comitato del Redentore e la cittadinanza, sarà presente l’Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario di Polonia S.E. Sig. Tomasz Orłowski., parteciperanno: il Sindaco e l’Amministrazione della città di Maratea, nonchè i Sindaci delle seguenti città del golfo di Policastro: per la Campania: S.G. a Piro, S.Marina, Ispani, Vibonati, Sapri; -per la Calabria: Tortora, Praia a Mare, S.N. Arcella, Scalea, assicurando la partecipazione di ben tre Regioni:

Saranno invitati: i Presidenti della Regione Basilicata e delle Regioni succitate, il Direttore dell’APT di Basilicata. L’invito sarà fatto pervenire anche alle massime Autorità dello Stato Italiano ed al Ministro degli Esteri. La cerimonia di premiazione prevista per il giorno 23 del mese di Agosto, come preaccennato, avrà inizio con la Santa Messa delle ore 18,00 che sarà celebrata nella Basilica Pontificia di S. Biagio in località Castello di Maratea, dal Cardinale designato ovvero dal Vescovo della diocesi di Tursi-Lagonegro. In tale occasione si darà sintetica informazione ai presenti sul profilo biografico e sull’opera compiuta dal personaggio del Redentore.

Successivamente il cerimoniale si trasferirà ai bordi della piscina del G.H. Pianeta Maratea dove eccezionalmente, per l’anno in corso, si procederà alla cerimonia della Premiazione. Il premio sarà donato nelle mani della Sig.ra Janina Zgrzembska figlia di Irena Sendler.

L’Ufficio Stampa per la
Presidenza del Comitato del Redentore

maratea

ott 222014
 

Sono stati pubblicati 10 bandi del Gruppo di azione costiera “Costa del Cilento” nell’ambito dei
fondi Fep Campania 2007/2013: prevedono interventi per complessivi 1,6 milioni di euro e si
rivolgono ai pescatori, ai Comuni e alle imprese di servizi per la promozione, la cooperazione e
l’educazione ambientale.

Il Gac “Costa del Cilento” è nato dall’accordo tra i 15 Comuni costieri cilentani, da Agropoli a
Sapri, con il Comune di Castellabate come capofila, più altri enti pubblici, organizzazioni di
categoria, associazioni e operatori privati, con l’obiettivo di rafforzare il settore della pesca e
della marineria.

Quattro bandi si rivolgono ai proprietari di imbarcazioni da pesca, ai pescatori professionali o
alle piccole e medie imprese. Prevedono l’erogazione di cofinanziamenti per interventi a bordo
dei pescherecci (Azione 1.1.5.), per la commercializzazione e trasformazione del pescato
(Azione 1.1.6.), per la trasformazione e commercializzazione all’ingrosso di prodotti ittici (Azione
2.1.1.), per adeguare e migliorare i servizi sulle aree portuali prevedendo punti di sbarco e ripari
di pesca (Azione 2.1.2.). A quest’ultimo bando possono partecipare anche i Comuni.
L’ammontare del cofinanziamento, secondo i bandi e le tipologie di intervento, varia dal 40 al
100% delle spese ritenute ammissibili.

Altri sei bandi si riferiscono, invece, alla realizzazione di attività immateriali e prevedono la
selezione di imprese di servizi che realizzino la promozione del settore pesca attraverso
l’abbinamento delle produzioni ittiche con le altre produzione agro-alimentari (Misura Speciale
1.1.3 – Sub Azione 1 del PSL), eventi e manifestazioni (Misura Speciale 1.1.3 – Sub azione 2 del
PSL), percorsi di fruizione integrati (Misura Speciale 1.1.3 – Sub azione 3 del PSL), materiale
illustrativo e promozionale (Azione 1.1.4 del PSL), sensibilizzazione dei fruitori del mare alle
politiche di tutela degli habitat marini attraverso iniziative di educazione all’ambiente marino ed
alimentare (Misura Speciale 3.1.1.), assistenza tecnica e affiancamento nella cooperazione
interregionale e transnazionale tra gruppi delle zone di pesca (Azione 4.1.1 del PSL).

«La pubblicazione di questi nuovi bandi è un risultato che il Gac ha raggiunto, dopo un’intensa
fase di concertazione con i pescatori, le loro organizzazioni e gli enti pubblici interessati –
spiega Luisa Maiuri, vicesindaco e assessore all’ambiente di Castellabate – Siamo riusciti,
infatti, a rimodulare il piano di sviluppo locale per andare incontro alle reali esigenze del settore.
Le risorse destinate direttamente ai pescatori ammontano a circa un milione di euro e mirano a
valorizzare le tradizioni produttive locali, avviando processi di piccola lavorazione, accorciando
la filiera, migliorando gli standard di sicurezza e di rispetto dell’ambiente, in linea con il modello
1 / 2Gac “Costa del Cilento”, 10 bandi per i pescatori, i Comuni, le imprese di servizi
Lunedì 13 Ottobre 2014 11:32 –
di sviluppo su cui il territorio lavora da anni».

Nel rispetto della tempistica prevista dalla Regione Campania, le scadenze dei bandi sono
scaglionate tra il 31 ottobre (i primi tre), il 13 novembre (il quarto), il 7 novembre (gli ultimi sei). I
bandi sono consultabili sul portale del Comune al link “Gac Costa Cilento” ( http://www.comune.
castellabate.sa.it/ultimi-bandi.html).

Per informazioni: Gruppo di azione costiera “Costa del Cilento”, Via Porta di Mare, Santa Maria
di Castellabate, tel. 0974/967438, fax 0974/967791, pec: gaccostadelcilento@legalmail.it .

ALLEGATO:
Elenco Bandi

1. Bando Azione 1.1.5. “Investimento a bordo di pescherecci”- Misura 1.3 del FEP Campania 2007/2013. Importo euro 240.000,00 – Scadenza 31/10/2014 – Beneficiari pescatori singoli e associati.
2. Bando Azione 1.1.6. “Piccola Pesca Costiera – Commercializzazione e trasformazione del pescato e derivati ” – Misura 1.4 del FEP Campania 2007/2013. Importo euro 266.000,00 – Scadenza 31/10/2014 – Beneficiari pescatori associati in consorzi, cooperative, ect.
3. Bando Azione 2.1.1 “Investimenti nei settore della Trasformazione e Commercializzazione all’ingrosso di prodotti ittici” – Misura 1.4 del FEP Campania 2007/2013. Importo euro 80.000,00 – Scadenza 31/10/2014 – Beneficiari micro, piccole e medie imprese (anche di pesca).
4. Bando Azione 2.1.2 “Punti di sbarco e ripari di pesca” Misura 1.4 del FEP Campania 2007/2013. Importo euro 400.000,00 – Scadenza 30 gg dalla data della pubblicazione all’ albo pretorio del Comune di Castellabate – Beneficiari Comuni.
5. Bando Misura Speciale 1.1.3 – Sub Azione 1 del PSL “Progetto di interesse collettivo per la promozione del settore pesca attraverso l’abbinamento delle produzioni ittiche con le altre produzione agro-alimentari”. Importo euro 40.000,00 – Scadenza 07/11/2014 – Beneficiari Operatori economici in possesso dei requisiti previsti dal Bando.
6. Bando Misura Speciale 1.1.3 – Sub azione 2 del PSL “Progetto di interesse collettivo per la promozione del settore pesca attraverso eventi e manifestazione”. Importo euro 170.000,00 – Scadenza 07/11/2014 – Beneficiari Operatori economici in possesso dei requisiti previsti dal Bando.
7. Bando Misura Speciale 1.1.3 – Sub azione 3 del PSL “Progetto di interesse collettivo per la promozione del settore pesca attraverso percorsi di fruizione integrati”. Importo euro 90.000,00 – Scadenza 07/11/2014 – Beneficiari Operatori economici in possesso dei requisiti previsti dal Bando.
8. Bando Azione 1.1.4 del PSL “Promozione del settore pesca attraverso la realizzazione di materiale illustrativo e promozionale”. Importo euro 100.000,00 – Scadenza 07/11/2014 – Beneficiari Operatori economici in possesso dei requisiti previsti dal Bando.
9. Bando Misura Speciale 3.1.1. – Sub Azione 2 del PSL “Progetto di interesse collettivo di sensibilizzazione dei fruitori del mare alle politiche di tutela degli habitat marini attraverso iniziative di educazione all’ambiente marino ed alimentare”. Importo euro 65.000,00 – Scadenza 07/11/2014 – Beneficiari Operatori economici in possesso dei requisiti previsti dal Bando.
10. Bando Azione 4.1.1 del PSL “Assistenza tecnica e affiancamento nella cooperazione interregionale e transnazionale tra gruppi delle zone di pesca”. Importo euro 90.000,00 – Scadenza 07/11/2014 – Beneficiari Operatori economici in possesso dei requisiti previsti dal Bando.

Sapri blu

apr 262014
 

Il 25 aprile 2014 nel convento di Sant’Antonio a Rivello si è svolto un approfondito seminario sulle tematiche della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo e su una serie di drammatici episodi bellici che caratterizzarono la Valle del Noce e Sapri tra l’agosto ed il settembre 1943. Lo storico locale Nicola Manfredelli ha curato una dettagliatissima mostra sui bombardamenti americani che provocarono complessivamente 150 morti. L’incontro è stato organizzato in collaborazione con gli Autieri e la Biblioteca rivellese.

Le interviste: Nicola Manfredelli, Giovanni Filizzola

Il seminario

dic 142013
 

Il 12 dicembre scorso Don Enzo Marabito parroco di Sapri e don Guido Barbella parroco di Trecchina hanno organizzato, nella bellissima struttura parrocchiale saprese, un approfondimento su Mons. Vincenzo Cozzi vescovo emerito di Melfi-Rapolla e Venosa scomparso l’estate scorsa a Trecchina.

Gli spunti

Le interviste: don Enzo e don Guido

nov 012013
 

Lo scorso 21 settembre, il capitano Emanuele Tamorri comandante la Compagnia Carabinieri di Sapri è convolato a nozze con l’insegnante di fisica Valentina Manzo. Hanno coronato il loro sogno d’amore, unendosi nel sacro vincolo del matrimonio nella storica e suggestiva cornice della Basilica Santuario Santa Maria della Quercia (in provincia di Orvieto). Per l’occasione, lui indossava l’alta uniforme accompagnato all’altare da mamma Mema; nei banchi sedevano la sorella Valentina ed il papà Massimo, già alto ufficiale dell’Arma, in congedo. Per l’occasione la sposa indossava uno splendido vestito bianco con lungo velo a strascico, accompagnata all’altare dal papà, mentre la mamma commossa sedeva in prima fila tra i banchi della Cattedrale. A officiare il rito nunziale, don Massimiliano Balsi, già guida spirituale e amico di Valentina. Al termine della cerimonia religiosa, solenne e sobria al tempo stesso, i neo sposi sono passati sotto un ponte di spade formato dalle spade incrociate di un picchetto d’onore costituito da undici capitani in alta uniforme (pari corso, provenienti da tutta Italia), comandati da un tenente colonnello, cognato del capitano Tamorri. Di poi, Valentina ed Emanuele hanno salutato parenti e amici presso il ristorante l’antica Abbazia in San Giusto Tuscania, preceduto da un ricco e signorile bouffe, cui è seguita una conviviale cena che si è protratta fino a tarda notte, conclusasi col tradizionale taglio della torta nunziale, che i novelli sposi hanno tagliato con la lama della spada d’ordinanza, di lui. Tra gli invitati, anche un generale dell’Arma, ex collega di corso di papà Massimo e i suoi due fidati autisti: gli appuntati, Giovanni Spagnuolo e Biagio Schettini e dulcis in fundo, gli amici del cuore di Sapri: Francesco Riccio con la fidanzata Emanuela, il dottor Vincenzo Zicca con la fidanzata Tamara ed Amerigo Pierro con la moglie Tina Crusco, sottoufficiale della Guardia Costiera; in tutto un centinaio di distinte persone. L’indomani, gli sposi sono partiti in aereo per la luna di miele, che li ha portati nel paradiso naturale delle Seychelles (Stato insulare costituito da un arcipelago di 115 isole sito nell’Oceano indiano) e poi a Dubai (uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti). Ai neo sposi, gli auguri di un luminoso futuro ricco d’ogni bene dall’amico giornalista Pino Di Donato e da tutta la Redazione dell’Eco di Basilicata.
Pino Di Donato

gli sposi Emanuele Tamorri - Valentina Manzo e il picchetto d'onore

ott 252013
 

Probabilmente avrebbe fatto di tutto per far desistere gli organizzatori, ma il percorso umano del vescovo Vincenzo Cozzi verrà approfondito (dopo una serata speciale svoltasi a Trecchina) in due distinte conferenze che si terranno a Lauria il 26 novembre e a Sapri il 12 dicembre prossimo. A pochi mese della scomparsa, il suo ricordo è radicato nei cuori di chi ha avuto il grande privilegio di poterlo conoscere.

cozzi scenario

ago 042013
 

l Sindaco di Lagonegro Avv. Domenico Mitidieri convola a nozze con Annella Daniela Citera impiegata presso l’ufficio tributi del Municipio della città. La cerimonia si è svolta alle ore 18, il 28 luglio scorso, con rito religioso nella Chiesa dell’Immacolata in Sapri ed è seguito nella serata il ricevimento presso l’Hotel Midi di Lagonegro. Un matrimonio atteso da tempo dalla famiglia Mitidieri/Rocco che si dichiara felice e piacevolmente sorpresa, anche per l’arrivo dell’erede , fra qualche mese. Circa mille persone gli invitati, colleghi, politici , amici e parenti, pervenuti da tutta la Regione e dall’Italia.
Agli sposi e alla famiglia gli auguri più sentiti dalla redazione.

matimonio 2

MATRIMONIO SINDACO

giu 222012
 

Parte il la seconda edizione del Policastro Music Festival, organizzato dalle Pro Loco in rete del Golfo di Policastro.

Il programma verrà illustrato a Sapri (SA) giovedì 28 Giugno nei giardini della Villa Comunale Saprese alle ore 21,00.

Seguendo la scia dello scorso anno il “Policastro Music Festival”  si estenderà per ben 6 serate nei centri che si affacciano sul golfo con concerti che avranno come tema portante “ il Mediterraneo”.

Si partirà da Tortora il 13 Luglio con un concerto nel centro storico della cittadina calabrese, per poi spostarsi in Basilicata nel centro storico di  Rivello,  il 14 Luglio e  subito a seguire Domenica 15 nella spettacolare location del porto di Policastro Bussentino nel comune di Santa Marina in Campania. Seguiranno giorno 20 e 22 Luglio i concerti rispettivamente a Praia a Mare e Sapri e chiusura definitiva il 9 Agosto a Maratea a villa tarantini con il concerto di Marco Zurzolo Band.

Alla presentazione di Sapri saranno presenti i presidenti delle Pro loco del Golfo con padrona di casa la Presidente della Pro Loco di Sapri Amalia Bevilacqua che coglierà l’occasione di presentare il programma estivo della Pro loco Saprese ed illustrare agli operatori locali il progetto Porta del Golfo 2012.