BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Giu 092018
 

L’Istituto Omnicomprensivo Statale di Viggianello nell’ambito dei progetti Pon ha promosso una serie di attività formative molto ben riuscite. In particolare le Scuole Secondarie di I Grado di Viggianello e San Severino Lucano hanno dato vita ad una rappresentazione teatrale imperniata, in forma originale e moderna, sul romanzo di Alessandro Manzoni ‘I Promessi sposi’. Nel corso della serata è stato presentato anche un progetto premiato che ha gemellato la scuola del Pollino con il Giffoni Film Festival. Le immagini si riferiscono all’evento svoltosi nella sala cineteatro dell’Istituto Omnicomprensivo di Viggianello l’8 giugno 2018.

Mag 282018
 

La terza edizione del festival del libro propone oltre 50 appuntamenti dall’8 al 10 giugno
Venosa, 25 maggio 2018 – Torna a Venosa (Potenza), dall’8 al 10 giugno 2018, il festival del libro
Borgo d’Autore, ideato e organizzato dall’associazione culturale «Il Circo dell’Arte» con l’obiettivo
di promuovere la lettura e l’aggregazione intorno al libro. Anche la terza edizione della rassegna
vedrà la partecipazione di scrittori, saggisti, poeti e studiosi, che interverranno per presentare i
loro libri e dialogare con giornalisti e personalità del mondo della cultura. Tra gli ospiti spiccano i
nomi del blogger Vincenzo Maisto, della giornalista Marta Ottaviani, dell’archeologo Paolo
Brusasco e del giornalista Roberto Napoletano. Il programma dettagliato del festival è disponibile
sul sito www.borgodautore.com.
Tutti gli incontri con gli autori si svolgeranno in Piazza Orazio, centro nevralgico della
manifestazione, dove sarà allestita anche la fiera dell’editoria, con oltre trenta case editrici
provenienti da tutta Italia, che proporranno al pubblico i libri del proprio catalogo. Tra gli altri
appuntamenti, tutti gratuiti, previsti anche dibattiti, laboratori, spettacoli, aperture straordinarie
di monumenti in collaborazione con il Fai – Fondo Ambiente Italiano e, nell’area di Piazza Umberto
I, iniziative dedicate ai ragazzi realizzate con il supporto delle scuole. Partendo dai libri, il festival
tratterà di cultura a 360 gradi, dando visibilità anche ad alcune importanti manifestazioni storicoculturali
che sono riuscite a favorire la promozione turistica del proprio territorio di riferimento.
Borgo d’Autore si prefigge di portare il mondo del libro fuori dai contesti tradizionali, per
recuperare l’idea della piazza come “agorà”, luogo di incontro, di parole e di festa. Allo stesso
tempo punta a rilanciare la città di Venosa come centro propulsivo di cultura, proponendosi come
un’occasione di richiamo turistico per un pubblico di ampia provenienza geografica interessato alla
lettura e allo svago culturale. La dimensione raccolta del borgo antico di Venosa permette di
avvicinare autori e lettori, annullando così le abituali distanze e recuperando il piacere del dialogo,
dello scambio e della conversazione.
Borgo d’Autore 2018 prenderà il via venerdì 8 giugno, con l’inaugurazione del festival e l’apertura
della fiera dell’editoria alle ore 17. Il primo incontro in programma sarà con gli autori Mimmo Oliva
e Francesco Saverio Minardi, per parlare di strategie di sviluppo dei territori del Sud. Si proseguirà
con la presentazione dei libri “Se ci sono due alberi” dell’autrice lucana Anna R.G Rivelli, anche
direttrice della rivista d’arte Sineresi, e “Lo Straordinaro” della scrittrice Eva Clesis. A seguire un
confronto a più voci sul viaggio in Basilicata ieri e oggi, con gli studiosi Teresa Zeppa e Virgilio
Iandiorio, l’urbanista Armando Sichenze e lo scrittore Arsenio D’Amato. Ancora di Basilicata si
parlerà con Mauro Patanella, direttore editoriale della rivista Pagine Lucane, e con la
professoressa Patrizia Del Puente, responsabile del progetto A.L.Ba (Atlante Linguistico della
Basilicata). In serata il festival ospiterà il corteo storico “Palatium Sanctii Gervasii – Da Federico II a
Manfredi” di Palazzo San Gervasio (PZ), che rievoca le gesta del re Manfredi di Svevia. Seguirà
l’incontro con lo scrittore Nicola Viceconti, che racconterà il suo ultimo romanzo “Vieni via”,
accompagnato dalla voce della cantante argentina Marcela Gargia. Chiuderà la serata il concerto
degli AcademiA, che proporranno brani della canzone d’autore italiana da Fabrizio De Andrè a Max
Gazzè.
La giornata di sabato 9 giugno si aprirà alle ore 10 presso l’auditorium San Domenico, con il
convegno “Italiano: appunti e disappunti”, a cura di Natale Fioretto, docente di Lingua italiana
all’Università per Stranieri i Perugia. Dalle 11 in Piazza Orazio saranno presentati i volumi “Lessico
lirico” di Enrico Costa e “Amor di terra lontana” di Mariagraziella Belloli. Ospite della sezione
“Sguardi Altrove” sarà una delegazione in costume della “Rievocazione Storica del Dono delle
Sacre Spine”, reliquie che la città di Ariano Irpino (AV) ricevette nel 1261 da Carlo I d’Angiò.
Molte altre presentazioni sono previste nel pomeriggio di sabato: dal volume “Tolkien e l’Italia” di
Oronzo Cilli, uno dei maggiori studiosi italiani di J.R.R. Tolkien, al libro “A metà del sonno” di
Emiliana Erriquez, da “Coraggio… è semplice” del magistrato Giuseppe Pellegrino al romanzo “Un
secondo dopo l’altro” del giornalista e scrittore Gabriele Ziantoni. Spazio anche alla poesia con il
reading di Anita Piscazzi e Matteo Greco. In apertura di serata la giornalista Marta Ottaviani,
profonda conoscitrice delle vicende politiche della Turchia, presenterà il suo saggio “Il Reis”, in cui
ricostruisce l’ascesa politica e la svolta autoritaria del presidente turco Erdogan. Di politica
internazionale si continuerà a parlare con il professor Paolo Brusasco, archeologo e docente
presso l’Università di Genova, autore del libro “Dentro la devastazione”, in cui racconta le
sistematiche devastazioni attuate dell’ISIS ai danni di siti e monumenti dell’antica Mesopotamia, in
quelli che sono oggi Siria e Iraq, a testimonianza della furia iconoclasta dei terroristi islamici. La
seconda giornata si concluderà con un ospite che nell’ultimo anno è assurto a fenomeno del web,
con oltre un milione di follower sui social network: il Signor Distruggere. Il blogger salernitano, al
secolo Vincenzo Maisto, presenterà il suo libro “Le pancine d’amore”, in cui ha raccolto il peggio
dai gruppi di mamme che si scambiano pareri e consigli su Facebook, e racconterà, con la consueta
ironia, questo universo parallelo dominato dal grottesco e dall’inverosimile.
Domenica 10 giugno, in mattinata, il sindaco di Venosa Tommaso Gammone, per iniziativa del
presidio Nati per Leggere di Venosa, donerà un libro ad ogni nato nel 2018. Si parlerà, po, di fatti e
protagonisti storici occultati o dimenticati con Francesco Maurizio Di Giovine, autore del libro
“Pagine di storia militare del Regno delle Due Sicilie”. A seguire il corteo storico “Dai Longobardi ai
Normanni, storia di una Cattedrale”, proveniente da Acerenza (PZ), sfilerà per il centro storico di
Venosa con figuranti in abiti medievali.
Tra gli appuntamenti del pomeriggio, l’incontro con Trifone Gargano e Raffaele Nigro, per parlare
del libro “I fuochi del Basento” a trent’anni dalla prima pubblicazione. L’archeologa Isabella
Marchetta presenterà il suo libro “Quando Lara Croft arrossì”, che racconta il mondo
dell’archeologia da una prospettiva leggera e appassionata, mentre Massimiliano Arena porterà la
sua esperienza di vita a contatto con l’immigrazione, la vita dei senza fissa dimora, le morti
dell’agricoltura, trasposta nel libro “Io, avvocato di strada”. Con gli autori Loredana Pietrafesa,
Raffaele De Marinis e Antonio Russo, carabiniere in congedo, si discuterà del tema della violenza di
genere, tra femminicidio, prostituzione minorile e stalking. Seguirà l’incontro con la giornalista
Giusy La Piana, a Venosa per presentare il suo nuovo libro “Se menti ti scopro!”, un manuale di
sopravvivenza nella giungla quotidiana della comunicazione. Spazio anche alla narrativa, con lo
psichiatra Corrado De Rosa e il suo romanzo d’esordio “L’uomo che dorme”, commedia nera
ambientata a Salerno, e Marco Ciriello, scrittore e giornalista, che in “Un giorno di questi”, tra i
libri segnalati del Premio Strega 2018, racconta la Napoli degli anni Ottanta attraverso lo sguardo
di un reporter di cronaca nera. A Venosa arriverà anche il corteo di figuranti delle “Giornate
Medioevali” di Brindisi di Montagna (PZ), per l’ultimo appuntamento con “Sguardi Altrove”.
Chiuderà il festival l’incontro con il famoso giornalista Roberto Napoletano, per parlare della
grande crisi abbattutasi sull’Italia e sull’Europa a partire dal 2011, attraverso lo sguardo di chi
quegli anni li ha vissuti da direttore del “Messaggero” e del “Sole 24 Ore” e che li ha descritti, sulla
base di colloqui riservati e rivelazioni scottanti, nel libro “Il Cigno nero e il Cavaliere bianco”.

Per informazioni: info@borgodautore.com, 393 9762387
Ufficio stampa e contatti per interviste: Francesco Mastrorizzi, 347 1241178

Mag 142018
 

All’interno del ‘Maggio culturale” di Lauria, il Cif ha organizzato la presentazione del libro del giovane autore Luigi Maffeo “Rosso Sarajevo”. Nella sala consiliare, il 12 maggio 2018, grazie al romanzo del prof. Maffeo, si è discusso di una città simbolo della guerra e della rinascita civile. La serata è stata moderata da Federca Mastroianni, si sono anche svolti momenti artistici a cura di Maria Pia Papaleo e Nicolas Schettini.


Le interviste: Maria Pina Carlomagno, Luigi Maffeo, Antonino Amato. A seguire la prima parte della conferenza

Apr 182018
 

Il libro di imminente uscita è incentrato su storie di vita vissuta tra i piccoli borghi della Calabria e la grande metropoli di Roma. Il testo edito da Kimerik si propone di introdurre il lettore in un mondo fatto di racconti, note e sapori, nutrito, soprattutto, dalla irrefrenabile ansia di realizzarsi.
Le immagini, i luoghi ed i fatti si alternano scandendo le tappe di una riflessione protesa alla riscoperta di se stessi; un’analisi che si snoda tra la società sempre più dinamica, dove tutto tende ad essere passeggero, superficiale ed il tipico paesino di Calabria dove tutto è profondo, autentico, dove tutto è per sempre.
L’opera – che si colloca all’interno di un percorso intrapreso da decenni nella ambito musicale del progetto ventunovu, di cui Fabio Console è lo storico leader, – sta suscitando sin da ora curiosità ed interesse della critica.

Gen 132018
 

Nell’ambito della rassegna “Maratea d’inverno” a cura del Centro  Culturale “Josè Cernicchiaro”  è stato presentato il 12 gennaio 2018  il libro dell’architetto Giuseppe Ruggiero dal titolo “Viale de giardini”. Il romanzo giallo è ambientato a Castelluccio Inferiore. Alla presentazione hanno partecipato i sindaci di Maratea e Castelluccio Inferiore Domenico Cipolla e Paolo Campanella oltre agli assessori Isabella Di Deco e Giampiero Sassone. Ha moderato la serata la presidente del Centro Culturale professoressa Tina Polisciano.


La conferenza

Le interviste: Giuseppe Ruggiero, Tina Polisciano, Paolo Campanella, Domenico Cipolla

IMG-20180109-WA0000

Ott 172016
 

Sabato 15 ottobre 2016, nella sala delle armi del Castello Morra di Valsinni, è stato presentato il libro “La scuola di Maglia” di Gerardo Ferrara, edito dalla casa editrice Zona Contemporanea.
Sono intervenuti oltre all’autore, il vicesindaco Francesco Martorella e l’assessore Giuseppe Truncellito, Gennaro Olivieri, presidente della Pro-Loco di Valsinni; Vincenzo Rinaldi, avvocato del Foro di Potenza e Antinesca Petrigliano, presidente dell’associazione femminile “Donne in Cammino”. Ha moderato e presentato il dibattito Piera Chierico, avvocato del foro di Salerno.


L’incontro


Le interviste: Gerardo Ferrara, Piera Chierico

Lug 292016
 

La rassegna letteraria Alta Marea 2016, Maratea… tra Natura e Cultura, ideata e realizzata dall’Agenzia Letteraria Delia, in collaborazione con il Comune di Maratea, ispirata al tema La forza delle parole”, inaugura la XXI edizione con una serata dedicata al binomio giustizia e Stato. Saluti del Sindaco del Comune di Maratea, Domenico Cipolla. Interviene il Presidente della Giunta Regionale della Basilicata, Marco Pittella.
Domenica 31 Luglio 2016 (ore 21.00 – Piazza del Gesù – Fiumicello) il Procuratore Nazionale Antimafia, Franco Roberti, autore del volume “Il contrario della paura” (Mondadori), il vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini, il Procuratore Capo della Repubblica di Lagonegro, Vittorio Russo, il giornalista Oreste Lo Pomo e il direttore artistico della Festa del Cinema di Roma, Antonio Monda, analizzeranno le diverse sfaccettature che marcano la linea di confine tra legalità e illegalità. Dopo gli attentati terroristici di Parigi del 13 novembre 2015, di fronte alla barbarie terrorista o alla forza di intimidazione della criminalità organizzata, la maggioranza degli italiani ha risposto con la paura. Una paura però, che tende a trasformarsi in razzismo, xenofobia, se non addirittura in collaborazione, magari involontaria, con i mafiosi. Proprio per questo diventa una priorità spiegare perché è necessario non avere paura: continuare a uscire, viaggiare, frequentare cinema e concerti significa lottare contro i terroristi, il cui unico obiettivo è privarci delle nostre libertà. Franco Roberti spiegherà perché fidarsi dello Stato, che è in grado di garantire sicurezza e protezione, significa liberarsi dalle catene con cui la criminalità organizzata tenta di imprigionare, ogni giorno, le nostre vite.
La rassegna prosegue martedì 2 Agosto 2016(ore 21.00 -Dietro La Rancia – Centro Storico). Sarà la passione il filo conduttore della serata che vedrà ospiti Maria Elena Ferro, autrice del romanzo rivelazione “Il secondo giro di giostra” (Cairo Editore) e Giulio Giorello autore de “Il fantasma e il desiderio” (Mondadori). Intervengono Tina Polisciano, Presidente Centro Culturale José Maria Cernicchiaro e Lucia De Gregorio, giornalista e autrice del volume Va’ dove ti porta il ruolo (Giraldi Editore). Giovedì 4 Agosto 2016 (ore 21.00 – Dietro La Rancia – Centro Storico) a districarsi tra interrogativi irrisolti saranno Massimo Bisotti, autore del volume “Un anno per un giorno” (Mondadori) e Andrea G. Pinketts, autore del volume “La Capanna dello zio Rom” (Mondadori). Domenica 21 Agosto 2016 (ore 21.00 -Dietro La Rancia – Centro Storico) Maratea ospita in esclusiva per la regione Basilicata il Premio Strega 2016, Edoardo Albinati, autore de “La scuola cattolica” (Rizzoli), che insieme a Gaetano Cappelli e Lucio D’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e autore del volume “Il dono di nozze” (Mondadori), si addentrerà tra le torbide pieghe de la mala educaciòn. La rassegna chiude giovedì 25 Agosto 2016 (ore 21.00 -Dietro La Rancia – Centro Storico) con una serata dedicata al ritmo dell’intrigo che vedrà ospiti Massimo Nava, autore del volume “Il mercante di quadri scomparsi” (Mondadori) Maurizio De Giovanni, autore del volume “Serenata senza nome”(Einaudi) e il direttore de “L’Espresso, Luigi Vicinanza.

maratea

Ott 252015
 

Nell’ambito di Vivilauria 2015 e degli eventi dell’autunno culturale messi a punto dall’associazione Magna Grecia di Lauria, è stato presentato il 24 ottobre, nella sala Cardinale Brancati il romanzo di Vincenzo Labanca ispirato alla vita del sen. Domenico Pittella “Il Conte di Montepesco” . Ospite speciale Pino Carlomagno. Sono intervenuti, Antonio Manfredelli, Vincenzo Policastro, Silvano Marchese, Francesco Stoduto, Gerardo Melchionda, Salvatore Lovoi, Aldo Carlomagno (l’artista che ha realizzato la copertina del libro).