BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Ago 292018
 

A Latronico, il 28 agosto 2018, è stato presentato in piazza un progetto teso a mettere in rete le tante qualità turistiche del territorio lagonegrese. Nel corso della presentazione a cui hanno partecipato tra gli altri i sindaci di Latronico De Maria e di Maratea Cipolla ampio spazio è stato riservato al turismo religioso e a quello legato all’outdoor.

Ago 222018
 

Il 20 agosto 2018 si è svolta a Lagonegro “Favolando”. L’evento è stato organizzato dalle associazioni culturali “A Castagna Ra Critica” e “90Network.fm”, con il patrocinio del Comune di Lagonegro, del Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Basilicata e dell’Ente Parco Val d’Agri-Lagonegrese.

Ago 212018
 

Edizione speciale del Premio Sirino, martedì 21 agosto, alle ore 21,00 a Nemoli, in piazza D. Lentini a Nemoli.
Il riconoscimento viene assegnato dalla Redazione del periodico lucano di informazione, cultura e sport Il Sirino, per omaggiare l’attività e l’impegno di personalità della Basilicata, in campo sociale, artistico e culturale.
“Per il 21mo anno – che coincide con il 22mo anniversario di fondazione della rivista – il premio sarà attribuito alle Associazioni della valle del Noce. In particolare sono sei i sodalizi su cui è caduta la scelta. Si tratta dell’Associazione “A Castagna Ra Critica” di Lagonegro, del “Circolo Arci” di Lauria, della “Dna Maratea Contemporanea”, della “Pro Loco Nemoli”, de la “Biblioteca Rivellese” e del Gruppo “Cantacronze” di Trecchina.
Insieme ad altre associazioni di volontariato dell’area, le premiate, operano, da diversi decenni, per la promozione sociale e culturale del territorio. “Nel passato ne avevamo già premiate ma singolarmente – dice Salvatore Lovoi, direttore responsabile della testata. Consegnare in contemporanea un attestato di merito, per il lavoro svolto, a ben 6 associazioni costituisce un segnale molto forte. E le motivazioni rimarcano l’importanza della loro presenza, a servizio delle comunità valnocine.”
Prima di questa edizione, il periodico ha insignito gli Amici della Musica del Lagonegrese, gli Ethnos, i Renanera e Giacomo Aula, gli attori Papaleo, Pesce e Bruno; il comandante delle Frecce tricolori De Rinaldis; i pittori Talamini, Larocca e Carlomagno; gli scrittori, studiosi e giornalisti Bottini, Ferrari, Labanca, La Cava, Melchionda, Percoco e Timpone.
Salvatore Lovoi

Lug 312018
 

Il 31 luglio 2018 si è svolto nella sala consiliare di Lagonegro un incontro promosso dal Comitato pro-Ospedale Unico del Lagonegrese per fare il punto della situazione. Molto determinato nel suo intervento è stato il presidente del sodalizio civico ing. Pietro Mango coadiuvato da Giuseppe Di Novi. Gli organizzatori hanno ringraziato per la partecipazione i cittadini e i sindacalisti Enzo Iacovino della Cgil e Carmine Lombardi della Uil.


L’intervista al presidente Pietro Mango


La registrazione integrale dell’incontro

Lug 072018
 

Domenica 8 luglio, a Nemoli la mountain bike sarà la vera protagonista di una nuova edizione della Mtb Race del Monte Sirino, l’evento di rilievo nel territorio del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano – Val d’Agri Lagonegrese. Il comitato organizzatore della Sirino Bike Team è impegnato nella definizione degli ultimi dettagli per garantire il sicuro successo della manifestazione. La gara regina è la marathon di 60 chilometri con 1800 metri di dislivello: la salita più impegnativa di 20 chilometri terminerà a Lago Laudemio a 1525 metri sul livello del mare, la ferrovia dismessa ex calabro lucana e l’arrivo sulle sponde del Lago Sirino faranno da cornice a un evento ricco di sport, natura e divertimento. In alternativa al percorso marathon si potrà pedalare con l’escursionistico di 25 chilometri. Per la seconda volta nella propria storia, la manifestazione assegnerà i titoli regionali FCI Basilicata per la specialità marathon. Per tutti i partecipanti il ritrovo è fissato alle 7:30 a Nemoli (Lago Sirino) con partenza alle 9:30.

ESORDIENTI/ALLIEVI – Sabato 7 e domenica 8 luglio la valle delle Terme di Comano indosserà ancora una volta l’elegante veste tricolore e, per il terzo anno consecutivo, ospiterà i Campionati Italiani Esordienti e Allievi con il comitato organizzatore guidato dalla Società Ciclistica Grafiche Zorzi Storo e dall’Apt Terme di Comano – Dolomiti di Brenta. In questo fine settimana saranno impegnati 747 giovani corridori dai 13 ai 16 anni che si giocheranno le sei maglie tricolori in palio, tre al femminile (assegnate nella giornata di sabato 7 luglio) e altrettante al maschile (domenica 8 luglio). La rappresentativa regionale FCI Basilicata, sotto la direzione tecnica di Nicola Summa, sarà composta da Rosario Giampietro (Loco Bikers) e Gabriel Mileo (Team Bykers Viggiano) tra gli esordienti primo anno, Biagio Di Lascio (Cicloteam Valnoce) tra gli esordienti secondo anno, Denise Falabella (Cicloteam Valnoce) tra le donne esordienti, Antonio Pietro Aliano (Cicloteam Laerte Matera Sassi), Alessandro Falabella (Cicloteam Valnoce) e Celestino Tortorella (Cicloteam Valnoce) tra gli allievi.

GIOVANISSIMI – Sarconi cuore pulsante della mountain bike giovanile domenica 8 luglio: baby bikers dai 7 ai 12 anni chiamati a raccolta per disputare la prima edizione del Trofeo Città del Fagiolo su un percorso in parte sterrato e pianeggiante, in parte su asfalto, lunghezza 600 metri. In cabina di regia il Team Bykers Viggiano in collaborazione con la proloco di Sarconi, ritrovo alle 8:00 in Piazza Aldo Moro e inizio delle gare alle 10:00.

GIOVANISSIMI – Ad Andalo, in Trentino, si è disputato il Meeting Nazionale de Giovanissimi con Matera che nel 2019 raccoglierà il testimone della massima rassegna nazionale giovanile under 13 che sarà organizzata dalla Re-Cycling Bernalda e dal Cicloteam Laerte Matera Sassi. Un bel banco di prova e una vetrina rilevante per i baby atleti lucani in rappresentanza delle formazioni Motostaffette Potenza, Cicloteam Valnoce e Cicloteam Laerte Matera Sassi. Due sono stati i risultati di rilievo per i baby corridori lucani: protagonista il G6 Fabrizio Laino (Cicloteam Valnoce) che ha conquistato due primati nella strada e nella mountain bike. Due le top dieci ottenute da Giuseppe Manicone (Cicloteam Laerte Matera Sassi) nono nella G1 su strada e Giuseppe Rotondaro (Cicloteam Valnoce) settimo nella G1 su strada. Da parte della delegazione regionale FCI Basilicata, nella persona di Carmine Acquasanta, il plauso alle società e ai ragazzi in questa importante vetrina nazionale che ha messo in evidenza le potenzialità del movimento giovanile lucano in tutte le discipline del ciclismo.

Giu 122018
 

La sessione estiva 2018 del mercato della Rinascita Lagonegro regala ai tifosi biancorossi la prima importante operazione in entrata. La Società lagonegrese ha infatti concluso nelle ultime ore le trattative per far vestire la maglia biancorossa ad un centrale di notevole spessore e molto gettonato nell’ambiente pallavolistico.
Le ultime tre stagioni a Tuscania – una delle formazioni che ha lottato sia per la Coppa Italia che per i play off e fermata solo ai quarti dalla vincitrice Siena- Lorenzo Calonico ha tanta esperienza alle spalle, acquisita militando prima nella B1 a partire dalla sua terra d’origine, l’Abruzzo, con il Pineto,passando poi in Sardegna, in Puglia e anche in Basilicata con la Virtus Potenza, fino alle ultime 4 stagioni in A2, una con Corigliano e tre con Tuscania.
Classe 81, Calonico sfiora i 2 metri ed è il primo tassello della campagna biancorossa che in questi giorni vede il direttore sportivo Tortorella e il tecnico Falabella al lavoro per portare atleti di rilievo nella città lucana che si appresta alla sua terza stagione in A2. “Calonico è un valore umano e tecnico importante per la nostra realtà – sono le parole del Presidente Nicola Carlomagno . Siamo orgogliosi di poterlo accogliere nella nostra società, sarà un tassello importante per noi, vista la sua esperienza e la sua caratura professionale. Abbiamo bisogno di lui per partire nella prossima stagione con entusiasmo e determinazione”.
“Sono contento di venire a Lagonegro- sono le prime parole del centrale – , è un’ottima società e io non vedo l’ora di ripagare la fiducia che ha riposto i me. Darò il 100% e non vedo l’ora di iniziare , sono sicuro – continua Calonico- che con mister Falabella lavoreremo bene”.
Primo tassello dunque in casa Lagonegro in attesa di conoscere gli altri di una campagna acquisti che si concluderà con il volley mercato che è in calendario il 17-19 luglio, quando verranno definiti gli organici e il calendario della Legavolley.
Paola Vaiano

Giu 052018
 

La Fondazione lucana Osservatorio Ambientale ha presentato a Lauria la sua missione e le sue attività ai sindaci del lagonegrese e ai cittadini interessati all’ambiente il 4 giugno 2018. Molto interessante è stato in dibattito chiarificatore che si è sviluppato dopo le relazioni introduttive.


La conferenza


L’intervista al sindaco di Lauria Angelo Lamboglia

Mag 282018
 

Il matrimonio tra la Rinascita volley e Paolo Falabella continua anche per la stagione 18-19.E’ questo l’esito del tanto atteso incontro tra le parti andato in scena giovedì sera tra il tecnico lagonegrese e il patron biancorosso Nicola Carlomagno. Un vertice in cui l’allenatore reduce dalla seconda salvezza in casa Lagonegro, ha messo le basi per la sua quinta stagione sulla panchina della Rinascita, per pensare così a pianificare con la dirigenza la strategia da seguire per il mercato estivo.
“E’ una grande soddisfazione- spiega Falabella- aver ottenuto la fiducia della società anche per il prossimo anno. L’ultima è stata una stagione lunga e molto travagliata ma siamo pronti per ripartire con la solita grinta e tenacia, abbiamo obiettivi importanti, con un programma più ambizioso rispetto a quello della passata stagione”. Le prime parole di Falabella che segnano il via alla terza stagione lagonegrese nel secondo massimo campionato di Legavolley.
“La conferma di Falabella è ancora una volta il nostro punto di partenza – spiega Carlomagno- la fiducia riposta in lui è fondamentale per portare avanti il nostro progetto che parte dal settore giovanile reduce da importanti successi, fino alla prima squadra in A2. Insieme portiamo avanti il nome della nostra città ma soprattutto vogliamo che la nostra società possa diventare il faro per le nuove generazioni”, le parole del Presidente lagonegrese che dopo l’ufficializzazione del mister, insieme al ds Tortorella e alla dirigenza sono alle prese con la campagna acquisti. “Siamo già al lavoro per cercare di allestire una squadra più competitiva, con il primissimo obiettivo di far tornare tanta gente al palazzetto così come si è visto nelle fasi finali dello scorso anno. Contiamo tanto sull’appoggio dei nostri tifosi- conclude Falabella- è la molla che ci fa andare avanti e siamo sicuri che anche quest’anno i nostri tifosi accoglieranno con grande entusiasmo e calore il nuovo gruppo. “In questi giorni ufficializzeremo i primi acquisti- spiega il ds Tortorella- il 19 luglio si chiuderà il mercato con la stesura dei calendari. Contiamo di poter allestire una squadra competitiva piazzando qualche colpo di mercato a breve, che sarà un punto di partenza per la prossima stagione”.
Paola Vaiano


Da sinistra: coach Falabella con il presidente Carlomagno

Apr 232018
 

Pag Taviano Geosat Geovertical Lagonegro 2-3 (21 aprile 2018)

Pag Taviano : Barajas 1, Percoco, Avelli, Astarita 15, Torsello 5, Bigarelli 30 , Ruiz 21 , Mariella , Smiriglia8 , Klek , Piedapalumbo 2. All. Lichelli.

Geosat Geovertical Lagonegro: Kindgard 7 , Milushev , Boscaini15 , Giosa 11, Fortunato, Amouah 28, Maiorana 7 , Copelli 9, Leone , Sardanelli, Roberti, Copelli . All. Falabella

NOTE: Lagonegro 12 Muri , 4 ace , 12 errori in battuta , 41% in attacco ,in ricezione (29%) 54%;
Taviano 11Muri ,4 ace , 14 errori in battuta , 45% in attacco, in ricezione (24%) 47%.
25-21, 20-25, 25-16, 29-31, 13-15
Durata set : 31’, 30’, 27’,44’, 21’ 2h 55’
300 spettatori circa
Era la gara della stagione, era la gara da non sbagliare. Una gara da cardiopalma dove le emozioni si sono susseguite e quanto tutto sembrava rimandare a gara 4 la tecnologia ha fatto la sua parte ma il gruppo di Falabella ha fatto ancor di più. 26 pari e punto a Lagonegro , partita riaperta sul 2-2 . Si gioca ancora un 5 set, bisogna ritrovare la forza nelle gambe e la lucidità. Ognuno come sempre fa la sua parte e si scrive un epilogo che importante: un altro tie break e ancora tante emozioni al cardiopalma, come l’intera stagione che ha visto la squadra di Falabella, e l’intero ambiente biancorosso, combattere anima e cuore a questa meritatissima salvezza. L’ ultima palle cade a terra e passano nella mente tutte le vicissitudini di una stagione che viene incorniciata da una finale esagerato e perfetto sul ogni piano: tecnico, tattico, fisico ed emozionale. La pallavolo insegna anche questo: mai darsi per vinti, mai arrendersi perché solo il duro lavoro paga e per riprendere le parole del regista Sorrentino “nella vita il pareggio non esiste” e contro un indomabile avversario serviva vincere : la Geosat Geovertical la ha fatto e scrive ancora la storia.
Cronaca
Inizio equilibrato fino a quando la prima possibilità di portarsi in vantaggio è del Taviano sul 10-6. Un ace di Kindgard e un muro di Maiorana permettono ai lagonegresi di accorciare sul 12-10 ma la fase successiva è un crescendo dei leccesi che si portano sul 17-11. Capitan Giosa e compagni provano a d accorciare e le distanze si riducono al minimo sul 18-16 ma Torsello e il solito Astarita si fanno sentire e il primo set è nelle mai dei padroni di casa.
Secondo set inizia con il vantaggio lagonegrese siglato a turno da Amouah, Copelli e Boscaini che costringe mister Licchelli a chiedere il tempo. Bigarelli prova a dare uno scossa ai suoi ma in questo set si fanno sentire Amouah e Boscaini e il vantaggio lagonergese aumenta 10-16. Mantiene il vantaggio la formazione di falabella che con il suo capitano da centro buca la difesa leccese (13-19). Ruiz con una pipe prova ad accorciare i conti sul 16-21 ma ancora Amouah si fa sentire : è sempre +4 Lagonegro. Nel finale Falabella chiama il tempo ma a chiudere il set ci pensa Kindgard con un pallonetto che sigla anche il suo 5 punto della gara.
Terzo set inizia come una situazione diametralmente opposta a quella precedente con il Taviano che si porta sul 7-3 con Ruiz sugli scudi e Falabella costretto a chiedere il tempo. Nulla cambia al rientro e la fuga del Taviano continua così Falabella chiede il tempo nuovamente sul 10-4. Set completamente da dimenticare per i lagonegresi che soccombono allo strapotere di Ruiz . Falabella cambia Roberti al posto di Amouah e Leone al posto di Kindgard ma la situazione non cambia e il Taviano si aggiudica facilmente il set.
Quarto set ritorna l’equilibrio con i soliti Ruiz e Bigarelli da una parte e Amouah e Boscaini dall’altra fino a quando arriva il primo vantaggio locale 13-11 a firma di Astarita che viene poi ribaltato da Boscaini e capitano Giosa che sigla il 15-19. Non riescono ad amministrare però il vantaggio i lagonegresi che si lasciano recuperare dal Taviano sul 22 punto con Ruiz . Ma quando la gara sembra prendere una piega diversa ed ecco che servono i vantaggi per chiudere il set: poi un primo video check annulla la prima palla match del Taviano sul 26-25, altre tre occasioni per i salentini vengono annullate dai lagonegresi che quando hanno l’occasione di chiudere il set lo fanno ed è ancora un altro tie break a decidere la gara.
Quinti ed ultimo set della serie sempre altalenante : un punto per parte nessuna fuga come si era vista negli altre due. Quando si va al cambio campo è 8-9 i tecnici usano i time disponibili ma nel finale la lucidità e la freddezza lagonegrese prevale e alla prima occasione i lagonegresi chiudono il set, la gara ma soprattutto la serie dei play out che permettono alla formazione di mister Falabella di restare ancora nell’olimpo del volley.
Paola Vaiano

Apr 212018
 

L’associazione “A Castagna ra critica”, l’Istituto per l’Agricoltura di Lagonegro e l’Alsia hanno dato vita ad un interessante confronto sulla valorizzazione dell’acqua di rose. Molti sono stati gli spunti emersi nel corso del seminario che si è svolto presso il Midi Hotel il 20 aprile 2018.


La conferenza


Le interviste:  Milena Falabella, Pino Morgia, Nicola Pongitore, Giuseppe Aromando