BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Giu 142018
 

Vincenzo Mattiace vive tra Maratea ed Alghero. E’ un pediatra assai noto e stimato. Ha dedicato la sua vita professionale in particolare all’ospedale di Maratea. E’ stato anche un vivace promotore di iniziative formative. Grazie a lui Maratea ha avuto negli anni scorsi importanti presenze: da Albert Sabin e Rita Levi Montalcini. Ispirato cattolico, insieme ad un gruppo di persone ha anche fondato la Spem che si occupa di aiuti concreti alle popolazioni del mondo in difficoltà, con particolare attenzione ai bambini.
(Per contattare l’associazione SPEM Italia Onlus – Solidali con i Poveri e gli Emarginati del Mondo: Piazzale Pietra Bianca, 20 MARATEA. Cell. 345 9881651)


L’intervista


L’attività della Spem

Apr 262018
 

Si terrà sabato, 28 aprile, nella sala polifunzionale di Scalea, alle ore 10, il
convegno “Giovani autistici crescono: verso l’adolescenza e la giovane età adulta nei contesti
significativi di vita”.
L’evento, completamente gratuito, è rivolto a genitori, insegnati, dirigenti scolastici e a tutti coloro
che vorranno avvicinarsi e comprendere meglio questa condizione.
La mattinata si aprirà con i saluti istituzionali del sindaco del Comune di Scalea, Gennaro Licursi e
della presidente dell’Associazione DimmiA… Teresa Di Marco e dei dirigenti scolastici presenti.
La psicologa e analista del comportamento, Anna Fondacaro, parlerà di “sistemi di presa in carico
globale: autismo, ABA e scuola”. A seguire lo psicologo e analista del comportamento BCBA
Davide D’Elia, illustrerà il progetto Edukautismo 2.0.
Simone Napolitano, psicologo e psicoterapeuta clinico, tratterà il tema “Il dialogo psicoterapeutico
nei disturbi dello spettro autistico: un’applicazione clinica della relation frame theory”.
Arturo Sica, medico e specialista in psichiatria, concluderà la prima parte dell’incontro palando del
“destino dell’autismo dopo il diciottesimo anno”.
La sessione pomeridiana, avrà inizio alle ore 14.30, con l’intervento della psicologa-PhD Giulia
Giovagnoli, sulla “gestione della sessualità dall’infanzia all’età adulta”.
Fiorenzo Laghi docente presso il Dipartimento di Psicologia dei processi di sviluppo e
socializzazione della Facoltà di Medicina e Psicologia, Università degli Studi di Roma La Sapienza,
introdurrà l’argomento di come favorire l’inclusione scolastica di adolescenti con autismo.
Lo psicologo e psicoterapeuta Marco De Caris, tratterà il tema della gestione dei comportamenti
problematici nel contesto scolastico.
Angela Massara, notaio, concluderà l’incontro con “Amministrazione di sostegno: un’opportunità
per il futuro”.
Il convegno, organizzato dalla Dimmi A… Onlus, è pensato come occasione di formazione,
discussione e approfondimento sul complesso tema autismo-adolescenza.
L’Associazione è formata da genitori di bambini e ragazzi autistici, attiva sul territorio dal 2012.
Nata con l’obiettivo di sensibilizzare cittadinanza e istituzioni promuovendo la divulgazione di
corrette informazioni sullo spettro autistico e garantire i più efficaci trattamenti riabilitativi,
attraverso validate prassi educative e la formazione specialistica degli operatori.
La limitata disponibilità di percorsi integrati tra il servizio sanitario, le scuole e le associazioni che
operano nel sociale, porta le famiglie a denunciare una carenza di professionalità in merito e di
conseguenza il mancato rispetto di questi diritti. La coerenza degli interventi e la loro continuità
sono inoltre a carico delle famiglie.

Mar 262018
 

L’Open Day 2018 di Anffas Onlus ha un sapore particolare. È quello del sessantesimo anniversario dalla sua nascita, che sarà celebrato con una serie di iniziative ed eventi che copriranno l’intero anno. Le circa mille strutture Anffas Onlus distribuite sul territorio nazionale organizzeranno molteplici iniziative. Seminari, proiezioni, convegni, spettacoli e tante altre manifestazioni volte a diffondere la cultura dell’inclusione sociale e della non discriminazione, attraverso la partecipazione attiva delle persone con disabilità, degli associati, degli operatori, dei volontari e di tutti coloro che operano in Anffas.
Lo scopo è quello di portare all’attenzione delle varie comunità i tanti nuovi progetti, che coinvolgono direttamente persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo.
La sede di Anffas Policoro, in via Fellini 41, resterà aperta dalle 9.00 alle 19.00 di mercoledì 28 marzo prossimo, per accogliere tutti coloro che vorranno conoscerne le attività e i progetti.
“Noi di Anffas Policoro –spiegano i volontari dell’associazione- organizzeremo in mattinata due laboratori, uno di pedagogia creativa e l’altro di arteterapia, con i ragazzi dei due Istituti comprensivi (Giovanni Paolo II e Lorenzo Milani di Policoro), per promuovere l’inclusione dei ragazzi speciali all’interno del gruppo classe. Nel pomeriggio terremo un laboratorio di manufatti e infine un momento di ringraziamento a tutti coloro che hanno fatto una donazione a nostro favore. L’obiettivo è quello di sensibilizzare e informare coloro che vorranno venire a trovarci sui temi delle disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo.”
L’Open Day è anche l’occasione per ripercorrere la storia di questa grande famiglia, caratterizzata da grandi battaglie e grandi conquiste fatte ‘per’ e ‘con’ le persone con disabilità e loro famiglie.
Diffondere una nuova cultura della disabilità significa anche portare le persone a superare lo stigma nei confronti delle persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo, che erroneamente le vede come persone passive e con limitazioni, bisognose solo di compassione e servizi di assistenza, e a volte addirittura come un peso.
“In occasione degli eventi legati al sessantennale di Anffas Onlus –concludono i volontari – sarà possibile ripercorrere la nostra storia e quella delle persone con disabilità e delle loro famiglie, e avere un confronto e un contatto diretto con le comunità ed i territori in cui le nostre numerose associazioni operano in tutta Italia. Il coinvolgimento pieno dell’intera collettività consentirà di contrastare gli stereotipi, i pregiudizi e le discriminazioni che purtroppo ancora oggi accompagnano le persone con disabilità, in particolare quelle con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo, e rappresenterà un tassello in più nella costruzione di una società inclusiva che non discrimina nessuno e garantisce a tutti pari opportunità, nel pieno rispetto dei nuovi paradigmi culturali introdotti dalla Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità.”

Gen 212018
 

Il 20 gennaio 2018 nella sala consiliare di Lauria è stato presentato il libro “Lauria. Dal 1900 al 2000. Tra cronaca e storia” di Giacomo Antonio Rossini. L’evento è stato organizzato dalla famiglia del compianto preside in collaborazione con la sede lucana dell’ Ail (Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma ONLUS).


La conferenza


L’intervista all’avvocato Andrea Rossini


L’intervista al dottor Michelangelo Morelli dell’Ail Basilicata

locandina1

Nov 092017
 

Manifestazioni Giornata Mondiale del Diabete Basilicata :

1)* 12 Novembre 2017 ore 930 Sala Cardinal Brancati Lauria (Pz)
Misurazione glicemie ( a partire dalle 900)
Incontro “ Alimentazione sana e diabete”-
Partecipano: Silvano Papaleo Pres. Ass, Fand Tre Valli Lagonegrese
Angelo lamboglia Sindaco Lauria
Bruna Gagliardi Ass. Salute Lauria
Enzo Caruso Diabetologo
Gabriele Elefante Oculista
Rinaldo Lauletta Cardiologo
Luciano Scavone Dietologo
Antonio Papaleo Cons. Naz. FAND e Coord. Fand Basilicata
Marcello Pittella Presidente Giunta Reg.le Basilicata
Coordina Michele De Clemente Vice Pres. Ass. Fand Tre Valli Lagonegrese

2)* 14 Novembre 2017 GROTTOLE ( Mt) organizzato con CRI Comitato di Matera- Lions Club Matera – Comune di Grottole – Ass. Amici del cuore Grassano e Ass. Culturale IPAZIA
Prevenzione del Diabete e delle Malattie Cardiovascolari in piazza a partire dalle ore 10,00
Alle ore 16,00 presso Centro per la Creatività “ Guerrieri “ Incontro “ Prendiamoci a cuore “
Intervengono:
Sindaco di Grottole e Presidente Prov. Matera Francesco De Giacomo
Presidente Club Lions Matera Host Leonardo Montemurro
Cons. Com. con delega Pol. Sociali Filippo Carretta
Diabetologo Pasquale Bellitti
Pres. ALAD FAND Basilicata Antonio Papaleo
Cardiologo Antonio Lopizzo
Pres. Ordine dei Tecnologi Alimentari Basilicata e Calabria Laura Mongiello
Coordina
Presidente ass.ne Culturale Ipazia Teresa Russo
3)* 19 novembre 2017 MATERA Piazza Vittorio Veneto.
Incontro con la Cittadinanza organizzato dall’Associazion A.DI.M. Onlus, con il supporto
del Dirigente Medico Responsabile Diabetologia di Matera Dr. Roberto.Morea e degli
Infermieri dell’Unità Operativa di Diabetologia e Malattie Metaboliche dell’Ospedale
“Madonna delle Grazie”.
4)* 21 Novembre 2017 PIGNOLA ( Pz )Incontro organizzato il collaborazione CRI- Comitato do Potenza Lions Club Potenza- Comune di Pignola e Ass.ne Anici del Cuore
A partire dalle ore 1100 ( misurazione glicemie) a cura della CRI
Alle 1600 Incontro
Partecipano::
Dott Antonio Lopizzo (cardiologo) (diabete e cardiopatie)
Dott Enzo Caruso (diabetologo) (diabete e genere)
Dott Giuseppe Citro (diabetologo) (diabete età evolutiva)
Dott Pasquale Bellitti ( diabetologo) (diabete gestazionale)
Dott Antonio Coviello (MMG) (Ospedale e territorio)
Dott Antonio Papaleo ( FAND) (stili di vita )
Assessore alla Sanita Prof.ssa Falvia Farnconi

n.b ALCUNI PEOGRAMMI PROGRAMMI SONO IN VIA DI DEFINIZIONE

Lauria Giornata_Mondiale_diabete_2017

Ott 312017
 

Il 30 ottobre 2017 a Lauria è stato presentato dal Centro Locale di Lagonegro di ‘Intercultura’ i nuovi programmi tesi a favorire lo scambio tra giovani in diversi stati del mondo. E’ Gerardina De Vita a spiegarci le motivazioni della onlus. “Questa associazione nacque nei campi di battaglia della Prima Guerra Mondiale ad opera di un gruppo di volontari americani che portavano soccorso ai francesi. In quegli anni tragici si comprese che la pace si poteva affermare solo conoscendo le altre culture. In Italia l’associazione nel 1955, nel 1977 di identificò come ‘Intecultura’.
Entro il 10 novembre gli studenti delle scuole superiori potranno iscriversi. Il 23 novembre vi sarà un test psicoattitudinale presso l’Università di Potenza. Da quel momento avverrà anche la compilazione di un fascicolo online dove dovranno essere annotate tutte le peculiarità dei giovani aspiranti. Entro il 28 febbraio si saprà chi si è aggiudicata la borsa di studio che avrà un costo variabile perchè legato al reddito di ogni singola famiglia. Al Concorso potranno partecipare anche degli sponsor. E’ il caso dell’Inps che finanzia queste borse do studio con un programma che si chiama Itaca ed è riservato ai dipendenti pubblici che hanno figli studenti”.
I responsabili del centro sono Rita Armentano e Gerardina De Rita (gerardinaderita@gmail.com). Molto interessante in sala è stato il confronto con i genitori e con gli studenti che hanno manifestato un grande desiderio di conoscere realtà culturali diverse. Anzi, i responsabili di ‘Intercultura’, hanno spinto a scegliere Stati completamente diversi dalle nazioni occidentali perchè così si riesce davvero a comprendere a fondo la diversità del mondo che è poi la sua profonda ricchezza. Si è notata in sala una forte propensione a viaggiare, formarsi e lavorare anche all’estero.
Per ulteriori informazioni basta consultare Facebook: Centro Locale Lagonegro Intercultura.


Il confronto


Le interviste: prof.ssa Gerardina De Rita, studentesse Giovanna e Viviana

Set 292017
 

La cerimonia conclusiva della prima edizione della mostra concorso internazionale “Premio Gian Franco Lupo – Un sorriso alla vita”, svoltasi a Matera – Città Capitale Europea della Cultura per il 2019, ha visto la proclamazione dei vincitori della biennale d’arte rivolta a Pittori e Scultori organizzata e promossa dalla omonima Associazione “Gian Franco Lupo – Un sorriso alla vita Onlus.

La qualificata Giuria, nel corso dell’incontro pubblico che si è svolto negli ambienti dell’ex Ospedale San Rocco, ha consegnato agli artisti vincitori, per entrambe le sezioni Pittura e Scultura, un primo premio dal valore di 1.000 euro, un secondo premio di 500 euro e targa per il terzo classificato. Sono state, poi, attribuite anche delle menzioni speciali. Gli artisti hanno concorso alla competizione con opere ispirate ai temi Salute, Sanità e Solidarietà.

aa

Set 142017
 

UNA SERATA DEDICATA AL VOLONTARIATO E A SAN ROCCO.
PREMI AL GRUPPO GENTE ALLEGRA E DIPARTIMENTO SICUREZZA E SOLIDARIETA’ DEI CUOCHI DI BASILICATA.
MENZIONI D’ONORE PER IL TOUR BASILICATA SENZA BARRIERE DELLA SEZ. AISM DI POTENZA E AL COMITATO MAI PIU’ A FUOCO DI AVIGLIANO

Venerdì 15 Settembre, in apertura dei solenni festeggiamenti di San Rocco, avrà luogo a Tolve la cerimonia di consegna del XIII Premio Solidarietà “Amici del Pellegrino”, una serata di gala per il volontariato e la solidarietà.
Il Premio viene assegnato ogni anno ad una persona, un gruppo o un’associazione, che si è particolarmente distinta nel campo del volontariato e della solidarietà attraverso il suo operato.
A ispirare l’iniziativa degli Amici del Pellegrino è la biografia del Santo protettore del paese San Rocco, giovane di nobile famiglia che donò tutte le sue ricchezze per mettersi a servizio degli ultimi, facendo rivivere così l’insegnamento del Vangelo in un periodo storico difficile, segnato dalla crisi economica e morale e da terribili pestilenze. Pur avendo un valore meramente simbolico, il Premio Solidarietà “Amici del Pellegrino” persegue infatti l’ambizioso l’obiettivo di promuovere la cultura della solidarietà e del servizio e di valorizzare l’esperienza del volontariato facendo conoscere esperienze di eccellenza per stimolare l’impegno di tutti a servizio gratuito del prossimo, per l’affermazione e il consolidamento di buone pratiche che portino un miglioramento della vita individuale e comunitaria. Negli anni passati sono state premiate associazioni come Dopo di Noi, Insieme Onlus, Amici dell’Hospice S. Carlo, Domus, Libera Basilicata, Agebeo, Il Coordinamento per l’Accoglienza dei Migranti di Palazzo San Gervasio, ABIO Basilicata, Associazione IO Potentino e i loro Magazzini sociali, ma anche persone semplici che con il proprio agire quotidiano hanno testimoniato l’impegno gratuito per il prossimo. Dallo scorso anno il Premio Solidarietà ha istituito una speciale Sezione Lavoro, dedicata all’impegno di professionisti ed imprenditori che hanno saputo condividere la propria fortuna e il proprio saper fare con il loro prossimo prossimo.
Per questa tredicesima edizione del Premio gli Amici del Pellegrino conferiranno il Premio Solidarietà al Gruppo Gente allegra di Potenza, un gruppo di volontari divertenti e contagiosi che armati di naso rosso e buffi vestiti fanno dell’arte dei clown e delle sue capacità terapeutiche uno strumento per animare e portare il sorriso in particolari contesti di disagio e sofferenza.
Il Premio Amici del Pellegrino “Speciale Lavoro” sarà conferito invece al Dipartimento Solidarietà Emergenze della Federazione Italiana Cuochi di Basilicata, un gruppo di stimati e affermati cuochi lucani al servizio delle emergenze e della solidarietà, che in quest’anno è stato particolarmente impegnato con il motto Ama Mangia e Ricostruisci nell’emergenza terremoti del Centro Italia, offrendo insieme a migliaia e migliaia di pasti caldi anche il calore e l’affetto dei lucani.
A partire da quest’anno il Premio si arricchisce inoltre delle Menzioni d’onore una speciale sezione del premio dedicata a valorizzare azioni di solidarietà, progetti e iniziative concrete particolarmente significative che hanno bisogno di essere conosciute, sostenute e replicate per diventare buone pratiche. Una menzione d’onore sarà riconosciuta all’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) Sezione provinciale di Potenza per il tour #Basilicatasenzabarriere, un progetto vincitore di bando nazionale, che ha offerto ad alcune persone con sclerosi multipla la possibilità di viaggiare e “volare” un po’ oltre la quotidianità, con i propri familiari, i caregiver e i volontari, attraverso il territorio della nostra regione, in quella che è la prima esperienza di tour accessibile in Basilicata. Un viaggio vacanza che è diventato occasione importante di sensibilizzazione del territorio e delle comunità alla cultura del turismo accessibile e ai diritti delle persone con disabilità. L’alta menzione d’onore sarà riconosciuta al Comitato spontaneo #Maipiuafuoco, nato nella comunità di Avigliano all’indomani di un incendio che ha completamente distrutto un’importante officina meccanica attiva in paese da oltre 50, al fine garantirne il prosieguo delle attività. Una testimonianza di solidarietà quale rapporto di fratellanza e assistenza reciproca che ha unito i membri della comunità di Avigliano e si è fatta monito e buona pratica.
Per tutte queste ragioni e per molte altre ancora difficilmente qui enumerabili crediamo che l’operato di questi gruppi risponda pienamente alla logica del Premio Premio Solidarietà “Amici del Pellegrino che si esprime sinteticamente nell’esortazione di San Francesco: “Cominciate con il fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile e all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile”. Un’esortazione che tutti coloro che si mettono al servizio del prossimo sperimentano e che sperimentò di certo anche San Rocco, uno dei santi più venerati al mondo e patrono della comunità di Tolve, dove sorge uno dei più importanti santuari a lui dedicati.
Conosceremo meglio questi gruppi e associazioni, le loro azioni e le loro motivazioni, venerdì 15 Settembre, a partire dalle 20.30, in Largo Mario Pagano a Tolve nel corso di una serata interamente dedicata al volontariato nella cornice dei festeggiamenti in onore di San Rocco. Interverranno i vertici e i rappresentanti delle associazioni e dei gruppi premiati, Il parroco e rettore del santuario di San Rocco, don Enzo Fiore, il sindaco di Tolve Pasquale Pepe e i soci dell’Associazione Amici del Pellegrino, in un incontro moderato dalla giornalista Enza Martoccia e allietato dalla musica delle Magiche Note.

Premio solidarietà 2017

Apr 182017
 

Nell’ambito del Progetto “NaturalMensa” in coprogettazione con il Comune di Castelsaraceno (Pz), ti invito all’incontro “Storie di CambiaMenti Sostenibili” che si terrà presso il Museo della Pastorizia a Castelsaraceno, venerdì 21 Aprile, alle ore 17.00.

Il tema è la sostenibilità, tracciando un percorso dall’agricoltura biologica alla riduzione dei rifiuti nella quotidianità, grazie alle preziose testimonianze di due giovani lucani.
Durante l’evento ci sarà un Natural-Break e la premiazione del Contest Fotografico “Una storia di qualità a Tavola”.

castels

Apr 112017
 

Mantenimento dei servizi erogati e sostanziale blocco dei livelli di tassazione locale, utilizzo della fiscalità locale per opportunità sul piano culturale, ambientale e produttivo, infine misure per fronteggiare il dissesto idrogeologico e investimenti dal punto di vista della riqualificazione paesaggistica e tecnologica.

Sono questi alcuni dei punti politici essenziali del Bilancio di Previsione 2017-2019, approvato oggi nell’ultima seduta del Consiglio comunale di Lauria.

«Nonostante le croniche difficoltà date dai vincoli di bilancio, dai tagli ai trasferimenti extra-comunali e dal persistere della crisi economica – commentano il sindaco Angelo Lamboglia e l’assessore al Bilancio Lucia Carlomagno – riusciamo a chiudere un bilancio in ordine, che non compromette le possibilità per i cittadini e che è in linea con il nostro programma politico.

La novità più importante riguarda la modifica al Regolamento IUC, con tre iniziative di rilievo: la prima è il cosiddetto “welfare culturale”, ovvero la riduzione del 50 per cento della TARI per le associazioni onlus registrate che si occupano ad esempio di attività museali, bibliotecarie, di culto. Questo per andare incontro alle esigenze del mondo delle associazioni e per incentivare quelle che vogliono emergere dal punto di vista formale. La seconda iniziativa di rilievo, compresa nella modifica IUC, è l’operazione “Adotta un cane” che non prevede più un incentivo fisso annuale ma un contributo dilazionato in tre anni con uno sgravio TARI che va da 100 a 300 euro. Infine, per rilanciare le attività produttive nel centro urbano, prevediamo per le nuove attività uno sgravio del 50 per cento della TARI per i primi tre anni.

Per quanto riguarda i servizi, abbiamo mantenuto inalterati tutti i servizi per i cittadini, sia dal punto di vista della qualità che della quantità, con i livelli di imposte (ad esempio, IMU, TASI, addizionale IRPEF) che restano invariati rispetto al 2016. Soltanto sulla TARI, c’è una variazione minima ma contenuta rispetto all’aumento delle tariffe dell’Eco-Tassa regionale e rispetto all’aumento dell’importo chiesto dal centro di conferimento di Sant’Arcangelo. Una variazione che, in ogni caso, abbiamo cercato di spalmare e livellare su tutti, in modo da avere un impatto equo sulla cittadinanza.

Ma il Bilancio che abbiamo approvato – concludono il sindaco Lamboglia e l’assessore Carlomagno – prevede soprattutto una serie di importanti investimenti: ad esempio, ci sono interventi sul dissesto idrogeologico dell’area San Paolo, interventi sulle tecnologie informatiche, interventi di riqualificazione del Rione Taverna e di illuminazione in località Tempa d’Elce. Nello stesso tempo, il documento di bilancio che abbiamo licenziato oggi rappresenta la base di partenza per valutare l’ipotesi di accensione di un mutuo relativamente alla viabilità, che risulta essere una delle maggiori criticità dal centro alla periferia».

angelo-lamboglia-1-1440x1080