BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Giu 052018
 

E’ stato presentato a Lauria, il 3 giugno 2018, nell’ambito della rassegna culturale di primavera , il libro di Laura Tangherlini “Matrimonio Siriano”.  L’iniziativa è stata organizzata dall’Arci e dall’Upel, moderata da Giorgia Panzardi ed ha avuto dei momenti musicali curati da Marco Rò.


Le interviste: Laura Tangherlini, Marco Rò, Francesco Stoduto, Giorgia Panzardi; a seguire e la registrazione della serata

Giu 022018
 

Per fine luglio 2018, con ogni probabilità, sarà inaugurato il ‘Parco delle stelle’, una straordinaria realizzazione a picco sul mare che permette di vivere la natura ed allo stesso tempo godere di una serie di installazioni sportive. Confermata anche la realizzazione per la prossima primavera dell’osservatorio astronomico per godere del cielo stellato. In questa intervista, il sindaco di Trecchina Luodovico Iannotti, fa il punto della situazione.

Giu 012018
 

Il 31 maggio 2018 presso l’accogliente cineteatro Ferrari si è svolta la quarta edizione del Concerto di Primavara a cura dell’IIS Carlo Pisacane di Sapri. Straordinarie sono state le perfomance delle orchestre che si sono esibite con ineguagliabile vitalità. Soddisfatta la preside Franca Principe che ha ricordato gli encomi tributati qualche giorno fa a Verona agli studenti e ai docenti della scuola sempre più apprezzata a livello locale e nazionale.


Prima parte


Seconda parte


Le interviste a cura di Valeria Liserre

Mag 282018
 

Il 31 maggio 2018 si svolgerà a Sapri la quarta edizione del Concerto di Primavera. L’evento è sempre più atteso per la qualità che gli studenti mostrano nel corso dell’esibizione grazie anche alla competenza dei docenti. Il sindaco Antonio Gentile e la ‘padrona di casa’ Franca Principe, autorevole ed ammirata dirigente scolastica dell’IIS, apriranno la serata nello straordinario contesto del Cineteatro Ferrari.

Mag 012018
 

Il 29 aprile a Francavilla Sul Sinni si é svolta per la prima volta “La festa della Primavera” organizzata e curata nei dettagli dalla Proloco.
Alle 11.00 si sono aperti i mercatini degli hobbysti sia locali ma anche provenienti da vari paesi della Basilicata (Potenza e Sant’Arcangelo in particolare).
Durante la mattinata si é proceduto all’allestimento floreale della villa comunale, sede della manifestazione… con fiori realizzati a mano di carta pesta e di lana.
Nel pomeriggio si sono alternati gli spettacoli di due scuole di ballo della zona : la ‘Mary dance accademy’ e la ‘Scuola di ballo della maestra Rosanna del Cineteatro Columbia’. Durante le esibizioni i bambini hanno potuto gustare lo zucchero filato. Il tutto è stato allietato da musica e tanto divertimento, con gli stand di gastronomia curati dalla Pro loco.
Il presidente Ferdinando Chiurazzi è stato piacevolmente sorpreso dalla presenze nella villa comunale di centinaia di persone.
La Pro loco ha ringraziato il Comune le autorita civile e militari, la Croce Rossa e tutti i cittadini che hanno partecipato alla manifestazione. I soci del sodalizio turistico hanno assicurato che l’anno prossimo vi sarà certamente la seconda edizione.
Alla fine della manifestazione abbiamo chietso al socio Manuel Caso un bilancio sull’evento.
Manuel come è stata vissuta questa esperienza?
Sono stato molto contento di partecipare e collaborare con la Pro loco di Francavilla. Sono particolarmente legato a questa città anche per motivi affettivi.
E’ la prima volta che offre il suo impegno ad un’associazione?
No, io faccio parte dalla Pro loco di Maratea. Con questa associaizone ho fatto molte iniziative. Mi permetta di ringraziare il presidente della Pro loco Ferdinando Chiurazzi per l’accoglienza e come si sono comportati nei miei confronti. Poi voglio ringraziare le signore dei mercatini che sono state davvero disponibili e generose.

Apr 112018
 

1,29 milioni di euro per consolidare e qualificare il sistema regionale dei servizi educativi per l’infanzia.
La Giunta regionale di Basilicata ha ripartito tra i Comuni, sedi di asili nido e scuole dell’infanzia, le risorse, assegnate per il 2017, del Fondo nazionale per il sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione, dalla nascita sino a sei anni.
In particolare possono essere finanziati: interventi di nuove costruzioni, ristrutturazione edilizia, restauro e risanamento conservativo, riqualificazione funzionale ed estetica, messa in sicurezza meccanica e in caso di incendio, risparmio energetico e fruibilità di stabili di proprietà delle Amministrazioni pubbliche, spese di gestione, in quota parte, dei servizi educativi per l’infanzia e delle scuole dell’infanzia, ampliamento della rete dei servizi educativi per l’infanzia, potenziamento delle sezioni primavera, interventi di formazione continua in servizio del personale educativo e docente.
Il riparto tra i Comuni è stato effettuato tenendo conto della popolazione di età compresa tra zero e sei anni, sulla base dei dati dell’ISTAT.

Mar 192018
 

Il 21 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata della sindrome di Down, una giornata che ha l’obiettivo di sfatare stereotipi e pregiudizi sulle persone che hanno questa sindrome approfondendone la conoscenza sia in termini scientifici che sociologici.
La giornata, riconosciuta dalle Nazioni unite nel 2012, è stata istituita nel I° giorno di primavera per ricordare la caratteristica genetica alla base di tale sindrome (trisomia della coppia cromosomica 21).
La sindrome di Down (sdD) è una condizione genetica, ancora di causa sconosciuta, diffusa in tutto il mondo.
Attraverso il tema scelto per il 2018, “Il mio contributo alla società ” ,(#WhatIBringToMyCommunity #WDSD18) si vuole evidenziare il valore aggiunto che le persone con sdD portano nel mondo della scuola, del lavoro, del tempo libero e combattere i pregiudizi che le vedono ancora solo come persone da assistere. Negli ultimi 40 anni in Italia ci sono stati molti cambiamenti, si è allungata l’aspettativa di vita, tutti i bambini con sdD frequentano la scuola di tutti, è cresciuto il loro livello di autonomia e circa il 12% degli adulti ha un lavoro, grazie all’impegno di queste persone, delle loro famiglie e delle Associazioni. E’ cresciuta anche la capacità di auto rappresentazione delle persone con sdD come è ben testimoniato dal recente film “Diritto ai diritti” prodotto da AIPD (2016 regia C.Angeli). Ancora molto però c’è da fare.

L’Associazione Italiana Persone Down e le sue 51 sedi distribuite sul territorio celebrano in vario modo la giornata sulle piazze, nei convegni, nei parchi, nei teatri.

A sottolineare l’importanza dell’educazione all’autonomia di queste persone e per raccogliere fondi per tali progetti, verrà offerta sulle piazze una piantina di girasoli perché “Con i girasoli, giriamo soli!”.

Verrà inoltre presentata alle Nazioni Unite a New York nel convegno mondiale indetto per la giornata, l’esperienza di inserimento lavorativo realizzata in Italia e in Europa attraverso il progetto Valueable.

Dice Serena, una giovane donna con sdD: “Una persona Down ha la trisomia 21, cioè ha un cromosoma in più rispetto alle persone normali, ma la differenza secondo me non è poi così tanta. Io, dicendo questo ho capito di essere Down, ma mi considero una persona normale anche se mi ci vuole tempo a capire e a fare le cose. Io vorrei essere una farfalla per volare in alto e non fermarmi mai e andare sempre avanti per la mia strada che sarà molto scoscesa e ripida.”

Gen 232018
 

In una sala consiliare assai gremita, si è svolto il 21 gennaio 2018 l’insediamento del Forum dei Giovani di Lagonegro presieduto da Salvatore Falabella. Interessanti sono stati gli spunti emersi dai giovani che intendono avviare una nuova primavera di impegno in favore della propria città.


La conferenza


Le interviste: Salvatore Falabella, Mariangela Gioia, Giuseppe Sabella, Giancarlo Guercio, Giovanni Robortella

ff

Mar 272017
 

Il  25 ed il 26 marzo il FAI – Fondo Ambiente Italiano ha festeggiato il ritorno della Primavera con un evento eccezionale – il primo in Italia – in cui la riscoperta del patrimonio d’arte e natura del nostro Paese si trasforma in una grande festa di piazza accessibile a tutti. I volontari del FAI, le Delegazioni e 35.000 Apprendisti Ciceroni in tutta Italia hanno accompagnato i visitatori alla scoperta di 1000 tra luoghi e itinerari. Per il venticinquesimo anno è tornato il weekend dedicato all’arte, alla storia e alla bellezza del nostro Paese. Un invito rivolto a tutti gli Italiani a riscoprire i tesori nascosti nel nostro territorio e a riconnettersi con l’Italia più bella. A Lagonegro la Delegazione FAI di Potenza, in collaborazione con l’associazione culturale ‘A Castagna Ra Critica’, ha aperto le porte alla Chiesa della Candelora dalle ore 10:00 alle ore 13:00 di sabato 25 e domenica 26 marzo. La Chiesa, tornata al suo originario splendore dopo notevoli lavori di restauro, fa parte del patrimonio della Città essendo una delle più antiche sul territorio di Lagonegro. Detta S. Maria Vetere seu de la Candelora, racconta la progressiva e inarrestabile affermazione del culto mariano in Lagonegro. La semplice facciata a capanna e le modeste dimensioni non lasciano immaginare la vastità di opere che racchiude e di artisti che vi si sono avvicendati in essa. Tra gli antichi affreschi si ammira, in particolare, quello raffigurante la Madre di Dio, la quale viene proposta più volte in stili contrastanti. Molto suggestiva è la Madonna Eleusa ossia la ‘Madre della tenerezza’: il termine designa l’atteggiamento amoroso tra Madre e Figlio, volto a provocare sensibilità, pietà (dal greco eleos) e misericordia nei fedeli. In occasione dell’apertura della Chiesa Candelora, domenica 26 Marzo alle ore 12.00, è stato presente il solista internazionale Giacomo Aula, della scena artistica di Berlino. Il noto pianista e compositore ha fatto risuonare le canne dell’organo settecentesco e con esso ha invitato i presenti ad uno speciale viaggio musicale, nel tempo come nello spazio, che partendo da Eisenach in Sassonia (dove nel 1685 nacque Johann Sebastian Bach) è giunto a Englewood New Jersey, ove morì nel 1982 morì Thelonious Sphere Monk.


La cerimonia di apertura svoltasi il 26 marzo


Le interviste: Milena Falabella, Salvatore Falabella, Francesca Leolini, Giacomo Aula

cande