Flash Feed Scroll Reader
set 182015
 

La manifestazione promuove per l’ottavo anno territorio, produzioni e tradizioni locali
Si svolgerà il 19 e 20 settembre 2015 l’ottava edizione del Lauria Folk Festival, la manifestazione dedicata alle tradizioni popolari e alla vita contadina, organizzata dall’Associazione Culturale Terra Antica in collaborazione con la ProLoco e il Comune di Lauria. Tanti gli appuntamenti – tra convegni, incontri, degustazioni, performance artistiche, cabaret, concerti – che caratterizzeranno il programma della due giorni, la cui direzione artistica è stata affidata alla Artistica Management di Pasquale Cappiello, qualificata agenzia di eventi culturali e di spettacolo.
Ogni singola giornata del festival coinvolgerà una delle due aree in cui si sviluppa il centro abitato, Lauria Inferiore e Lauria Superiore. Si parte sabato 19 settembre a Lauria Inferiore, in Piazza del Popolo, dove saranno allestiti gli stand enogastronomici e a partire dalle 17.30 si svolgerà il convegno “Scopriamo i nostri vini e il suo territorio”, moderato dal giornalista di Repubblica Piero Russo, per parlare di eccellenze vinicole e di promozione turistica legata all’economia del vino con rappresentanti di categoria e autorità politiche. Previsti anche diversi momenti artistici che accompagneranno le degustazioni di “Aperitivo DiVino”, come la performance live di pittura di Vittorio Vertone, le incursioni musicali dell’uomo-orchestra Teatro Caccabak e l’incontro con gli autori Biagio Accardi (cantastorie), Peter Barone (fumettista) e Nicozazo (artista). In serata spazio alla musica folk con il concerto acustico del gruppo Ars Nova, che eseguirà musiche popolari tradizionali del sud Italia, e al cabaret di “Cantieri Comici”.
Domenica 20 settembre il festival e gli stand enogastronomici si sposteranno a Lauria Superiore, in Largo Plebiscito e Piazza San Nicola. Fulcro della seconda giornata saranno le “Olimpiadi del vino”, una gara tra comuni che si sfideranno nel travaso del vino e nella corsa delle botti, per eleggere la squadra più forte di questi particolari giochi ispirati alla vendemmia tradizionale. Alle ore 18.30 è previsto l’appuntamento “A modo loro”, con interviste del giornalista Piero Russo a produttori vinicoli di importanti etichette nazionali invitati a partecipare alla manifestazione. Tra gli appuntamenti artistici, la performance di body painting di Roberta Lioy, i componimenti live del poeta estemporaneo Silvestro Sentiero, l’uomo-orchestra Teatro Caccabak, gli intermezzi musicali del gruppo Barabbash che accompagneranno le degustazioni di “Divino apericena”. Alle 21.00 grande chiusura della manifestazione all’insegna della musica popolare lucana con il gruppo folk degli Amarimai, che trascineranno il pubblico tra ritmi festosi e suoni della tradizione, utilizzando strumenti come la zampogna, la ciaramella, la cupa cupa e l’organetto.
Il Lauria Folk Festival si presenta, dunque, come un evento ricco di contenuti e di ospiti, che vuole continuare a promuovere le produzioni locali, il territorio del sud della Basilicata e le sue tradizioni popolari, come si evince dalle parole del presidente dell’Associazione Culturale Terra Antica, Dominga Chiarelli: «Portare al centro le tradizioni significa recuperare il contatto con la terra e con la dimensione umana schietta e solidale della società contadina. Grazie al festival cittadini e turisti potranno ritrovare la cultura del luogo, rappresentata nella musica, nella danza, nei prodotti tipici, nel paesaggio».

lauria_folk_locandina

amarimai

mar 212015
 

Sabato 21 marzo 2015 è stata misurata la salubrità dell’aria presente nel Comune di Latronico: sono stati misurati gli IPA (idrocarburi policiclici aromatici) presenti nell’aria al fine di individuare zone a “Zero IPA”.Una importante iniziativa nel campo dell’educazione ambientale e nella promozione turistica per il centro termale.

Le misurazioni

Le interviste agli esperti Alessandro Marescotti, Daniele Marascotti e al sindaco Fausto De Maria

Le riflessioni degli studenti

mar 142015
 

L’Associazione Magna Grecia di Lauria ha legato le proprie attività alla valorizzazione concreta del territorio da oltre un decennio. In questa fase è impegnata nella realizzazione dei contenuti legati all’istituendo palazzo Marangoni di Lauria.
Grazie alla lungimiranza della Regione Basilicata, della Parrocchia San Giacomo e del Comune di Lauria entro la fine dell’anno verrà inaugurata una struttura che diventerà un centro pulsante di eventi e di articolate iniziative tese all’approfondimento e alla ricerca nel campo della cultura e dell’arte (in questi mesi l’artista Emilio Larocca è impegnato nella realizzazione di un dipinto avente come soggetto il maestro Mariano Lanziani che sarà donato all’associazione Magna Grecia che provvederà ad esporlo stabilmente nella sala espositiva dedicata al celebrato pittore lauriota). Non mancheranno anche attività legate alla promozione turistica e sociale.
L’associazione Magna Grecia, da circa un anno è anche impegnata nella riscoperta di un personaggio che ha caratterizzato le attività nel campo aeronautico in Brasile. Nicola Santo, nacque a Lauria nel 1889, fu un illuminato ingegnere e venne considerato nella prima metà del ’900 tra gli inventori più ispirati ed arditi.
E’ stato Paolo Roncari, studioso ligure, a riaccendere con documenti provenienti dal Brasile, l’attenzione verso questo personaggio lauriota così importante.
Grazie alla proficua collaborazione dell’associazione con il sindaco di Lauria Gaetano Mitidieri, tra i protagonisti più entusiasti e sensibili di questa operazione culturale, si sono riannodati i fili di una storia che andava assolutamente valorizzata. Nei mesi scorsi vi è stato un significativo incontro con la nipote, signora Gilda Caimo, ancora in vita a Scalea.
Nell’estate scorsa anche l’associazione Mediterraneo ha contribuito, con il “premio” annuale, ad esaltare l’operato di un uomo schivo ma brillante e lungimirante.
L’illustre lauriota iniziò ad essere studiato dalla rivista lauriota “La vedetta Lucana” nel 1913 (una copia del giornale è ancora consultabile grazie all’archivio personale di Guerino Antonio Sarno) ed anche dal compianto ed illuminato storico Vito Pasquale Rossi.
L’Associazione Magna Grecia, convinta dello spessore e della personalità dell’inventore, ha inserito uno spazio all’interno di palazzo Marangoni che sarà dedicato proprio a Nicola Santo.
Al tempo stesso l’associazione si è impegnata a realizzare un libro dedicato all’intrepido ingegnere che sarà presentato nella prossima primavera. In questa cornice di eventi, l’onorevole Gianni Pittella e l’onorevole Fabio Porta parlamentare italiano eletto in Brasile, sono stati coinvolti nell’importanze operazione culturale ed hanno organizzato un incontro operativo con l’ambasciatore del Brasile in Italia Ricardo Neiva Tavares il 16 febbraio scorso.
All’incontro presso l’ambasciata di Piazza Navona, oltre ai due parlamentari e, ovviamente al capo della diplomazia brasiliana in Italia, hanno partecipato il sindaco di Lauria, una rappresenta della giunta comunale, le associazioni Magna Grecia e Mediterraneo.
Nel corso del proficuo e cordiale incontro l’ambasciatore Neiva Tavares è stato invitato a Lauria il 10, 11 e 12 luglio prossimi.
Nel corso del soggiorno lauriota, il diplomatico riceverà il Premio Mediterraneo e parteciperà a vari incontri alcuni dei quali riguarderanno il tema dell’emigrazione.
Nell’occasione, inaugurerà l’ala del palazzo Marangoni dedicata all’inventore lauriota.
Finalmente Nicola Santo avrà il giusto tributo dalla sua città natale che lo ha condiviso con la terra brasiliana d’adozione che il Santo amò fino alla fine dei suoi giorni dedicandogli tutto il suo ingegno.

brasile2

Ricardo Neiva Tavares: da Rio de Janeiro ai vertici diplomatici del Brasile
Nato a Rio de Janeiro il 16 agosto 1957, ha avuto una prestigiosa formazione accademica. Dal 1986 al 1989 è stato inviato presso l’Ambasciata a Parigi, nel ruolo Secondo e Primo Segretario; dal 1989 al 1993 ha svolto attività diplomatica presso l’ Ambasciata del Giappone a Tokyo, nel ruolo Primo Segretario; dal 1995 al 1998 ha lavorato a New York nella Missione del Brasile presso le Nazioni Unite, nel ruolo di Consigliere; dal 1998 al 2001 nel ruolo di Consigliere ha svolto attività diplomatica presso l’Ambasciata dell’ Australia a Camberra; dal 2008 al 2013 è stato Ambasciatore presso l’Unione Europea a Bruxelles; dal 2013 è Ambasciatore in Italia a Roma.

10-11-12 luglio 2015:la rivincita di Nicola Santo
La vita di Nicola Santo (1889-1963) è stata affascinante e per certi versi anche misteriosa. Il suo estro, la sua grande capacità non ha avuto in vita quel riconoscimento pieno che forse avrebbe meritato. La sua amicizia con Guglielmo Marconi, le sue intuizioni, i suoi tanti progetti, l’aver puntato con decisione sullo sviluppo delle macchine volonti e sulla logistica dei campi di volo ne fanno un personaggio di prima grandezza che forse avrebbe potuto trovare spazio anche nei libri di scuola se avesse avuto la capacità di autopromuoversi. La sua straordinaria passione per il volo ed il suo talento ingegneristico consegnano alla storia del XX secolo un ingegnere lucano di primissimo piano che emigrò prima in Francia, poi oltreoceano. Amò tanto il Brasile da dedicargli una vita intera. Non si sposò mai, visse il suo lavoro come una missione, proteso da vero lauriota, ad affermare il progresso. Tra qualche mese avrà un suo spazio nella sua Lauria in via Cairoli, a palazzo Marangoni, dove i suoi concittadini potranno ammirare quanto di buono ha fatto nel mondo.

dic 152014
 

Il 12, 13 e 14 dicembre 2014 la città Viggianello è stata la capitale del Parco del Pollino grazie ad un’iniziativa di promozione turistica che si è conclusa con il conferimento al centro lucano dell’ambito riconoscimento quale “borgo più bello d’Italia”. Soddisfatto il sindaco Corraro che ha evidenziato lo sforzo organizzativo e la progettualità messa in campo per favorire uno sviluppo sostenibile nel rispetto dell’ambiente.

Il conferimento a Viggianello del riconoscimento quale borgo più bello d’Italia

Le interviste: Tony Viceconte, Gigi Poerio

Il focus a cura dell’Apt

dic 042014
 

Si terrà a Viggianello nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, il secondo evento Turismo e Tempo Libero Pollino (TTLP) dedicato alla promozione turistica del Parco Nazionale del Pollino. L’appuntamento è per il 12,13 e 14 Dicembre ed è stato inteso come evento mediatico per rilanciare i paesi e le montagne del Pollino anche nella stagione invernale. La segreteria organizzativa è affidata alla Pro Loco di Viggianello, saranno coinvolti l’APT Basilicata, l’Ente Parco Nazionale del Pollino, il Gal “Cittadella del Sapere”, l’Alsia, la Regione Basilicata.
I giornalisti ospiti che giungeranno a Viggianello sperimenteranno l’esperienza di un week-end tra il borgo del Parco e le montagne innevate, svolgendo escursioni con le ciaspole in caso di innevamento e degustando i prodotti tipici che il territorio offre. In dettaglio il programma.
Il venerdi le telecamere di UNO MATTINA saranno in diretta dalla Piazza di Viggianello per riprendere il borgo e i mercatini dei prodotti tipici che saranno allestiti per l’occasione.
Il sabato mattina sarà dedicato all’alta quota: i giornalisti e le telecamere di TG2 SI VAGGIARE, TELENORBA, TGNORBA24, TG3 e TRM saranno guidati per un’escursione con le ciaspole, in caso di forte innevamento, alla scoperta dei luoghi più belli del Pollino.
In serata invece il borgo di Viggianello sarà animato con una rappresentazione teatrale della natività e con un concerto di musica sacra e tradizionale nella Chiesa Madre.
Domenica 14 invece saranno coinvolti tutti gli operatori turistici del Parco Nazionale del Pollino per partecipare ad una conferenza di lavoro sulle strategie di webmarketing al fine di promuovere la propria struttura ricettiva on-line, a cura di un’esperto dell’Apt Basilicata.
La manifestazione si chiuderà con la consegna della bandiera dei Borghi più belli d’Italia al comune di Viggianello, con la presenza delle autorità locali e regionali.
“Sarà un’iniziativa corale, voluta dagli operatori– ribadisce il sindaco di Viggianello, Corraro – e messa in piedi all’interno di una campagna di promozione che va sotto il nome di “Pollino: il paradiso delle ciaspole” e che favorirà il rilancio turistico dell’area del Pollino anche nella stagione invernale”
L’appuntamento sarà dunque fissato per il periodo 12, 13 e 14 Dicembre 2014. Tutte le info su www.fierapollino.it – www.ttlp.it

Manifesto Ufficiale TTLP

giu 162014
 

Un successo di pubblico, di critica, di stile e di eleganza alla 6^ edizione del Premio Moda “Città dei Sassi”: Stilista vincitore Federico Stefanacci.
Grande successo per il Premio Moda “Città dei Sassi”, sensualità, passione, originalità nel segno dello stile e dell’eleganza, questi gli elementi che hanno caratterizzato la sesta edizione del Concorso Internazionale per Stilisti dell’Alta Moda. Lo scopo del concorso è di individuare, valorizzare e premiare creatori fashion, designers per scoprire stilisti emergenti e/o di professionisti nel campo della moda femminile e di valorizzarne il talento nella cornice dei “Sassi” di Matera (Patrimonio Unesco dell’Umanità, candidata a Capitale Europea della Cultura 2019).

La manifestazione, organizzata dalla Publimusic.com di Sabrina Gallitto con il patrocinio della Regione Basilicata, dell’APT Azienda di Promozione Turistica della Basilicata, del Comune di Matera, del Comitato Matera 2019, della Provincia di Matera, del CNA-Federmoda, con la direzione artistica di Roberto Guarducci, direttore esecutivo Enzo Centonze, responsabile format Paolo Fumarulo, coreografie e regia di Stefania Coralluzzo, scenografie Marianna Coretti, coordinatore musicale Vincenzo Scasciamacchia, ufficio stampa Nicola Altomonte è stata presentata dall’ attrice conduttrice televisiva Sofia Bruscoli e si è svolta nella splendida Piazza San Francesco d’Assisi di Matera.

Otto i concorrenti in gara: Sergio Tamburrino, Alberto Affinito, Fiorenzo Di Crisci, Carla Caroli, Brigida Lorusso, Federico Stefanacci, Nada Nuovo Leonarda, Maria Pia Eramo.

Vincitore della sesta edizione del Premio Moda “Città dei Sassi” è stato lo stilista pratese Federico Stefanacci al quale è stato riconosciuto anche il “Premio della Critica” ed ha commosso i tanti premessi per aver dedicato il premio alla nonna, poi salita sul palco, che lo ha supportato nella realizzazione degli abiti. Il “Premio Moda al Cinema”, dedicato quest’anno all’attrice Rita Hayworth icona del cinema e dello stile nel mondo, è stato assegnato a Brigida Lorusso (Altamura), mentre il Premio speciale “Rendez Vous de la Mode” è stato consegnato da Sandra Rondini caporedattore del magazine al vincitore del Premio Moda Città dei Sassi Federico Stefanacci. Il Premio Margutta è stato assegnato dall’ art director e ideatore dell’evento Antonio Falanga allo stilista Sergio Tamburrino (Praia a Mare – CS). Ha ricevuto anche un premio la giornalista e conduttrice di TG Norba Prima Daniela Mazzacane per essersi distinta nel mondo del giornalismo e per l’impegno profuso nel promuovere e valorizzare le eccellenze del Meridione ed i giovani talenti ed una targa di riconoscimento per la loro carriera agli stilisti Raffaella Curiel e Nino Lettieri.

Ad aprire la serata con un video dedicato all’attrice Rita Hayworth tratto dal film Gilda è seguita una creazione dello stilista Roberto Guarducci, che ha voluto interpretare l’immagine dell’indimenticabile attrice. Dopo la presentazione delle due giurie la serata è proseguita con la collezione della Maison Raffaella Curiel presentati dalla figlia Gigliola che si ispira ai costumi folkloristici delle donne dei popoli della Malesia ma anche dell’Himalaya, della Cambogia, dalla Thailandia alla Cina, per proseguire con gli abiti lineari, tagli decisi, inconfondibile charme del nuovo marchio New Lands di Carlo Alberto Terranova, braccio destro di Fausto Sarli per 25 anni e direttore creativo della maison dopo la sua scomparsa, a cui ha dato l’addio nel dicembre 2013.

Lo spazio poi è stato dedicato ai giovani stilisti con le sfilate dei primi concorrenti: il profumo di primavera di Maria Pia Eramo, Siviglia di Carla Caroli, lo sguardo agli anni ’40 e ’50 di Fiorenzo Di Crisci. Poi nuovamente protagonisti i veterani dell’Alta Moda con l’omaggio dello stilista di origini lucane Michele Miglionico alla città di Matera e alla Basilicata con tre outfits che si ispirano a tre delle madonne venerate nella sua regione: la Madonna di Viggiano, della Bruna e del Carmine. Durante la performance lo stilista ha voluto ricordare il film “Il Vangelo secondo Matteo” del regista Piero Paolo Pasolini, il primo film a tema cristiano filmato nella Città dei Sassi cinquanta anni fa con la proiezione di alcune immagini della pellicola restaurata.

La gara ricomincia con la fantasia improvvisa e capricciosa, dalla stravaganza singolare ed eccentrica di Alberto Affinito, dai mosaici di Antoni Gaudì e dalla città di Barcellona tema dominante della sfilata di Brigida Lorusso mentre Nada Leonarda Nuovo si è ispirata a Grace Kelly e prende in esame gli anni ’90, omaggia la cantante afro/britannica Sade Adu la collezione di Federico Stefanacci. A chiudere la gara Sergio Tamburrino che alterna geometrismi dell’arte contemporanea agli arabeschi decorativi di natura orientale.

A fine evento si sono esibiti Giuseppe D’Urso (vincitore della 5^ edizione) che ha presentato una collezione ispirata al mondo fantastico del Mago d’Oz di Frank Baum a seguire Gianni Sapone ad una collezione ispirata al maestro Ertè a chiudere in bellezza la serata Nino Lettieri con il suo plissè rivisitato in chiave moderna le linee si ispirano agli anni 50/60.

A decretare la vittoria è stata una giuria tecnica e una giuria giornalistica: Gigliola Curiel (stilista), Roberto Guarducci (stilista e docente di Fashion Design all’Accademia delle Belle Arti di Bari), Carlo Alberto Terranova (stilista), Michele Miglionico (stilista), Nino Lettieri (stilista), Paolo Fumarulo (stilista), Gianni Sapone (stilista), dai giornalisti: Mariella Milani (storica critica di moda e presidente della riserva naturale di Torre Guaceto), Daniela Colucci (TG2 Rai – Costume e Società), Anna Maria Greco (Il Giornale), Sandra Rondini (Rendez Vous De La Mode), Sonia Perfetti e Dina De Fina (Collezioni Haute Couture Sposa), Antonio Falanga (E’ Donna), Bea Spediacci (LA7, Montenapoleoneweb, Fashion Channel), Daniela Mazzacane (TG Prima Telenorba), Maria Luisa Sgobba (News Mediaset), Alessandra Dall’Olmo (AM Apulia Magazine), Rosalba Lupo (Rendez Vous Web), Tiziana Anna Piscitelli – Pitian (Because The Style), Alessandro Barrafato (Di Tutto Magazine), Antonio Soleti (Paise Miu), Antonella Losignore (TRM Radiotelevisione del Mezzogiorno), Franco Martina (Ansa), Carmela Cosentino (La Gazzetta del Mezzogiorno), Antonella Ciervo (Il Quotidiano della Basilicata), Carlo Abbatino (La Nuova del Sud), Michele Capolupo (www.SassiLive.it), Principessa Rosalba Messeni Nemagna, Michele Di Masi (esperto di moda), Leo Montemurro (CNA-Federmoda), Patrizia Minardi (dirigente dell’ufficio Autorità di gestione del Po Fesr della Presidenza della Giunta), Luigi Spezzacatene (costumista teatrale), Ernestina Soda (rappresentante comitato Festa Maria SS della Bruna).

Tra gli ospiti presenti nella sesta edizione del Premio Moda “Città dei Sassi” il Sindaco del Comune di Matera Salvatore Adduce che come in altre occasioni, ha ribadito l’importanza di Matera Captale Europea della Cultura 2019. Ha colto anche l’occasione per illustrare i progetti culturali come un programma robusto incentrato sulla biografia di Pier Paolo Pasolini e lo sviluppo di rapporti e relazioni con i paesi europei.

L’atmosfera delle luci soffuse e la soave musica eseguita, per larghi tratti della serata, dall’orchestra Amitiés hanno accompagnato le modelle con i meravigliosi abiti di alta moda tali da renderli leggeri e fluttuanti. dominano la penombra, uno stato di dormiveglia che annebbia lo sguardo e immette lo spettatore in un sogno avvolgente, in una favola nell’epoca moderna che parla, di amore, di bellezza e di voglia di libertà.

L’orchestra è nata per opera della violoncellista materana Valentina Fabrizio, diretta dal direttore matera­no Grazia Giusto, brani arrangia­ti dal compositore e direttore d’orchestra Luigi Lombardi d’Aquino.

A completare il look delle modelle il make up artist Pablo Gil Cagnè con il suo Staff, per l’hair stylist official partner del Premio Moda “Città dei Sassi” Wella, le indossatrici sono della Carmen Martorana Eventi, le fotografie e immagini sono di PhotoMirko.it, le riprese video sono Broadcast Video Service di Rocco Lombardi mentre audio e luci Master Sound di Valentino Iannuzzi, fonico Angelo Cannarile (Studio Strada Recording), alla consolle dj Davide Pantaleo, gli allestimenti sono di Francesco Busco (Bieffe Palchi).

Una soirée elegante da ricordare, uno di quegli eventi che incrociano il sortilegio di una serata unica a una scenografia naturale fuori dal comune. Questa è Matera!… narrata, sospirata, sognata… Terra nuda, vestita di segni, sogni, e speranze… luci dipinte, parole di pietra, profumi avvolgenti… un percorso emozionale condiviso con anime che ne hanno colto l’essenza… contaminazioni lucane, una nuova visione di Matera, pronta ad affrontare con la sua grande bellezza un nuovo e lungo viaggio e regalare nuove suggestioni.

Foto abito Giuseppe D'Urso rid

Foto abito Sergio Tamburrino (rid) -  Vincitore Premio Margutta

mar 152014
 

Firmato il protocollo d’intesa tra il Comune di Latronico, l’Apt Basilicata ed il Parco del Pollino riguardante la promozione turistica, il marketing turistico e la promozione del progetto “La Tua Casa a Latronico”. Parole di apprezzamento verso l’iniziativa sono state formulate da parte del Presidente del Parco Nazionale del Pollino Domenico Pappaterra e dal Direttore Apt Basilicata.travel Gianpiero Perri, che non hanno mancato, tra l’altro, di sottolineare la valenza e il valore innovativo del progetto.
Alla fine della cerimonia ufficiale gli illustri ospiti hanno visitato la zona delle “cascate” vicino al parco termale. Il direttore Apt Perri ha preso nota della particolarità del luogo condividendo un’idea da sviluppare nell’immediato futuro.

La firma del protocollo

L’attesa

gen 072014
 

La Ola, Organizzazione lucana ambientalista, esprime una valutazione negativa sull’operato degli enti parco razionali e regionali in Basilicata alla vigilia della conferenza di Federparchi Basilicata programmata per domani, 8 gennaio.

Nello scorso anno, infatti, l’operato degli enti di gestione delle aree protette, istituiti per salvaguardare il territorio, non sempre hanno brillato per coerenza e per decisioni per la difesa della natura, dell’ambiente e dell’economia delle comunità. Tra i casi emblematici di “semaforo rosso” circa l’operato dei parchi in Basilicata, si ricordano le vicende, tutt’ora in itinere, della centrale Enel del Mercure e dei tagli boschivi nel parco nazionale del Pollino e le attività petrolifere che incidono in maniera distruttiva sui valori della biodiversità e sulle sorgenti nel parco dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese.

Questo parco, privo ancora del suo consiglio direttivo, ha affidato di recente la redazione del piano del parco, in modo non opportuno secondo la Ola, alla stessa società che ha progettato il centro olio di Corleto Perticara della Total. Si ricorda inoltre il tentativo di effettuare ricerche petrolifere, vietate in base alla L.R. 47/97, nel parco regionale Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti lucane.

Le decisioni degli enti parco non sempre sono state coerenti, come le vicende del cementificio e delle pale eoliche a Matera, a ridorso del parco regionale della Murgia Materana. Spesso tali enti confondono il loro ruolo e la mission operando come doppioni delle agenzie di promozione turistica, oppure come promotori di ricerche scientifiche condotte solo grazie a sponsorizzazioni da parte delle compagnie interessate ad effettuare attività petrolifere nei territori protetti.

La Ola che, assieme alle comunità, è spesso dovuta intervenire per segnalare e/o denunciare comportamenti lesivi dei valori della biodiversità naturale, della Rete Natura 2000 e delle comunità che li abitano, auspica che in futuro i parchi e le aree protette regionali tornino ad esercitare con rappresentanti degni di ricoprire le funzioni di vertice ed in base alla loro mission, le finalità di cui le leggi n. 394/91 e L.R. n.28/94, per le quali sono in atto tentativi di stravolgimento attraverso un cambio della normativa di salvaguardia vigente.

parco

lug 152013
 

La terza edizione di “Maratea Moda 2013” che si svolge nello splendido scenario del Porto di Maratea vede lo stilista Michele Miglionico presentare le sue creazioni di alta moda. Domenica 21 luglio 2013 alle ore 20.30 nello splendido scenario del Porto di Maratea si svolgerà la 3^ edizione della manifestazione “Maratea Moda 2013” presentata dalla showgirl e attrice Nathalie Caldonazzo e con laregiadi Alessandro Mazzini dellaproduzione Mazzini Eventi.

Maratea Moda, è un evento ideato dalla Pro Loco di Maratea “La Perla” fortemente voluto dal suo Presidente Pierfranco De Marco e dal Comune di Maratea. Evento organizzato con il sostegno del P.O. FESR 2007.2013 e con la collaborazione della Regione Basilicata, del Consiglio Regionale della Basilicata, della Provincia di Potenza, dell’Area Programma Lagonegro-Pollino, della CCIAA di Potenza, della Confartigianato e dell’APT Basilicata (Azienda di Promozione Turistica della Basilicata).

A rappresentare l’Alta Moda Italiana con un flash moda delle loro collezioni saranno Michele Miglionico, Raffaella Curiel, Gai Mattiolo, la stilista siciliana Giovanna Mandarano con la linea beachwear A’Biddikkia e la giovane designer Annalisa Martino con la sua moda ispirata al riciclo.

Michele Miglionico presenterà una capsule della collezione autunno-inverno alta moda 2014 che mette insieme daywear e evening dress dal mood vintage che si rifà al fascino delle star di Hollywood ancora in bianco e nero.

Tra gli ospiti della manifestazione: il maestro orafo Gerardo Sacco che, per festeggiare i cinquant’anni di carriera, porterà sulla passerella di Maratea Moda le sue creazioni di alta gioielleria e l’inviata speciale per TV Moda il personaggio televisivo e fashion journalist Jo Squillo .

Inoltre la serata vedrà la partecipazione del cantante lirico Giuseppe Gambi e il soprano pianista Lauren, dei ballerini dell’Accademia Tersicore e della ballerina di danza moderna e contemporanea Rosangela Lo Pomo.

Durante la serata Maratea Moda omaggerà la XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù, dove la città di Maratea sarà gemellata con quella di Rio de Janeiro.

Papa Francesco , ha scelto la statua che domina il Golfo di Policastro come luogo simbolo per quanti non possono recarsi con Lui in Brasile dal 23 al 28 luglio. Dall’area

dove domina la statua del redentore, prenderà il via la veglia di preghiera con collegamenti satellitari in diretta con Rio de Janeiro.

Lo spot della Pastorale Giovanile nazionale e il video della versione italiana dell’inno, realizzati a Maratea, raccontano l’attenzione che tutta l’Italia riserva a quanti, lontani dal Brasile, saranno vicini al Santo Padre Francesco, all’ombra del mastodontico monumento marateota di ventidue metri, collocato sulla vetta più alta del Monte San Biagio. (Link video GMG Rio 2013 – Inno italiano: https://www.youtube.com/watch?v=bK63zdOXNOo )

In questa edizione saranno assegnati vari riconoscimenti: Premio Maratea Moda 2013 agli stilisti Michele Miglionico, Raffaella Curiel, Gai Mattiolo, Annalisa Martino e Giovanna Mandarano per A’Biddikkia; Premio Maratea Moda – Eccellenza Lucana al direttore di Rai Radio1 Antonio Preziosi e all’attore Domenico Fortunato. Tutti i premi saranno opere dal maestro Gerardo Sacco e rappresentano mini sculture in argento a forma di conchiglia stilizzata con tanto di perla a rappresentare Maratea quale “Perla del Tirreno”. Suoi sono i premi realizzati e conferiti al Taormina Film Festival a Sophia Loren, Catherine Deneuve, Monica Bellucci, Robert De Niro, Oliver Stone, Colin Firth. Il Premio Maratea Moda alla Carriera al maestro orafo Gerardo Sacco e allo stilista Rocco Palermo saranno invece realizzati dalla scultrice Carla Viparelli.

Una serata magica e romantica che vuole con il fascino della moda valorizzare, evidenziare, salvaguardare le bellezze naturali e l’artigianato tessile di Maratea, la “Perla del Tirreno”.

pechino Michele Miglionico

gen 162013
 

La prossima tappa è la riunione convocata il 23 gennaio prossimo alle 16.00 presso la Delegazione di Marconia che prevede l’approvazione del Regolamento e l’elezione del Presidente del Forum. La riunione è aperta alle associazioni ambientaliste che intendono contribuire individuare e realizzare le iniziative possibili ed utili alla tutela del vasto territorio comunale, alla salvaguardia delle peculiarità naturalistiche, alla promozione turistica.

È opportuno ricordare che il Forum Ambiente ha la finalità, tra le altre cose, di proporre argomenti di approfondimento delle tematiche ambientali, di promuovere l’informazione e la sensibilizzazione della popolazione attraverso la collaborazione delle varie realtà associative al fine di favorire la massima consapevolezza della necessità della salvaguardia dell’ambiente.

Il Forum potrà avviare dei sistemi di controllo e monitoraggio del territorio pisticcese finalizzati alla conservazione, difesa e valorizzazioni delle risorse forestali, zootecniche, agricole ed idriche. Potrà proporre informazione e sensibilizzazione in materia di raccolta, riciclaggio e smaltimento dei rifiuti e favorire la circolazione delle informazioni relativamente all’utilizzo delle energie rinnovabili.

L’azione del Forum fungerà da supporto alle istituzioni per un’efficace azione di prevenzione e repressione dei fenomeni di inquinamento e danno ambientale.

pisticci