BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Lug 282018
 

Saranno due nomi di punta della nuova scena musicale italiana, Motta e Cosmo, con il producer britannico Neil Perch, anima degli Zion Train, gli headliners della ventitreesima edizione del Pollino Music Festival che si svolgerà dal 3 al 5 agosto a San Severino Lucano, in provincia di Potenza, sul percorso che conduce verso le serre e i monti del Parco del Pollino, il parco nazionale più grande d’Italia.

La location delle prime due serate, inaugurata nella scorsa edizione, sarà l’area campeggio di Mezzana Salice, frazione di San Severino, dove, a partire dalle ore 20, si svolgeranno i concerti a pagamento. Il terzo giorno, invece, la carovana del festival si sposterà a valle, presso il Parco Avventura nella splendida cornice di Bosco Magnano, per ospitare il progetto Sound Adventures previsto in orario pomeridiano e ad ingresso libero.

Il Cosmotronic Tour di Marco Jacopo Bianchi (Cosmo) dopo aver fatto ballare circa 25 mila persone tra sold-out e date raddoppiate in tutta Italia farà tappa in Basilicata per una notte in cui l’area concerti del PMF si trasformerà in un gigante superclub a cielo aperto sotto le stelle del Parco Nazionale del Pollino.

Motta, uno dei più stimati cantautori del nuovo panorama musicale italiano, il 4 agosto proporrà dal vivo brani tratti sia dal suo primo disco che dall’ultimo, “Vivere o Morire”, uscito lo scorso aprile. L’album ha ottenuto un grande consenso di pubblico e critica, posizionandosi sin dalle prime settimane in cima alle classifiche musicali e porterà Francesco Motta e i suoi musicisti in tour fino allo Sziget Festival di Budapest, uno dei più importanti festival europei contemporanei.

Sound Advertures è una produzione originale del Pollino Music Festival che vedrà due storici Sound System meridionali (I&I Project e Gianpy Sound) con alcune crew lucane e il producer inglese Neil Perch dar vita ad una dancehall diurna partecipata che animerà il Parco Avventura di Bosco Magnano e che si intreccerà, dalle ore 14 fino al tramonto, con un pic-nic collettivo e le attività ludico-sportive offerte in loco.

Neil Perch, giovane studente e dj dell’universita di Oxford, nel 1988 in uno scenario prepotentemente permeato dal nascente fenomeno house music, decide di formare un sound system per suonare musica dub. Cultura giamaicana, dunque, che in Inghilterra trova, grazie agli immigrati caraibici, una sua nuova collocazione. Originario delle Barbados, 30 anni dopo celebra una carriera sontuosa fatta di grandi riconoscimenti e idee musicali che hanno influenzato tutte le generazioni di musicisti a venire. Dopo migliaia di live, da solo e con i suoi Zion Train, Neil Perch rinfresca l’inconfondibile sound e al crepuscolo del 5 agosto, nello splendido scenario di Bosco Magnano, presenterà il suo dj set arricchito da nuove empatie.
BIGLIETTI E ABBONAMENTI

Nel rispetto di questa sua vocazione e per invitare il pubblico a fermarsi per l’intera durata del festival, il PMF ha fissato a 15 euro il biglietto singolo per ciascuno dei due concerti (Cosmo e Motta) ma ha anche previsto un abbonamento earlybird che consente, con 18 euro, di accedere ad entrambe le serate a pagamento del 3 e 4 agosto.

L’ultima giornata (Sound Adventures) sarà, invece, ad ingresso gratuito.

Lug 222018
 

Presso l’Osservatorio Avifaunistico di Senise è stata organizzata una manifestazione legata alla Transumanza e alle tradizioni ad essa legata (21 luglio 2018). Da qualche giorno la città sinnica ospita anche una classe del prestigioso Liceo Scientifico di Eboli. Gli studenti ed i tutor sono impegnato in un lavoro di ricerca e di approfondimento sulla diga di Senise e delle sue ricadute, nel corso degli anni, nella società senisese.

Lug 072018
 

Domenica, 8 luglio 2018, protagonista del Pollino saranno gli appassionati di running a partecipare
alla disputa del trofeo dei “briganti del Pollino” in agro di San Severino Lucano, giunto alla sua
tredicesima edizione”, due settimane fa sono stati gli amanti delle biciclette a percorrere le strade di
Terranova di Pollino per la diciottesima edizione della marathon del Pollino, a metà giugno il
triathlon diga di Montecotugno, ancora prima a Chiaromonte si è corso per il trofeo “Correre
Pollino”, queste iniziative unite alle attività di natura sportivo-ambientale dice il vicepresidente del
Parco Nazionale del Pollino Franco Fiore, hanno una valenza non di poco conto nel nostro
territorio, questi appuntamenti annuali, infatti sono il richiamo per molti turisti e visitatori nei nostri
paesi e vanno ad aggiungersi alle attività che si svolgono invece periodicamente. Sport e ambiente,
continua Fiore, rappresentano un binomio indissolubile per il nostro benessere, ma lo sport
rappresenta un modo attivo per poter vivere al meglio la natura ed immergersi nelle sua bellezza. Il
contatto con l’ambiente permette inoltre lo sviluppo di una coscienza ambientale matura grazie ad
una interazione costruttiva con la natura. Il nostro è un ambiente che ben si presta ad essere palestra
naturale per cui ringraziando chi organizza ogni anno questi appuntamenti auspichiamo che possano
crescere e aumentare tanto come veicolo promozionale del Parco del Pollino quanto per migliorare
la qualità della vita delle nostre popolazioni locali.
IL VICEPRESIDENTE
FRANCO FIORE

Lug 072018
 

Quest’anno l’Azione Cattolica regionale ha programmato al Santuario della Madonna del Pollino, Sabato 7 luglio, il “Percorso Frassati”, nel ricordo della morte del beato Pier Giorgio Frassati, avvenuta il 4 luglio 1925.

 

Nel suggestivo scenario del Parco Nazionale del Pollino, sabato 7 luglio, più di 200 giovani, provenienti da tutta la regione, si incontreranno per la consueta giornata di inizio luglio. Il pellegrinaggio partirà, in mattinata, da località Mezzana-Frida, nel comune di San Severino Lucano e si concluderà con l’arrivo al Santuario della Madonna del Pollino dopo una passeggiata di 3,9 km. Il pomeriggio di fraternità terminerà con la Celebrazione Eucaristica presieduta da monsignor Vincenzo Orofino, Vescovo di Tursi-Lagonegro.

 

Il “Percorso Frassati” unisce gli aspetti più caratterizzanti della vita del giovane Beato: la passione per la montagna, l’irrinunciabile devozione a Maria e l’amicizia come vincolo indissolubile. Ogni anno, durante la prima settimana di Luglio (in corrispondenza della memoria liturgica che si celebra giorno 4) gruppi di giovani e giovanissimi, in tutta Italia, si riuniscono per un’escursione “verso l’Alto”. Nella nostra regione viene scelto a rotazione nelle diverse diocesi lucane, un Santuario Mariano che fa da sfondo a questa giornata caratterizzata dalla preghiera del Rosario, meditazioni e contemplazione del creato.

 

La santità di Pier Giorgio Frassati è una santità originale, è più “straordinariamente ordinaria” fatta di impegno nello studio, nell’università, nella società, nel lavoro, nella politica, nella carità alle “periferie del mondo”: quelle dei più poveri, dei sofferenti, dei disagiati. Una santità eccezionale ma raggiungibile da qualsiasi giovane che si impegni “non a vivacchiare ma a vivere”.

 

Giovanni Lo Pinto

Lug 012018
 

Alle Terme La Calda di Latronico, il 30 giugno 2018 sono stati presenti il Presidente della Giunta Reg.le Marcello Pittella, il Commissario ASP Giovanni Chiarelli, il Sindaco Fausto De Maria. E’ stata sottoscritta una convenzione per la fruizione a costi abbattuti dei servizi termali per le Persone con diabete e loro familiari. Un importante iniziativa che ha visto confrontarsi Medici, Rappresentanti Istituzionali, Tecnici e Responsabili delle Ass.ni Diabetiche sulle problematiche afferenti la patologia sia in termini di assistenza e cura, ma principalmente come deterrente per prevenirla. Per Antonio Papaleo Coord. Reg.le e Cons. Naz.le FAND un importante tappa di riflessione e di approfondimento di un fenomeno dilagante quale è la malattia diabetica in Basilicata,
Una “ GIORNATA all’insegna del BENESSERE “ come si addice ad uba realtà, quale Latronico, grazie agli svariati effetti benefici e terapeutici che le sue acque hanno sull’organismo, oltre che prevenire e alleviare i tanti problemi causati dal diabete mellito.
Occasione , inoltre, per evidenziare le tante emergenze positive presenti nell’area territoriale di riferimento e segnatamente : mare , laghi, terme e monti, con Maratea, laghi del Sirino e Laudemio, terme La Calda e il Pollino. (Antonio Papaleo)

Lug 012018
 

A Terranova di Pollino si sono presentati in tanti per la 18°edizione della Pollino Marathon. Anche quest’anno i numeri hanno dato ragione ad una manifestazione ben organizzata nei dettagli dal GS Pollino Bike.

Il Pollino ha messo a dura prova i 400 bikers che, nonostante il fango e le tante salite, hanno onorato al meglio la competizione regina del circuito Trofeo dei Parchi Naturali e del fuoristrada lucano alla presenza di Carmine Acquasanta (delegato regionale FCI Basilicata) e di Rossella Di Girolamo (vice sindaco di Terranova di Pollino).

Primato assoluto nella marathon di 65 chilometri per Marco D’Agostino (Carbonhubo Cmq – 1°under 23) davanti a Vittorio Oliva (Carbonhubo Cmq – 1°élite), Andrea Privitera (Team Jonica Megamo – 2°under 23), Alessio Mirabile (Special Bikers Team – 3°under 23), Marco Ioppolo (Team Jonica Megamo – 2°élite), Felice Marotta (Team Giuseppe Bike – 1°master 1), Antonio Matrisciano (Team Giuseppe Bike – 1°master 4), Francesco Mignolli (Bike&Sport Team – 1°élite sport), Domenico Vicari (Team Lombardo Bike – 4°under 23), Gabriele Nigro (Bike&Sport Team – 5°under 23), Marco Valicenti (Carbonhubo Cmq – 3°élite), Andrea Bleve (Team Aurispa – 1°master 2), Sebastiano Leotta (Mtb Components Frm Team – 1°master 3), Nicola Cifarelli (Sirino Bike Team – 1°master 5), Emilio Radesca (Bike in Tour Vallo di Diano – 1°master 6), Gino Marcantonio (Cicloamatori Fondi – 1°master 7) e Antonella Capone (Cyclon-Store.it – 1°master donna 2).

Protagonista in positivo della granfondo di 45 chilometri Vincenzo Saitta (Special Bikers Team – 1°juniores) che ha avuto la meglio su Antonio Vigoroso (Asd Marco Montoli – 1°élite sport), Massimiliano D’Angelo (Special Bikers Team – 1°master 3), Cosimo Francesco Quarta (Asd Tre Cycling – 1°master 2), Erasmo Sforza (Orme Bikextreme – 2°juniores), Matteo Salatino (Asd Mtb Sila – 1°master junior), Francesco Alfano (Policoro Bike – 1°master 4), Girolamo Vitale (Sirino Bike Team – 1°master 5), Pasquale Marino (Heraclea Bike Marino Bici – 1°master 6), Armando Di Meo (Iap’ca Iap’ca Filignano – 1°master 7), Isabella Salomone (Asd Basileus – 1°master donna 1), Tiziana Liguori (Extreme Bike – 1°master donna 2), Salvatore Tarantino (Scuola di Ciclismo Vincenzo Nibali Tugliese Salentino – 3°juniores), Simone Tarantini (Salis Bike – 4°juniores), Simone Adinolfi (Loco Bikers – 5°juniores), Giuseppe D’Amico (Salis Bike – 6°juniores) e Graziano Forlenza (Bike&Sport Team – 7°juniores).

Classifiche complete su Mtbonline al link

https://www.mtbonline.it/Risultato/1377/0/

Giu 092018
 

L’Istituto Omnicomprensivo Statale di Viggianello nell’ambito dei progetti Pon ha promosso una serie di attività formative molto ben riuscite. In particolare le Scuole Secondarie di I Grado di Viggianello e San Severino Lucano hanno dato vita ad una rappresentazione teatrale imperniata, in forma originale e moderna, sul romanzo di Alessandro Manzoni ‘I Promessi sposi’. Nel corso della serata è stato presentato anche un progetto premiato che ha gemellato la scuola del Pollino con il Giffoni Film Festival. Le immagini si riferiscono all’evento svoltosi nella sala cineteatro dell’Istituto Omnicomprensivo di Viggianello l’8 giugno 2018.

Mag 082018
 

Nuova governance, platea unica, minimo delle 151 giornate CAU, riavvio del turn over dal 2019 sono i pilastri del progetto di “Rilancio per la tutela e valorizzazione del patrimonio forestale regionale anno 2018” discusso dal Presidente Pittella e dall’Assessore Braia con i sindacati di categoria.

“L’intesa contiene tutto quanto è stato sempre richiesto a gran voce dalla platea dei forestali e che con noi trova finalmente una risposta concreta. Circa 3400 operai avranno un incremento importante di giornate con la certezza della puntualità dei pagamenti. A loro va un ringraziamento per la tenacia, la perseveranza e per il lavoro svolto in questi anni e che sono certo sarà ulteriormente rinvigorito. Poniamo fine alle incertezze sulla forestazione e al tira e molla sulle giornate lavoro. Con il progetto, condiviso con i sindacati, diamo certezze agli addetti e strutturiamo il comparto. E’ una svolta importante a beneficio dei lavoratori”.

Lo dichiara il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, a seguito dell’incontro svoltosi stamattina insieme all’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia con le rappresentanze delle sigle sindacali FAI Cisl, FLAI-Cigl e UILA-Uil in cui è stata siglata una intesa per la tutela e la valorizzazione del patrimonio forestale regionale per l’anno 2018.

“Dopo anni di tenuta, come da impegni presi, il 2018 è l’anno di svolta che definirei storico. Garantiamo, sin da subito, tutte le risorse sufficienti per dare certezza di giornate e di pagamenti e ripartiamo con la forestazione, mettendo in sicurezza oltre 4000 famiglie residenti in tutti e 131 comuni della Basilicata – continua l’Assessore all’Agricoltura, Luca Braia – avviamo finalmente una nuova fase di rilancio per la tutela e valorizzazione del patrimonio forestale regionale dopo anni di gestione complessa. In una Basilicata che si configura con 350.000 ettari di territorio forestale, gli oltre 4.000 addetti devono, in prospettiva essere protagonisti di una nuova stagione. La riforma, su cui abbiamo lavorato in questi tre anni, giunge a compimento e prende finalmente il suo avvio.”

Nell’incontro di stamane è stato presentato e condiviso il progetto di rilancio messo in campo dalla Giunta Regionale e finalizzato a dare certezza ai lavoratori e traguardare gli obiettivi di fruibilità e mantenimento nel tempo del sistema regionale lucano.

In particolare l’intesa prevede: l’accorpamento in un’unica platea di tutti gli addetti che insistono nel settore forestale (L.42, Green River, Ivam, Vie Blu, Lsu Pollino, ex-UTB) ed un solo progetto che consentirà la velocizzazione delle procedure e l’ottimizzazione dei risultati; il minimo delle 151 giornate per tutti gli addetti della platea unificata; il turn over, le cui procedure inizieranno nel 2018 e si attueranno a partire dal 2019 e che riguarderà 500 unità da assumere entro il 2021; l’attivazione di un soggetto unico, Consorzio di Bonifica, per la gestione con il conseguente superamento della frammentazione amministrativa; la realizzazione di un progetto speciale/obiettivo per i forestali ricadenti nelle aree ricomprese nella L.40 per un minimo di 10 giornate lavorative; apertura del tavolo per la rideterminazione del contratto di secondo livello.

Le risorse economiche necessarie ammontano ad oltre 58 milioni di euro che si sono rese immediatamente disponibili dalla manovra di bilancio in fase di approvazione, per l’annualità 2018.

“Abbiamo lavorato in questi 3 anni incessantemente, ringraziamo per questo gli uffici del Dipartimento Agricoltura e il Dirigente Eligiato, attivando tutte le azioni necessarie per provare a definire una strategia di rilancio della forestazione, la cui attuazione spesso pareva diventare impossibile per la enorme quantità di enti coinvolti nella gestione e per tanti progetti in campo, oltre che per il reperimento di tutte le risorse necessarie ma che ora ha gli elementi per. diventare realtà.” concludono il Presidente Pittella e l’assessore Braia.