BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Mag 282018
 

MARTEDI 29 MAGGIO a “Buono a Sapersi”, alle 11.05 su RAI UNO, con ELISA ISOARDI si parlerà di COPPA, salume gustoso e profumato, ricco di vitamine, utili contro l’atrofia della mascella. LORENZO RIZZIERI, esperto di carni, svelerà i segreti dei tagli e delle lavorazioni della coppa, approfondendo le curiosità sugli usi che se ne possono fare in cucina.
MYRTA MAZZA, nutrizionista, ne illustrerà le proprietà benefiche e gli abbinamenti più salutari, fornendo consigli utili su come introdurla nella dieta.
Il dottor MASSIMO MARRELLI, chirurgo oromandibolare, motiverà la relazione tra le vitamine contenute nella coppa e la salute orale, spiegando cause e cure dell’atrofia della mascella, patologia tipica dell’età avanzata.
LUCA PAPPAGALLO, maestro di cucina, realizzerà un classico della cucina napoletana, il gateau di patate, con provola e coppa, al posto della mortadella. Gli farà eco il collega GUERRINO MACULAN, che preparerà un piatto di tagliolini con
coppa ed asparagi.
Non mancherà un collegamento in diretta con l’inviato UMBERTO SALAMONE da MIGLIONICO, in provincia di MATERA, per scoprire i segreti della preparazione della tradizionale COPPA lucana.
Spazio anche al “borsino” della spesa, con le quotazioni di Mr. Prezzo, CLAUDIO GUERRINI, dai banchi del “Mercato delle Erbe” di Bologna.

Apr 072018
 

“Verde urbano e bonus verde, verso città più verdi: nuovi strumenti ed opportunità” sarà il tema del Workshop in programma a Policoro – nella sala consiliare alle 17:00 del prossimo 9 Aprile – e organizzato da AgriFood Design, società tra professionisti (STP)che fornisce servizi di progettazione, consulenza e pianificazione per l’ambiente, l’agricoltura e il paesaggio.
Nicola Vallinoto, dottore agronomo AgriFood Design stp, aprirà e modererà i lavori, i saluti saranno affidati al sindaco della Città di Policoro, Enrico Mascia. Seguiranno gli interventi di Cosimo Coretti, dottore agronomo AgriFood Design, che affronterà il tema relativo a “La nuova forma societaria con la riforma delle professioni: Società tra Professionisti”.

A parlare dell’evoluzione normativa, quindi “dalla Legge 10|2013 al Bonus Verde” sarà invece Giuseppe La Rocca, dottore forestale AgriFood Design.

Il dirigente della Provincia di Matera e Parco Murgia Materana, Enrico De Capua, dottore forestale, svilupperà il focus dal titolo “L’importanza di un approccio ecosistemico per la gestione del verde urbano e periurbano”.
Infine, Fabio Salbitano, dottore forestale, Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agrari, Alimentari e Forestali – GESAAF – Università di Firenze, nel suo intervento si concentrerà su
“I boschi della porta accanto: alberi e boschi in città come strategia per il benessere sociale”.

Ad offrire il patrocinio all’evento il Comune di Policoro, la Provincia di Matera, e il Parco della Murgia Materana.

Apr 302017
 

“Il 29 aprile 2017 son andato a Tortora a seguire un importante convegno sull’ambiente. Tanti i nomi importanti per una conferenza in cui si parlerà anche di San Sago. Tortora ha legato il suo nome ad una battaglia in favore dell’ambiente e contro l’inquinamento. Il focus offre un quadro demoralizzante…sembra davvero che tutto vada a rotoli.
Dopo la conferenza, faccio ritorno a Lauria con l’intento di fare qualche foto alle piazzole lungo la Fondovalle del Noce gonfie di immondizia . Mi fermo, inizio a fotografare; è tardi, vi è la marcia di preghiera alla Madonna Assunta in onore di Santa Caterina e vorrei partecipare. Di colpo arriva una macchina a gran velocità e si ferma. Sono di spalle…inizio a pensare male: “Qualcuno mi ha visto, magari è contrario alle telecamere e mi mena di brutto. Facendomi spesso molti film in testa stile Hollywood penso a Melchionda, alle ecomafie, a San Sago, a qualcuno che non vuole pagare la Tari o che magari vuole buttare di sotto un materasso insieme alla mia persona.
Nulla di tutto ciò…nulla di tutto ciò! Incontro una persona eccezionale di Praia a Mare Gaetano Surace. In macchina ha un falco ferito ritrovato sul Fiume Noce, mi chiede aiuto. …”Ho visto che sulla macchina c’era scritto Eco ed ho pensato che un giornalista potesse aiutarmi”. Poi aggiunge: “Mi piace il tuo giornale, ma non lo trovo sempre a Praia come devo fare, ma posso abbonarmi?”. Beh, questa ultima frase mi rassicura, ma sono sicuro che da lì a qualche secondo uscirà qualcuno che dirà: “Sei su scherzi a parte!” Ma il tanfo dell’immondizia e le migliaia di ‘mosquitos’ mi riportano alla realtà. Chiamiamo i carabinieri. Penso subito al comandante Caputo super operativo maresciallo comandante di Lauria, mi spiega la prassi. Telefono il “112” ma si aggancia Scalea. Da Scalea mi viene dato il “fisso” di Lagonegro. Con un ottimo appuntato dell’Arma procediamo. Intanto c’è da aspettare. A questo punto non resisto ed intervisto Gaetano e viene fuori una persona innamorata della natura, degli animali, pronto ad ogni battaglia contro chi non rispetta l’ambiente, è triste: ha perso il suo cane in questi giorni morso da una vipera. Sette giorni di agonia. Non si è riuscito a trovare l’antidoto…com’è possibile? Gaetano è davvero una bella persona, una persona vera e sincera. Passa del tempo intanto, vi è qualche difficoltà; forse dovrebbe intervenire la forestale che adesso è nei carabinieri, si cerca il veterinario reperibile…alla fine abbiamo i numeri di due centri: Pignola e un paese della provincia di Matera che non ricordo (Policoro?). E’ fatta! anche se i due centri sono chiusi per oggi. Il falchetto si salverà anche se perde sangue dalle zampe e da un’ala. Gaetano vuole comprare un po’ di carne trita. L’appuntato dei carabinieri ci consiglia carne normale tagliata a pezzi piccoli. Che bella sinergia! Quanta umanità! Domani si telefonerà Pignola, risentirò Gaetano.
Ci salutiamo con Gaetano, vuole vedere l’intervista, ci scambiamo i numeri. Ora devo pensare alla marcia corro a Lauria. Parcheggio. Dalla punta estrema del rione Inferiore vado a piedi alla rocca dell’Assunta (sennò che sacrificio è?) . Sono in ritardo, inizio ad allungare il passo. La lingua è di fuori. “Mamma mia che precisione che hanno avuto!”. Non vedo nessuno… “Possibile che la processione è già al Cafaro?…. Figuriamoci se facevano qualche minuto di ritardo! Allungo ulteriormente il passo. Arrivo mezzo morto ai piedi del castello Ruggiero. Una voce mi ferma, è Lucia Carlomagno…”Ma dove stai andando, la marcia è rimandata al 31 maggio, troppo vento!” Guardo Lucia con gli occhi sbarrati… penso al frammento del film di Verdone in cui impersona quell’ emigrato che torna in Alfasud dalla Svizzera per votare… ”

Mar 022017
 

“Liquidati, ad oggi, circa 2 milioni di euro per Vie Blu e oltre 2,2 milioni di euro alle Aree Programma.”
“Come anticipato nei giorni scorsi, – continua l’Assessore Braia – il Dipartimento Agricoltura sta procedendo, purtroppo ancora con alcuni ritardi non totalmente attribuibili alla Regione e a seguito della presentazione delle rendicontazioni finali a cui seguono i relativi controlli, a liquidare gli enti delegati affinché possano procedere alle spettanze dovute ai lavoratori, sia per quanto riguarda la forestazione ordinaria che i progetti speciali, relativamente alla annualità 2016.”

Lo comunica l’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia.

“Per la forestazione ordinaria, a seguito di esito positivo dei controlli, sono stati liquidati ad oggi, rispettivamente all’A.P. Metapontino Collina Materana euro 1.180.380,85, all’A.P. Marmo Platano Melandro euro 406,466,99 e all’A.P. Basento Bradano Camastra 664.958,74 euro e quindi nulla osta al pagamento degli stipendi.

La contabilità finale, invece, delle AA.PP. Vulture Alto Bradano, Val D’Agri (terzo rendiconto) e Bradanica Medio Basento non risulta ancora pervenuta presso i nostri uffici, che continueranno a sollecitare.

Riguardo il progetto speciale Vie Blu abbiamo liquidato 2.098.608,29 euro. In dettaglio: 1.466.122,16 euro attraverso cui il Consorzio di Bonifica Alta Val D’Agri potrà saldare tutti gli stipendi, compreso il mese di dicembre, agli operai e 403.949,44 euro per pagare (compresa la mensilità di febbraio) il personale tecnico amministrativo.

Con 228.563,69 euro, anche il Consorzio di Bonifica Bradano Metaponto potrà procedere al pagamento del personale tecnico amministrativo.

Sono altresì pervenute agli uffici dipartimentali i documenti di rendicontazione per il saldo del pagamento degli stipendi agli operai Vie Blu della Provincia di Matera/Apea ed è stata avviata l’istruttoria, pertanto nei prossimi giorni, una volta effettuate le verifiche dovute, si potrà procedere alla liquidazione e chiudere definitivamente la questione del ritardo sui pagamenti per l’annualità 2016.

Mantenere al 100% – conclude l’Assessore Luca Braia – gli impegni assunti quando la responsabilità é troppo frazionata e distribuita, con diversi livelli di responsabilità che non dipendono da un’organizzazione che invece governi totalmente, é esercizio impossibile.

L’idea di accentrare le competenze e le responsabilità continua ad essere in campo, insieme allo sforzo di cominciare un percorso di semplificazione che sarà già reso evidente nell’annualità 2017.”

braia

Ott 312016
 

Continua senza sosta anche questa settimana la campagna referendaria #IoDicoNo del Movimento 5 Stelle Basilicata, il programma presenta numerosi eventi sia in proviancia di Potenza che in provincia di Matera e vede la presenza di tutti i Portavoce M5S lucani.

Si parte il 29 ottobre con un doppio appuntamento nel materano: a Montalbano Jonico alle ore 18 si terrà un dibattito sulle ragioni del NO con Vito Petrocelli, Portavoce M5S al Senato, Viviana Verri, Sindaca M5S di Pisticci, Giovanni Ronco, Portavoce M5S al Comune di Montalbano Jonico; mentre a Ferrandina alle ore 17:30 si terrà un incontro con Mirella Liuzzi, Portavove M5S alla Camera e Benito Melchionna, Procuratore Emerito della Repubblica.

Il giorno 30 ottobre sono previsti altri due incontri sulle ragioni del NO: uno a Senise in provincia di Potenza alle ore 18, che vedrà la partecipazione di Mirella Liuzzi, Gianni Leggieri e Gianni Perrino, entrambi Portavoce M5S in Consiglio Regionale; e l’altro a Bernalda in provincia di Matera alle ore 18:30, durante il quale interverranno Viviana Verri, Antonio Materdomini, Portavoce M5S al Comune di Matera, Antonio Digioa, Portavoce M5S al Comune di Miglionico, Antonello Musillo, Portavoce M5S al Comune di Scanzano Jonico.

Il programma del 31 ottobre presenta quattro appuntamenti: nei due capoluoghi si terrano le due “Notti della Costituzione”, in Piazza Mario Pagano dalle 10:30 a Potenza e in via Ridola dalle 21:00 a Matera, che vedranno rispettivamente la presenza di diversi Portavoce del M5S (Petrocelli, Leggieri, Giannizzari a Potenza; Liuzzi, Materdomini a Matera) e la partecipazione di cittadini, studenti, giovani, associazioni e chiunque vorrà esprimere la propria opinione sul prossimo referendum del 4 Dicembre.

A Colobraro (MT) alle ore 18 si terrà un incontro sulle ragioni del NO con Gianni Perrino, Portavoce M5S in Consiglio Regionale, Viviana Verri e il Professor Filippo Gazzaneo mentre a Rionero alle 18 i giovani e gli studenti intervisteranno Piernicola Pedicini sullo stato dell’UE, dell’Italia e il futuro dei giovani italiani.

Il primo novembre appuntamento a Policoro (MT) alle 17:30 con un confronto sulle ragioni del NO e del SÌ tra Piernicola Pedicini e Aurelio Pace, Consigliere Regionale del Gruppo Misto.

Il 2 novembre è in programma un dibattito sulle ragioni del NO a Scanzano Jonico alle ore 18:30 con gli interventi di Piernicola Pedicini, Viviana Verri, Antonello Musillo e Raffaello Ripoli, Sindaco di Scanzano Jonico.

Coordinamento per il NO del M5S Basilicata

iodiconopost

Set 202016
 

Si è svolta, stamane, presso la Sala A del Consiglio Regionale della Basilicata, la conferenza stampa di presentazione del “Manifesto dei diritti e dei doveri della persona con Diabete” per iniziativa dell’associazione Alad/Fand di assistenza alle Persone con diabete e con il patrocinio della Regione Basilicata e dell’Asp di Potenza.

“Il Manifesto – ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Antonio Papaleo – che viene presentato, nasce dall’assunto secondo il quale i diritti delle persone con il diabete sono gli stessi di tutti gli altri. Il sistema sanitario nazionale deve garantire alla persona con diabete metodi diagnostici terapeutici appropriati e uniformi su tutto il territorio. Ringrazio il Presidente Marcello Pittella e la sua giunta, per aver recepito con delibera n°1565 lo stesso Manifesto grazie anche al pressing delle Associazioni impegnate nell’assistenza ai diabetici su tutto il territorio regionale”.

All’iniziativa hanno portato il saluto: Massimo Savino – Presidente del Comitato di Gestione del Volontariato, Vincenzo Giuliano – Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Mario Polese – Consigliere Regionale e Segretario della IV Commissione ; sono intervenuti : Arianna Baroni della Novo Nordisk, Giuseppe Citro – Diabetologo ASP , Antonello Maioli – Diabetologo A.O.S.Carlo, Antonio Papaleo – Presidente ALAD Fand Basilicata , con il Coordinamento di Roberto Morea – Diabetologo ASM e rappresentante AMD Basilicata. Le conclusioni sono state affidate al Direttore Generale del Dipartimento Sanità Donato Pafundi in rappresentanza dell’Assessore Flavia Franconi e al Direttore Generale ASP Giovanni Battista Bochicchio che con una brillante sintesi ha dichiarato “ Vi sono i Diritti alla Salute che ogni cittadino deve pretendere , ma vi è anche un Dovere a saper essere attento alla salvaguardia della propria Salute “.
All’iniziativa hanno preso parte tantissime Rappresentanze di diverse Associazioni di Volontariato, oltre che un folto numero di Persone con Diabete della Provincia di Potenza e della Provincia di Matera.

papaleo

Set 012016
 

Il 1° settembre, alle ore 21, presso la Torre normanna di San Mauro Forte in provincia di Matera, prima nazionale dello spettacolo “La rivolta di San Mauro Forte” scritto e diretto da Ulderico Pesce. Racconta la storia dello sciopero contro il podestà fascista avvenuto a San Mauro Forte il 30 e 31 marzo del 1940 quando circa 800 sanmauresi, soprattutto donne, protestarono contro il podestà per “bollette” relative ai contributi agrari sbagliate ed esose. Quella manifestazione, grazie agli Atti processuali, è stata ricostruita da Pesce che la definisce “la prima rivolta popolare della storia d’Italia contro il regime fascista. Furono uccisi dalle forze dell’ordine due manifestanti, Francesco Lavigna e Sante Magnante, e ferite quattro persone tra i quali due donne, la D’Eufemia e Antonia Miccio, poi arrestata, e portata nel carcere di Matera dove fu costretta a partorire. Nel carcere di Matera furono arrestati per 13 mesi 130 manifestanti contro il regime. Questo di San Mauro è il seme che ha portato alla rivolta di Matera del 1943 e poi alla lotta di Occupazione delle terre del materano.”. In scena con Ulderico Pesce le attrici Lara Chiellino, Eva Immediato e Amalia Palermo e i musicisti Giuseppe D’Amico, Monica Petrara, Giovanni Catenacci, Erminia Nigro, Giuseppe Pace, Domenico Di Nella.

Nella foto Antonia Miccio costretta a partorire dai fascisti nel carcere di Matera.

ulderico

Lug 062016
 

Di seguito pubblichiamo una dichiarazione di Vincenzo Zito sindaco di Montescaglioso: “Può la nostra amata Regione tanto bella, tanto legata al turismo, che tanto ha da offrire sia a livello naturalistico che paesaggistico, che si fregia dell’importante riconoscimento di Capitale Europea della Cultura concesso alla città di Matera, che esporta prodotti enogastronomici in tutto il mondo ecc ecc… convivere con le trivellazioni, le estrazioni petrolifere e quant’altro di gravemente pericoloso per la salute dei nostri concittadini?
E’ arrivato il momento di intraprendere importanti battaglie di civiltà per ridare voce ai cittadini, per difendere l’importante diritto alla salute ed alla vita e garantire ai nostri figli un futuro migliore.
Oltre venti anni fa, immaginavamo le estrazioni petrolifere come una sorta di riscatto sociale ed economico della nostra terra.
Immaginavamo di diventare la nuova Lombardia del sud, di dare un seguito all’imminente crisi industriale della Valbasento; a distanza di oltre vent’anni riconosciamo quanto tutto quello fosse solo un miraggio.
Ad oggi la Regione Basilicata registra uno dei più alti tassi di disoccupazione e di neoplasie, il tutto contrapposto ad uno dei più bassi indici di natalità.
Il mio primo atto da Sindaco di Montescaglioso è stato l’adozione, tramite deliberazione di giunta, del principio di precauzione: è giusto che a scrivere il futuro delle nostre comunità siano le comunità stesse.
Oggi accanto all’amico Rocco Leone ed a Domenico Tataranno, rispettivamente sindaci di Policoro e Bernalda, accetto la sfida per fare tutto il possibile per impedire la costruzione del pirogassaficatore in territorio di Metaponto.
Una vicenda, questa, particolarmente controversa. In data 12 marzo 2015, da capogruppo di minoranza, chiedevo al sindaco ed al Presidente del Consiglio della città di Montescaglioso la convocazione di un consiglio comunale straordinario inerente la realizzazione di un impianto di trattamento rifiuti con valorizzazione energetica in prossimità del nostro territorio e, precisamente, in località Pantanello del comune di Metaponto-Bernalda.
Il consiglio comunale straordinario convocato in data 26 marzo 2015 si concludeva con la votazione unanime di un atto di indirizzo nel quale si imponeva la costituzione in giudizio presso il TAR di Basilicata ed il ricorso al Presidente della Repubblica, contro l’approvazione del provvedimento di autorizzazione.
Come da un nostro comunicato stampa successivo si ribadiva che la capacità totale dell’impianto prevedeva l’ingresso ed il trattamento di 32.000 tonnellate di rifiuti l’anno. Dai dati ufficiali dell’ISPRA nel 2013 la provincia di Matera aveva prodotto un totale di rifiuti da raccolta differenziata pari a 16.465 tonnellate.
Il tutto ci poneva delle importanti domande:
– se per l’intero territorio provinciale di Matera si producono ton. 16.465 di raccolta differenziata, perché l’impianto avrebbe una capacità di ton. 32.000, cioè quasi il doppio?
– Se per l’intero territorio provinciale di Matera, la frazione organica prodotta è pari 4.725 tonnellate, perché l’impianto avrebbe una capacità di 10.000 tonnellate, oltre il doppio?
Ebbene, basta leggere quanto riportato a pag. 4 del Verbale del Comitato Tecnico Regionale per l’Ambiente, allegato alla delibera regionale di autorizzazione che, ad un certo punto, nel parlare dell’ubicazione dell’impianto riporta testualmente: “L’impianto sarà realizzato nelle vicinanze del centro di raccolta dei rifiuti differenziati urbani, in un’area baricentrica rispetto alla Puglia e alla Calabria e facilmente raggiungibile anche dalla Campania; tutte regioni che manifestano esigenze di conferimento dei propri rifiuti differenziati…”
Il tutto lasciava interdetti…
Ma veniamo ai giorni nostri per esprimere la più sincera solidarietà mia e della comunità che rappresento al Sindaco di Bernalda Domenico Tataranno, affinché continui la sua battaglia, forte del nostro appoggio e di tutti quei Sindaci liberi che lo sosterranno.
Quel sostegno che non mancherà dai suoi stessi concittadini e dai consiglieri comunali convocati giovedì 7 luglio alle ore 18,30 per bocciare questo progetto.
Noi ci saremo, consapevoli che tanti altri seguiranno il nostro esempio”.

Montescaglioso

Nov 022015
 

L’Amministrazione Comunale e la Pro Loco “E. MAttei” d Pomarico, in occasione del Centeario della Prima Guerra Mondiale organizzano il 4 e 7 Novembre 2015 due giornate, intese a celebrare il ricordo dei nostri fratelli caduti nel primo conflitto mondiale.

Nella giornata del 4 Novembre in C.so Garibaldi, alle ore 10.00, saranno interessate le scuole elementari e le scuole medie di Pomarico, con cerimonia commemorativa davanti al monumento dei caduti. Il 7 Novembre, alle ore 18.00 nel Salone delle Feste del Palazzo Marchesale Donnaperna, la celebrazione sarà resa suggestiva dal commento di lettere e pagine di diari scritti dal fronte con canti e musica del tempo. Il ricordo sarà rivolto all’ eroe Serg. Francesco Caggiani, unica medaglia d’oro Danilo I della Provincia di Matera.
Giuseppe Gurrado
portavoce della Pro Loco Pomarico

tipi-trincea-350x197