Flash Feed Scroll Reader
dic 042015
 

A Filiano, domenica 6 dicembre 2015, presso il Centro sociale “Prof. G. Lorusso”, si terrà la terza
giornata di formazione generale dei trentadue giovani impegnati nell’anno di Servizio civile
nazionale UNPLI, provenienti dalle diciannove Pro Loco di Basilicata partecipanti: Armento,
Barile, Filiano, Gallicchio, Pietrapertosa, Pignola, Ripacandida, San Severino Lucano, Spinoso,
Viggiano, Accettura, Bernalda-Metaponto, Calciano, Cirigliano, Oliveto Lucano, Salandra,
Stigliano, Tricarico e Valsinni.
La formazione riguarderà la realtà generale del Servizio civile e la realtà specifica del progetto
“Basilicata: le vie del sacro” elaborato dall’UNPLI di Basilicata, presidente il prof. Antonio
D’Elicio.
L’obiettivo strategico del progetto “Basilicata: le vie del sacro” risiede nello stimolo a una
consapevole partecipazione attiva alla riscoperta della propria identità locale attraverso la
rivalutazione e l’analisi del patrimonio storico-artistico devozionale e delle tradizioni.
La giornata di formazione prevede incontri con esperti del settore: il Responsabile della
Progettazione Nazionale, dott. Mario Perrotti, analizzerà il senso profondo del Servizio Civile
Nazionale come percorso di formazione e di crescita personale sul piano culturale, della solidarietà
e della cittadinanza attiva; la dott.ssa Valentina Palermo relazionerà sulla valorizzazione dei Beni
Culturali con l’intento di sensibilizzare l’attenzione dei volontari sull’importanza del patrimonio
artistico nazionale e sul come mettere in atto ogni attività diretta a riconoscere, conservare e
proteggere i beni culturali e ambientali. Al termine è prevista la somministrazione di un “question
time” ai volontari, predisposto dal dott. Marco Perrotti.
L’appuntamento è organizzato dal dott. Vincenzo Spina, Responsabile SC Unpli Basilicata, in
sinergia con l’Operatore locale di progetto Vito Sabia e le volontarie Donatella Oppido e Francesca
Pace della Pro Loco di Filiano, presieduta da Vito Filippi.

giornata_formazione_scn_unpli_basilicata_2015_02

nov 282015
 

Domenica 29 novembre, a Viggiano, si svolge l’ottava assemblea regionale di Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie. Il tema di quest’anno, in cui ricade il ventennale della nascita di Libera, è “Venti Liberi. Basilicata: mafia e antimafia ai tempi del silenzio”

I lavori dell’assemblea si svolgeranno presso l’Ostello Theotokos in Via Don F. Romagnano a Viggiano (PZ) e cominceranno alle ore 09.00, con l’accoglienza e l’accreditamento dei partecipanti.

Nel corso della mattinata, si susseguiranno le relazioni della referente regionale Anna Maria Palermo, del giornalista Fabio Amendolara, del Professore dell’Università di Salerno Marcello Ravveduto e di don Marcello Cozzi della segreteria nazionale di Libera, che daranno la loro lettura del tema al centro dei lavori dell’assemblea.
Nel pomeriggio gli iscritti si misureranno con il tentativo di tradurre quanto ascoltato durante la mattinata in proposte operative all’interno dei gruppi di lavoro tematici (Beni confiscati, Formazione, Welfare e sport, Sos giustizia).

Di seguito il programma dettagliato della mattinata

VIII ASSEMBLEA REGIONALE LIBERA BASILICATA

Domenica 29 Novembre 2015
Ostello Theotokos, Via Don F. Romagnano, Viggiano (PZ)

VENTI LIBERI
Basilicata: mafia e antimafia ai tempi del silenzio

ore 09.00 Accoglienza

ore 09.30 : “20 anni di Libera in Basilicata” relazione introduttiva di Anna Maria Palermo (referente regionale Libera)

ore 10.00 : “Come l’informazione ha raccontato la mafia in Basilicata in questi 20 anni” relazione del giornalista Fabio Amendolara

ore 10.45 : “Cultura, corruzione e clientelismo in Basilicata” relazione del Prof. Marcello Ravveduto (Università di Salerno)

ore 12.00 : “20 anni di mafia e antimafia in Basilicata” relazione di don Marcello Cozzi (segreteria nazionale Libera)

ore 13.00 : Pranzo

ore 14.30 : Riunione dei gruppi tematici di lavoro e rinnovo della segreteria regionale

ore 16.30 : Chiusura dei lavori

locandina aggiornata assemblea

mar 142015
 

La più diffusa iniziativa italiana di #foodraising, ovvero di raccolta fondi intorno a una tavola imbandita, ha visto nella sua prima edizione la partecipazione di 8.000 persone a oltre 130 iniziative gastronomiche tra brunch, pranzi, aperitivi e cene.

In tutta Italia, volontari, cuochi, ristoratori, amici, appassionati di cucina e di Emergency, tornano a tavola anche quest’anno a partire da marzo: i ristoratori devolveranno una quota fissa del loro incasso all’associazione, coniugando il piacere della buona tavola con la possibilità di sostenere i progetti umanitari di Emergency attivi anche in Italia.

Dal 2006 Emergency offre cure gratuite anche in Italia con i tre poliambulatori di Marghera, Palermo e Polistena e cinque ambulatori mobili attivi nelle campagne del sud Italia per portare cure agli stagionali e ai migranti appena sbarcati sulle coste di Siracusa.

Nei suoi ambulatori e nel suo centro di Sassari, Emergency offre anche servizi di orientamento sociosanitario. Nonostante sia un diritto riconosciuto, infatti, anche in Italia il diritto alla cura è spesso un diritto disatteso: migranti, stranieri, poveri spesso non hanno accesso alle cure di cui hanno bisogno per scarsa conoscenza dei propri diritti, difficoltà linguistiche, incapacità a muoversi all’interno di un sistema sanitario complesso (per altre informazioni sul Programma Italia di Emergency http://www.emergency.it/italia/index.html).

Il gruppo Territoriale del Lagonegrese vi invita

DOMENICA 22 MARZO 2015 ORE 20:00

Presso RISTORANTE “OVER DREAM”

Contrada Piano Cataldo 223, S.s. Sinnica, Lauria PZ

Per informazioni e prenotazioni entro il 19 Marzo 2015: 0973827451 – 3392955200
Gruppo Emergency Lagonegrese

emergency-logo

feb 192015
 

Libera Basilicata chiede che le Istituzioni preposte diano risposte sollecite e puntuali alle richieste espresse dal segretario dei radicali lucani, Maurizio Bolognetti, in sciopero della fame dall’11 febbraio scorso.

Le questioni relative all’inquinamento dell’ambiente e allo smaltimento dei rifiuti, in particolare quelli legati alle estrazioni petrolifere, preoccupano sempre di più i cittadini lucani che, in quasi vent’anni di trivellazioni, hanno assistito ad una pressoché totale assenza di significativi monitoraggi ambientali e sulla salute e di controllo sui processi estrattivi e sul ciclo dei rifiuti ad essi collegato. Di fronte a questa ventennale latitanza, che ha allargato la distanza e minato la credibilità delle Istituzioni nei confronti dei cittadini lucani, sarebbe necessario, non solo garantire in tempo reale risposte precise e significative alle istanze che provengono dalla società civile, ma avviare processi di trasparenza che permettano di poter fruire in tempo reale di tutti gli atti amministrativi.

Nel tempo della società dell’informazione, è quanto meno increscioso dover ricorrere ad estreme forme di lotta, quali uno sciopero della fame, per ottenere semplici risposte che dovrebbero essere dovute per legge.

Libera Basilicata auspica una rapida soluzione della questione e ribadisce che rimarrà vigile e attenta riguardo a qualsiasi forma di illegalità.

La referente regionale
Anna Maria Palermo

Logo-LIBERA

set 142014
 

La Chiesa particolare di Tursi-Lagonegro si è riunita nei locali del “Piccolo paradiso” (nome assai evocativo!) ad Agromonte di Latronico per confrontarsi sui temi della nuova evagelizzazione nelle parrocchie. Il professore Giuseppe Savagnone dell’Università di Palermo ha parlato nella mattinata ai sacerdoti e nel pomeriggio ai laici impegnati nei consigli pastorali e nelle attività parrocchiali. Il vescovo Mons. Francesco Nolè ha partecipato all’intera giornata di approfondimento.

La conferenza

L’intervista al prof. Savagnone

giu 042014
 

L’amore è invisibile. Questo è il titolo del nuovo lavoro discografico che il cantautore lucano Mango presenterà a Potenza domenica 8 giugno alle 19,00 presso il teatro Stabile a Potenza. Organizzata nell’ambito della rassegna Gocce d’autore dall’associazione musicale Tumbao school in collaborazione con l’ufficio cultura del Comune di Potenza, la presentazione del nuovo disco si inserisce nel tour promozionale che Mango sta organizzando per l’Italia. La tappa di Potenza infatti segue quelle di Milano, Roma, Verona, Napoli, Catania e Palermo.
Mango risponderà alle domande dei giornalisti delle principali testate giornalistiche locali e al termine dell’incontro con la stampa, l’artista eseguirà alcuni brani dell’album e saluterà il pubblico autografando le copie del disco.
L’amore è invisibile è uscito il 27 maggio nei negozi e negli store digitali e rappresenta un grande ritorno del cantante. L’ultima apparizione al pubblico risale infatti al dicembre del 2011, poi il silenzio. Tre anni di raccoglimento per lavorare al nuovo progetto che vede la reinterpretazione di brani di altri cantanti tra cui De Andrè, i Beatles, Pino Daniele, gli U2, Battisti, e la creazione di tre inediti.
Si tratta di un progetto dal respiro internazionale che riserva tante sorprese tra cui il duetto con la piccola Angelina, la figlia di soli 12 anni. Poi gli inediti “L’amore è invisibile”, che dà il titolo al nuovo album, “Ragazze delle canzoni” e “Fiore bel Fiore” sui testi del poeta Pasquale Panella.
Nel corso della presentazione alla stampa e al pubblico sarà possibile acquistare il disco grazie alla presenza in teatro dello store Singer magic music di Potenza.

Mango

mag 102014
 

Nuovo sequestro di sostanze stupefacenti effettuato dai militari del Comando Compagnia di Lauria lungo la direttrice nord-sud dell’A3 Salerno-Reggio Calabria. Nel pomeriggio del 9 maggio 2014, è stata pianificata ed eseguita dai militari della Compagnia di Lauria una complessa attività di monitoraggio del flusso veicolare per la prevenzione e la repressione del traffico di sostanze
stupefacenti nei pressi dello svincolo di Lagonegro Sud.
L’attenzione dei militari operanti si è concentrata sul transito verso sud di
un’autovettura FIAT 500 L, risultata essere stata da poco noleggiata in una
città del nord Italia, con a bordo due uomini. Gli occupanti, di origine siciliana,
hanno inizialmente fornito incerte versioni sulle motivazioni del viaggio
intrapreso, mostrando un crescente nervosismo che ha avvalorato i sospetti
dei finanzieri.
Un primo controllo del mezzo permetteva, infatti, il rinvenimento, nel vano
portabagagli posteriore, all’interno di un doppiofondo creato con un pannello
supplementare, di nr. 597 “panetti” di sostanza stupefacente del tipo
“hashish”, pari a Kg. 59,7. A seguito di un’ulteriore ispezione dell’autovettura,
operata successivamente presso la caserma di Lauria, veniva rinvenuto un
panetto di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, del peso di 1 kg, occultato
sotto la moquette del sedile reclinabile posteriore.
Tutta la sostanza si presentava rivestita di plastica e avvolta da nastro adesivo
da imballaggio, al fine di eludere il fiuto dei cani antidroga. Tali artifizi,
comunque, non sono serviti a trarre in inganno le Fiamme Gialle di Lauria i
quali, visti anche i precedenti specifici gravanti sui soggetti ispezionati, hanno
avuto contezza di trovarsi alla presenza di due corrieri di sostanze
stupefacenti, in viaggio per rifornire il mercato siciliano dello spaccio. I militari,
pertanto, procedevano all’arresto in flagranza dei responsabili per violazione
dell’articolo 73, comma 1 del D.P.R. 309/90 (traffico e detenzione di sostanze
stupefacenti), al sequestro dello stupefacente, dell’autovettura utilizzata, di
numero 5 telefonini cellulari e di banconote per Euro 2.560.
Sui panetti di hashish erano impresse un’immagine e una sigla alfanumerica
utilizzata dai trafficanti, presumibilmente, per attribuire certezza della
provenienza e quindi della qualità della droga. Il valore degli stupefacenti
sequestrati, una volta tagliati ed immessi nel consumo al dettaglio, si
aggirerebbe intorno ai 700.000 Euro.
I due uomini, G.G., 43 anni, di Palermo e F.V., 49 anni, palermitano residente
in provincia di Lodi, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria della Procura di
Lagonegro, sono stati associati alla Casa Circondariale di Sala Consilina
(SA).
Sono state effettuate perquisizioni in Lombardia ed in Sicilia e sono tuttora in
corso ulteriori indagini finalizzate alla individuazione di altri soggetti
eventualmente coinvolti nell’illecita attività.
L’operazione segue di pochi mesi il sequestro di un carico di 100 kg di
marijuana, a conferma della rilevanza dei traffici illeciti perpetrati sulle rotabili
della provincia e della conseguente necessità di operare adeguati servizi di
prevenzione lungo gli itinerari sensibili, soprattutto in occasione di periodi di
maggiore concentrazione del traffico veicolare, durante i fine settimana e nei
periodi di esodo e controesodo.

Le immagini sono di Gianfranco Di Bella

1gdf

2gdf

apr 262014
 

Tutto pronto per la seconda edizione di L’ABBRACCIO DEI BRIGANTI “Tango Meeting” 2014, il ritrovo nazionale, ed oltre, degli appassionati di tango argentino nella Lucania, terra dei briganti, organizzato dall’Associazione Brigan’Tango di Rionero in Vulture (PZ).
L’evento, che si svolgerà dal 1 al 4 Maggio 2014 presso l’Hotel Il Castagneto di Melfi (PZ), quest’anno ha superato i confini della nazione con prenotazioni anche dall’estero.
Totalmente immerso nella sua terra, l’abbraccio dei Briganti, accoglie i tangueros con tutto il suo calore, fra semplicità, sapori tradizionali di un tempo, silenzi mai ascoltati, calici di inebriante Aglianico. Un contatto fra arte e storia, fatta di leggende, miti, re e castelli, sotto l’occhio attento del nibbio reale, dominatore dei nostri cieli.
Un programma ricco di eventi alle pendici boscose del Vulture, il nostro vulcano spento con i suoi pittoreschi laghi: milongas, esibizioni, lezioni, relax e benessere, divertimenti, escursioni culturali ed enogastronomiche, incontri con autori.
I maestri Federico Naveira y Sabrina Masso direttamente da Buenos Aires e Rino Fraina y Graziella Pulvirenti da Catania, si esibiranno accompagnati dalla musica dei dj Paolo Gaspari Morokal (Cosenza), Chiara Malena (Roma), Sergio Piscitello (Palermo), Domenico La Tapera (Lecce) che si alterneranno nel corso delle 4 giornate.
Venerdì mattina è prevista una visita guidata ai Laghi di Monticchio con escursione alle grotte dei Briganti, mentre Sabato include una visita guidata alle Cantine Carbone e, subito dopo pranzo, l’incontro con l’autrice Raffaella Passiatore che ci racconterà in anteprima nazionale il suo romanzo “Alla ricerca di un tango perduto”, ed. Florestano.
Qui di seguito il programma dettagliato per tutti coloro che vorranno farsi coccolare dall’abbraccio dei briganti. Una quattro giorni per parlare, vivere, condividere il tango e non solo, un modo per socializzare con chi ha in comune una passione ma anche con chi vuole farsi affascinare da questo mondo, ormai entrato a pieno titolo come patrimonio immateriale dell’umanità dichiarato dall’UNESCO.
Sono previsti pacchetti a scelta per partecipare agli eventi, per Info & prenotazioni: www.brigantangorionero.tk
Face Book: Brigan’Tango Rionero o gruppo Brigan’Tango
e-mail: brigantango@gmail.com
cel.: +39.393.9015152

PROGRAMMA
01-05-2014 (giovedì)
17.00 Check in
19.00 – 00.00 Milonguita de la tarde e apericena con ronda dei Maestri. Tj Paolo Gaspari Morokal da Cosenza

02-05-2014 (venerdì)
08.00 – Colazione
09.00 – Visita guidata ai Laghi di Monticchio ed escursione alle grotte dei Briganti
13.00 – Pranzo
16.00 – Classe “A”
17.30 – Classe “B”
19.00 – Classe “C”
21.00 – Cena
22.30 – 04.00 Milonga de bienvenida con esibizione dei Maestri Rino Fraina y Graziella Pulvirenti. Tj Domenico La Tapera da Lecce

03-05-2014 (sabato)
08.00 – Colazione
12.00 – Visita guidata alle Cantine Carbone
13.00 – Pranzo
15.00 – Presentazione libro “Alla ricerca di un tango perduto” ed. Florestano. L’autrice Raffella Passiatore dialogherà con Mariablu Scaringella
16.00 – Classe “D”
17.30 – Classe “E”
19.00 – Classe “F”
21.00 – Cena
22.30 – 04.00 Milonga de gala con esibizione dei Maestri Federico Naveira y Sabrina Masso. Tj Sergio Piscitello da Palermo

04-05-2014 (domenica)
08.00 – Colazione
12.00 – Classe “G”
13.00 – Pranzo
16.00 – Milonga de despedida ed arrivederci all’anno prossimo. Tj Chiara Malena da Roma

rionero

apr 042014
 

Guide turistiche lucane sul piede di guerra. “Delusione e preoccupazione. È questo lo stato d’animo di centinaia di professionisti lucani del turismo che, dopo anni di impegno per accogliere con competenza i visitatori e promuovere con passione il territorio, rischiano seriamente di perdere il proprio lavoro.
Il 4 settembre 2013, infatti, è entrata in vigore la legge 97/2013 che all’art. 3 detta la nuova disciplina della professione di guida turistica accogliendo un’apposita direttiva dell’Unione Europea: “L’abilitazione alla professione di guida turistica – dice il primo comma – è valida su tutto il territorio nazionale”, quindi una guida di Venezia può effettuare visite guidate a Matera, una di Palermo può esercitare a Roma e così via…; il secondo comma poi stabilisce che le guide turistiche abilitate di tutti gli Stati membri dell’Unione Europea “operano in regime di libera prestazione dei servizi senza necessità di alcuna autorizzazione nè abilitazione, sia essa generale o specifica” su tutto il territorio comunitario: e allora, solo a titolo di esempio, una guida svedese può offrire visite guidate in Grecia, così come una guida croata può esercitare in Irlanda…
Al di là del merito della norma di legge, che non tiene in alcun conto la specificità della professione, che necessita una conoscenza approfondita del territorio di competenza, è ormai accertato che in effetti non è ancora vigente. Non risulta essere stato emanato, infatti, il decreto attuativo e quindi abrogata la legge regionale che sinora ha disciplinato le professioni turistiche. Ma intanto già se ne stanno pagando pesantemente gli effetti deleteri: già dallo scorso settembre, infatti, giungono quotidianamente a Matera gruppi di turisti accompagnati da guide della vicina Puglia se non addirittura straniere, soprattutto tedesche e francesi. E questo ha fatto calare notevolmente il lavoro per le guide lucane.
E ancora, il terzo comma dell’art 3 della legge 97/2013 prevede che il Ministro del Turismo, sentite le Regioni, avrebbe dovuto adottare entro 90 giorni dall’entrata in vigore della stessa legge, un elenco di siti di particolare interesse storico, artistico archeologico per i quali occorre una specifica abilitazione. Di giorni ne sono passati ben 210, ma ancora nulla! E Matera, in quanto sito Unesco, deve rientrare a pieno diritto in quell’elenco di siti riservati alle guide locali. Ma sembra che la questione non interessi a nessuno. Da tempo, infatti, le guide turistiche lucane hanno sollecitato, anche in maniera formale con apposite lettere, la Regione e la Provincia di Matera, che però son rimaste al momento non hanno dato alcun riscontro.
Chiediamo quindi che senza alcuna ulteriore esitazione affrontino e risolvano la questione e che intanto diano precise indicazioni alle Forze dell’Ordine (in particolare Polizie Municipali e Provinciali, ma anche Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza) perché facciano quotidianamente e col massimo rigore controlli sul rispetto della legge tuttora vigente (quindi quella regionale) ed eventualmente sanzionino ogni violazione, che sia l’esercizio totalmente abusivo della professione oppure da parte di guide che non abbiano l’abilitazione per la Basilicata”.

guida1

feb 232014
 

E’ prevista per martedì 25 febbraio, alle ore 11.30 presso il ridotto del teatro Stabile a Potenza la presentazione al pubblico e alla stampa di “Storie a metà”, un dossier che raccoglie i volti e i nomi della giustizia incompiuta in Basilicata.

Quante sono le persone morte in Basilicata per mano omicida? Quante di loro non hanno ancora avuto giustizia? Di quante non conosciamo i nomi, i volti, le storie?

Libera Basilicata ha raccolto in una una pubblicazione – “Storie a metà. Volti e nomi di una giustizia incompiuta” – le storie di una giustizia che non è mai arrivata, e se è arrivata, non ha detto tutto. Storie a metà, appunto.

Alla presentazione interverranno Annamaria Palermo, referente di Libera in Basilicata e don Marcello Cozzi, vicepresidente nazionale di Libera.

Logo-LIBERA