BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Apr 142018
 

Il 13 aprile 2018 si è svolta una conferenza stampa sull’avvio del Masterclass di pianoforte che vedrà protagonista il Liceo musicale dell’IIS Pisacane di Sapri. Gli studenti hanno posto una serie di domande al maestro Costantino Catena e al direttore artistico della Vigor Music Franco Vigorito. Presenti alla conferenza la dirigente scolastica Principe, il vicepreside Marotta e la professoressa Di Giorgio.

Mar 282018
 

Il 27 marzo 2018 nella chiesa di San Michele si è svolta la Via Crucis anche quest’anno affidata al seminarista Gino Ciminelli.
Il futuro sacerdote, che ha all’attivo l’esperienza all’Accademia di regia cinematografica di Roma, ha proposto il tema degli inferi, quando ciò l’uomo ritiene di essere solo ed abbsndonato. per Gino Ciminelli. “In quel momento incontrerà il Maestro interiore che è Dio, che non lascia mai soli”. Particolarmente emozionato e commosso il parroco don Guido Barbella che ha sostenuto lo sforzo organizzativo insieme ai gruppi parrocchiali.


La rappresentazione


Le interviste: don Guido Barbella, Gino Ciminelli

Mar 192018
 

A Cersuta di Maratea, presso l’Oratorio Beato Domenico Lentini, il 18 marzo 2018 si è svolta la settima edizione dell’evento “Quando gli emigrati eravamo noi”. Nel corso della manifestazioni sono state raccolte delle testimonianze. Significativa quella del signor Biagio Ignacchiti. La serata è stata condotta da Rosa Limongi e Naomi Spagnuolo. L’introduzione è stata affidata al parroco don Tiziano Cantisani. Apprezzata la parte musicale curata dal maestro Luigi Minervini.


La conferenza
(Ci scusiamo per le cattive immagini della prima parte del filmato causate da un acquazzone che ha parzialmente alteraro i colori della telecamera. Abbiamo preferito pubblicare ugualmente il video per lo spessore dei contenuti proposti che si possono ascolrare senza problematiche tecniche)


Le interviste: Biagio Ignicchiti, Rosa Limongi, Naomi Spagnuolo, Franco Rizzo, Luigi Minervini

Feb 262018
 

A conclusione dei festeggiamenti dedicati al Beato Domenico Lentini, il parroco della Chiesa di San Nicola mons. Vincenzo Iacovino ha pensato di coinvolgere, nella serata del 25 febbraio 2018, il prestigioso gruppo bandistico “Pisani” di Francavilla in Sinni.Il folto pubblico ha gradito il repertorio della banda ideata e portata avanti dai fratelli Pisani. A dirigere i musicisti è stato chiamato il Maestro Michele Munno di Miglionico.


Il concerto


Le interviste: Cupparo, Pasquale Pisani, Michele Munno, Silvano Marchese

Feb 262018
 

Grande soddisfazione per il Maestro Silvano Marchese che ha ascoltato il suo Inno dedicato a Lauria grazie alla mirabile esecuzione della prestigiosa Orchestra “Pisani” di Francavilla in Sinni. Ricordiamo che i testi dell’Inno sono stati scritti dalla professoressa Maria De Simone e dal dottor Domenico Pittella.


L’Inno “Lauria”


L’intervista al Maestro Silvano Marchese

Feb 142018
 

Si terrà sabato 17 febbraio, dalle ore 18:30 presso la sede Ce.C.A.M di Marconia in Piazza Elettra la presentazione del libro “Bisogno di valori” – (Archivia – Associazione Culturale Inloco), 1^ edizione 2017, una raccolta di poesie del Prof. Antonio Romano. Il libro si apre con una curatissima “Riflessione” dello stesso autore, seguita dalla dalla
presentazione di Sua Eminenza Arcivescovo di Matera e Irsina Antonio Giuseppe
Caiazza e dalla magistrale prefazione, del Prof. Antonio Rondinelli. Una raccolta di 51
poesie, suddivisa in quattro sezioni dai titoli : E ritorno bambino; Incanti di natura; Occhi
sul mondo; Sentimenti, tutte precedute da altrettanto superlative “Grafiche” più la stessa
copertina, dell’affermato pittore di Tursi (MT), Maestro Luigi Caldararo. L’autore, di
Montalbano Jonico (MT), cui si preferisce definire “educatore”, laureato in Pedagogia, già
insegnante nelle scuole elementari, prima, poi docente nelle scuole superiori, ha già
pubblicato altre opere: Scrittori per ragazzi di Basilicata; Gocce di valori – Poesie per
l’infanzia; Piccoli autori crescono; Viaggio nel tempo. Ogni strada una storia; La scuola
creativa; Il dialetto di Montalbano Jonico – Vocabolario, autori e opere; Il sogno dell’Italia
unita. Le interviste impossibili; Montalbano nel pallone. Il calcio racconta; e Dal
Sud.Letteratura per l’infanzia e immaginario meridionale (coautore con Daniele Giancane).
Prima della sua ultima raccolta di poesie, aveva scritto nel lontano 2000, all’epoca
insegnante delle scuole elementari – Gocce di valori. Per l’autore la “poesia” intesa
quale strumento educativo, più immediato, più incisivo, che agevola la crescita sana in
dimensione morale e culturale, più penetrante e accattivante della prosa, “una maestra di
vita” proprio come la storia e la pedagogia i suoi “binari della scrittura”. E, se Gocce di
valori, era a misura d’infanzia, mirava a indicare il bene, un mondo idilliaco, a valorizzare
le piccole grandi cose della vita, sviluppandosi quasi per vie eteree, i versi di Bisogni di
valori si calano anche nel quotidiano, percorrono strade polverose della realtà variamente
inquinata e si sporcano, indicando il male che investe la società di quest’inizio del terzo
millennio, e lo sferzano per far riflettere e ricacciarlo indietro alla luce di un ritorno di quei
valori che possano costruire la strada di un nuovo umanesimo. La poesia in questo caso
“promossa e veicolata dai mass media”, può contribuire a riportare l’uomo sulla retta via,
da tempo smarrita; il suo linguaggio dolce ma penetrante arriva al cuore, può far riflettere,
e rinsavire menti deboli e mal orientate, può preparare un futuro degno di essere vissuto.
Solo la cultura e il dialogo possono salvare l’uomo dei nostri tempi. La presentazione sarà
coordinata dal Presidente del Ce.C.A.M Giovanni Di Lena, e dopo i saluti della Dr.ssa
Maria Grazia Ricchiuti (Vice Sindaco e Assessore alla cultura Comune Pisticci),
seguiranno gli interventi del Prof. Dino D’Angella subito dopo interverrà l’autore con le
conclusioni.
LINO DE MARSICO

svromano

Feb 042018
 

L’associazione “Le signore del lago”  guidata da Lucia Anania hanno organizzato il 3 febbraio 2018 al Lago Sirino di Nemoli una riuscita  manifestazione che ha tenuto insieme l’arte e la musica. Ospiti nella sede del sodalizio la scuola di musica “F. Cilea” di Castrovillari.  Hanno partecipato all’iniziativa  l’artista Giuseppe Pintus, il sindaco di Nemoli Mimmo Carlomagno e gli allievi della prestigiosa  scuola musicale guidata dal maestro Leonardo Saraceni.


La presentazione e lo spettacolo


Le interviste: Lucia Anania, Pasquale Aiello

pag47

Gen 292018
 

Sabato 3 febbraio andrà in scena a Firenze lo spettacolo teatrale “Cogli l’attimo che fugge. Orazio, il poeta lucano alla corte di Augusto”. Un evento, l’ultimo, che suggella il successo della presenza lucana a Firenze iniziata l’8 dicembre scorso e che terminerà il 23 marzo prossimo.

Artefice di questa lunga “tournée” di promozione del patrimonio storico ed artistico della Basilicata nella città toscana, l’APT Basilicata.

Dopo l’allestimento del presepe monumentale realizzato dal maestro Franco Artese, e la mostra Maternità divine dedicata ad alcune statue lignee lucane che dal medioevo al Settecento hanno raffigurato la Madonna, l’APT ha voluto regalare un’altra perla del patrimonio culturale lucano: la figura di Quinto Orazio Flacco. Poeta lucano, nato nella colonia romana di Venusia nel 65 a.C, ambasciatore da sempre della vita colta nella sua immediatezza e tradotto in tutto il mondo, Orazio sarà dunque protagonista di un concertato a due, in cui a vestire i panni, e la voce, di Quinto Orazio Flacco, sarà Alessio Boni, uno degli attori più noti e più bravi del panorama artistico italiano. Un testo, frutto di un lavoro di traduzione e adattamento della giornalista e autrice Margherita Gina Romaniello, che restituirà con linguaggio moderno, agevole seppur rispettoso dei testi originali, gli insegnamenti, le riflessioni e le caricature che lo stesso Orazio lasciò nei versi delle sue oltre 160 opere fra Odi, Epodi, Satire ed Epistole.

Lo spettacolo, che si avvarrà anche della musica di Oscar Bonelli, e dei suoi strumenti raccolti in ogni parte del mondo, regalerà a Firenze, l’esempio di una genialità tutta lucana, antica duemila anni eppure fresca e moderna.

Il poeta lucano, che suggeriva alla giovane Leuconoe di non credere nel futuro e di cogliere l’attimo, racconterà se stesso e la società del suo tempo, gli intrighi, le passioni, le debolezze di allora che sono ancora le stesse oggi.

«L’excursus che compirò nella lettura del testo “Cogli l’attimo che fugge” mi porterà nel quotidiano, nella teatralità e nello stesso tempo nell’infinitesimale del poeta Orazio- dice Alessio Boni. E così, io uomo di oggi, mi perdo nel tempo di Orazio. Ringrazio l’APT che mi ha chiamato per compiere questa esperienza che sarà ben oltre l’interpretazione di un testo».

Lo spettacolo inizierà alle 18.30 e sarà ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

«Siamo all’evento conclusivo di un’esperienza particolarmente efficace di promozione della Basilicata a Firenze – è il bilancio del direttore generale APT, Mariano Schiavone -. Un contesto caratterizzato da una storia e da una cultura autorevoli e quindi una sfida importante per APT che, alla fine di questi mesi di attività, proprio dal pubblico fiorentino ha ricevuto l’apprezzamento per la qualità dell’offerta proposta. Le file alla Basilica di santo Spirito per il presepe di Artese, la suggestione e qualità artistica della mostra Maternità divine a Santa Croce, il coinvolgimento dell’evento Luceania con Davide Rondoni e Ambrogio Sparagna, hanno fatto registrare un successo di presenze che fa ben sperare non solo per il prossimo ultimo evento ma per l’intera immagine del brand Basilicata e della sua ampia offerta culturale che, come è giusto che sia, va ad arricchire la forza comunicativa di Matera e motivare il viaggiatore a scoprire anche il resto del nostro territorio»..

info su www.basilicataturistica.it

image

Gen 062018
 

Il 4 ed il 5 gennaio 2018 vi sono state due importanti “uscite” per la rinnovata Corale Beato Domenico Lentini diretta dal maestro Stefano Caputo. Il gruppo guidato da Giuseppe Ricciardi si è esibito nel convento dei Cappuccini a Lauria e nella sala polifunzionale “Giuseppe Larocca” di Nemoli.


L’esibizione ai Cappuccini di Lauria (filmato di Pasquale Crecca)


Le interviste