Flash Feed Scroll Reader
lug 242015
 

Il 23 luglio 2015 si è svolta una nuova seduta di Consiglio Comunale a Lauria. Il tema dominante è stato l’approfondimento e la successiva approvazione del Bilancio di Previsione 2015. Ricca di spunti è stata la relazione del vicesindaco assessore al Bilancio Fabrizio Boccia.

1) PROVVEDIMENTI RELATIVI ALLA DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONE PER L’APPLICAZIONE DELL’IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA “IMU” – ANNO 2015.

2) PROVVEDIMENTI RELATIVI ALLA DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) – ANNO 2015.

3) ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF. CONFERMA ALIQUOTA PER L’ANNO 2015.

4) APPROVAZIONE PIANO ALIENAZIONE E VALORIZZAZIONE IMMOBILIARE.

5) PROVVEDIMENTI PER L’APPLICAZIONE DI TARIFFE, DI IMPOSTE, DI TASSE E DI TRIBUTI COMUNALI PER L’ANNO 2015 (DPA, ICP, CANONI E DIRITTI SFRUTTAMENTO CAVE COMUNALI, DIRITTI E PROVENTI MERCATO COPERTO).

6) PROVVEDIMENTI RELATIVI ALL’APPLICAZIONE DEL CANONE PER l’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE PER L’ANNO 2015.

7) PROVVEDIMENTI RELATIVI ALL’APPROVAZIONE PIANO FINANZIARIO E TARIFFE DELLA COMPONENTE TARI (TRIBUTO SERVIZIO RIFIUTI) ANNO 2015.

8) ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2015, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E DEL BILANCIO PLURIENNALE 2015/2017.

lug 312014
 

Chiuso il bilancio di previsione 2014 ad Episcopia, con risultati piu’ che soddisfacenti per l’amministrazione Costanzo ; nonostante i tagli nazionali, che, anche quest’anno hanno interessato tutti i comuni italiani, seppure in presenza di proclami in senso contrario ad opera del governo Renzi, afferma i comunicato stampa del sindaco Biagio Costanzo, il nostro comune ha elaborato un bilancio privo di nuove tasse e dove, nonostante la nuova –Iuc ( imposta unica comunale)- ogni aliquota, compresa l’addizionale irpef, rimane invariata oppure applicata al livello minimo ( come per imu e tasi): basti pensare, tra i tanti servizi a basso costo, a quello di trasporto scolastico che e’ appena di 10€ mensili a famiglia, oppure il servizio mensa scolastica commisurato al reddito familiare – con larga fascia di esenzione per le famiglie piu’ numerose o senza reddito. tutto cio’ per non gravare ulteriormente, si legge nella nota, i nostri cittadini di tasse oramai insostenibili , peraltro in un periodo di crisi economica nazionale. inoltre, sia il livello occupazionale stabile dell’ente , che quello dei precari, e’ stato completamente salvaguardato ,nel pieno rispetto dei vincoli del patto di stabilita’, notoriamente ed iniquamente estesi anche ai piccoli comuni.
Punto focale del documento contabile e degli allegati regolamentari, sono le varie forme di sgravio dalle tasse comunali ,per tre anni, a favore delle nuove imprese che inizieranno l’attivita’ nel paese sinnico e le forme di agevolazione per la tari ( rifiuti) in presenza di risultati di differenziata molto soddisfacenti e/o di compostaggio dell’umido, per coloro i quali ,che, in maniera certificata, lo faranno appieno; imprese ed attivita’ economiche in primis, molto gravate dalla nuova normativa ex tares che colpisce economicamente , in base al tipo di attivita’ svolta.
Con grande soddisfazione, chiude Costanzo, riconfermiamo tutte le innovazioni da tempo finanziate con fondi comunali, inerenti il servizio alimentare gratuito e giornaliero per le persone indigenti ed anziane soli, nonche’ gli assegni di sostegno alle famiglie in carico ai servizi sociali comunali.
Molta sostanza, quindi, nella programmazione economica del comune di Episcopia, che , anche dal punto di vista patrimoniale non ha alcun contenzioso o debito in atto verso terzi ed investimenti gia’ appaltati ,per lavori pubblici, per oltre un milione di euro, a favore, ovviamente, delle imprese e della occupazione: un esempio di sana gestione amministrativa , con l’unico neo, chiude polemicamente il sindaco Costanzo , che, a causa degli incomprensibili vincoli contabili nazionali ed europei, le risorse economiche pur disponibili e derivanti ad Episcopia da una solida situazione di cassa , frutto di una attenta ed onesta amministrazione, non possano essere liberamente messe subito in circolo, per accelerare la ripresa economica paesana.

biagio costanzo

lug 312014
 

Adunanza mattutina del Consiglio Comunale di Lauria che il 28 luglio scorso ha approvato il Bilancio di previsione 2014. Molto interessante è stata la relazione del vicesindaco e assessore al Bilancio Fabrizio Boccia. Ma ecco l’ordine del giorno interamente discusso ed approvato:
1)ACCOGLIMENTO DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 176 DEL 21.6.2013 RELATIVO A “TRASFERIMENTO AL COMUNE DI LAURIA DELLA TITOLARITA’ DELLA BAITA SITA IN LOCALITA’ COGLIANDRINO E DEI BENI AD ESSO CONNESSI AI SENSI DELLE DISPOSIZIONI DI CUI ALL’ART. 23, COMMA 8 DELLA LEGGE REGIONALE N. 33 DEL 30.12.2010”.

2)ACCOGLIMENTO DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 173 DEL 21.6.2013 RELATIVO A “TRASFERIMENTO AL COMUNE DI LAURIA DELLA TITOLARITA’ DEL RIFUGIO LA CONSERVA AI SENSI DELLE DISPOSIZIONI DI CUI ALL’ART. 23, COMMA 8 DELLA LEGGE REGIONALE N. 33 DEL 30.12.2010”.

3)APPROVAZIONE PIANO ALIENAZIONE E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI FINALIZZATO A DISCENDENTE ADOZIONE PRESSO ORGANO CONSILIARE.

4)PROVVEDIMENTI RELATIVI ALL’APPLICAZIONE DEL CANONE PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE PER L’ANNO 2014.

5)PROVVEDIMENTI PER L’APPLICAZIONE DI TARIFFE, DI IMPOSTE, DI TASSE E DI TRIBUTI COMUNALI PER L’ANNO 2014 (DPA, ICP, CANONI E DIRITTI SFRUTTAMENTO CAVE COMUNALI, DIRITTI E PROVENTI MERCATO COPERTO).

6)ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF, CONFERMA ALIQUOTA PER L’ANNO 2014.

7)PROVVEDIMENTI RELATIVI ALL’APPROVAZIONE PIANO FINANZIARIO E TARIFFE DELLA COMPONENTE TARI (TRIBUTO SERVIZIO RIFIUTI) – ANNO 2014.

8)PROVVEDIMENTI RELATIVI ALLA DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) – ANNO 2014.

9)PROVVEDIMENTI RELATIVI ALLA DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI PER L’APPLICAZIONE DELL’IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA “IMU” – ANNO 2014.

10)ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2014, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA E DEL BILANCIO PLURIENNALE 2014/2016.

Prima parte

Seconda parte

lug 162014
 

Il significativo calo delle partite IVA calcolato dal Mef certifica l’inversione di tendenza sull’imprenditorialità: gli Italiani, – dichiara il Presidente del consiglio comunale di Policoro Gianluca Modarelli (FI) – non hanno abbastanza fiducia da scommettere su sé stessi e sul Paese. E’ un dato frutto della crisi, certo, ma anche di politiche sbagliate e punitive da cui pure questo governo non si è sottratto. La platea degli autonomi è stata infatti esclusa dai benefici fiscali del Dl Irpef, la tassazione resta soffocante, permane un clima di diffidenza che tende a far passare le partite Iva non come un popolo di lavoratori, che danno a loro volta lavoro, ma di potenziali evasori. E ora è arrivato anche l’obbligo del Pos, che non fa ben sperare per il futuro. Insomma, siamo di fronte all’ennesima spia di una ripresa ben lontana dal giungere e di una politica che anziché sostenere le forze produttive del Paese le ostacola.

modarelli

feb 262014
 

Mobilità in deroga, ci sono i soldi per pagare le indennità ma l’Inps non li può incassare per motivi burocratici. E dopo il danno arriva la beffa del prelievo Irpef del 23 per cento sull’assegno di ottobre
È una vicenda kafkiana quello che sta capitando ai circa 2 mila lavoratori lucani in mobilità in deroga. Senza un soldo da cinque mesi e dopo aver sperato che l’accordo siglato in Regione a gennaio potesse finalmente sbloccare i pagamenti, ora arriva una doppia doccia fredda: l’Inps non può incassare per ragioni regolamentari i 10 milioni di euro anticipati dal governo regionale e, come se non bastasse, l’assegno che sarà pagato tra qualche giorno (riferito al mese di ottobre) sarà decurtato del 23 per cento. Questa mattina una delegazione di lavoratori si è ritrovata davanti alla sede della giunta regionale per manifestare tutta la propria indignazione e protestare contro questo vero e proprio accanimento burocratico.

L’assessore regionale al Lavoro, Raffaele Liberali, incontrando i lavoratori e una delegazione di Cgil Cisl Uil, ha annunciato che il 3 marzo si recherà a Roma per incontrare i funzionari di Inps e ministero del Lavoro. A quanto riferiscono i sindacati, pur essendoci le risorse per pagare gli assegni arretrati, né l’Inps né il ministero del Lavoro possono materialmente incassare e utilizzare i fondi stanziati dalla Regione, pari a 10 milioni di euro. A far traboccare il vaso è poi arrivata la notizia che sull’assegno che sarà pagato a giorni sarà operata una trattenuta Irpef del 23 per cento. Questo vuol dire che i lavoratori con assegno al minimo, che avrebbero dovuto ricevere 330 euro, si ritroveranno in tasca circa 80 euro in meno. Troppo per chi non riceve l’indennità di mobilità dal mese di settembre e deve fare i conti con le impellenze della vita quotidiana.

Intanto, i lavoratori hanno deciso di marcare stretta la Regione e di convocare un nuovo sit-in il prossimo 4 marzo. Cgil Cisl Uil, nel denunciare una situazione che da drammatica rischia di diventare incandescente, chiedono con urgenza lo sblocco delle risorse regionali, il pagamento di tutti gli arretrati e la definizione di programma di politica attiva del lavoro, finanziato con le risorse del fondo sociale europeo, che dia un minimo di prospettive occupazionali alla sempre più affollata platea dei lavoratori in mobilità.

potenza6

set 202013
 

Nella serata del 19 settembre scorso si è svolta una seduta di Consiglio Comunale. E’ la prima assemblea dopo la pausa estiva. Molti i punti all’ordine del giorno che hanno toccato una serie di problematiche importanti: sanità, manutenzioni, viabilità, verde pubblico, attività culturali e sociali, bilancio.
Ma ecco di seguito gli argomenti:

1)ORDINE DEL GIORNO presentato dalla Conferenza dei Capigruppo avente ad oggetto: ”OFFERTA SANITARIA PRESSO L’OSPEDALE DI LAURIA”.

2)SVOLGIMENTO INTERPELLANZA (proponenti Consiglieri Comunali Forte Francesco e Lamboglia Angelo – LAURIA LIBERA): “Sicurezza, decoro urbano e regolamentazione del traffico nel Rione Inferiore ”.

3)SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – PDL): “Impegni assunti in Consiglio Comunale, circa criticità discusse nella massima assise comunale e non ancora affrontate”.

4)SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponenti Consiglieri Comunali Forte Francesco, Zaccagnino Donato – LAURIA LIBERA): “Chiarimenti in merito all’attribuzione di contributi atti alla valorizzazione e riqualificazione del territorio a Lauria”.

5)SVOLGIMENTO MOZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – P.D.L.): “ Azioni tese alla realizzazione del busto commemorativo di S.E. Monsignore Vincenzo Cozzi Vescovo Emerito recentemente scomparso”.

6)PROVVEDIMENTI PER L’APPLICAZIONE DI TARIFFE, DI IMPOSTE, DI TASSE E DI TRIBUTI COMUNALI PER L’ANNO 2013 (DPA, ICP, CANONI E DIRITTI SFRUTTAMENTO CAVE COMUNALI, DIRITTI E PROVENTI MERCATO COPERTO).

7)ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF. CONFERMA ALIQUOTA PER L’ANNO 2013.

8)PROVVEDIMENTI RELATIVI ALL’APPLICAZIONE DEL CANONE PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE PER L’ANNO 2013.

9)APPROVAZIONE VERBALE DEGLI INTERVENTI RELATIVI ALLA PROPOSTA ISCRITTA AL N. 7 DELL’O.D.G. DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 27 MAGGIO 2013.

Prima parte

Seconda parte

set 192013
 

Alle ore 17,30 di oggi 19 settembre 2013 si svolgerà il Consiglio Comunale a Lauria. Significativi i punti posti all’ordine del giorno della massima assise cittadina.

ORDINE DEL GIORNO

1)ORDINE DEL GIORNO presentato dalla Conferenza dei Capigruppo avente ad oggetto: ”OFFERTA SANITARIA PRESSO L’OSPEDALE DI LAURIA”.

2)SVOLGIMENTO INTERPELLANZA (proponenti Consiglieri Comunali Forte Francesco e Lamboglia Angelo – LAURIA LIBERA): “Sicurezza, decoro urbano e regolamentazione del traffico nel Rione Inferiore ”.

3)SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – PDL): “Impegni assunti in Consiglio Comunale, circa criticità discusse nella massima assise comunale e non ancora affrontate”.

4)SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponenti Consiglieri Comunali Forte Francesco, Zaccagnino Donato – LAURIA LIBERA): “Chiarimenti in merito all’attribuzione di contributi atti alla valorizzazione e riqualificazione del territorio a Lauria”.

5)SVOLGIMENTO MOZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – P.D.L.): “ Azioni tese alla realizzazione del busto commemorativo di S.E. Monsignore Vincenzo Cozzi Vescovo Emerito recentemente scomparso”.

6)PROVVEDIMENTI PER L’APPLICAZIONE DI TARIFFE, DI IMPOSTE, DI TASSE E DI TRIBUTI COMUNALI PER L’ANNO 2013 (DPA, ICP, CANONI E DIRITTI SFRUTTAMENTO CAVE COMUNALI, DIRITTI E PROVENTI MERCATO COPERTO).

7)ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF. CONFERMA ALIQUOTA PER L’ANNO 2013.

8)PROVVEDIMENTI RELATIVI ALL’APPLICAZIONE DEL CANONE PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE PER L’ANNO 2013.

9)APPROVAZIONE VERBALE DEGLI INTERVENTI RELATIVI ALLA PROPOSTA ISCRITTA AL N. 7 DELL’O.D.G. DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 27 MAGGIO 2013.

Il Consiglio di Lauria parla di crisi politica cittadini, di Imu e di finanza comunale

ago 082013
 

Continua la sistematica e penetrante azione di contrasto ai comportamenti fraudolenti, pianificata ed eseguita dai militari della Compagnia delle Guardia di Finanza di Lauria su direttive del Comando Provinciale di Potenza. A coronamento di questo impegno è stato scoperto e denunciato all’Autorità Giudiziaria un imprenditore di origine piemontese, ma operante in Abruzzo, che ha truffato l’Inps delocalizzando in Basilicata imprese “fantasma”.
L’attività info investigativa e d’”intelligence” esperita dai militari laurioti ha permesso di individuare ed interrompere il comportamento fraudolento di L.M., imprenditore di 53 anni, attivo nella provincia di Chieti, il quale ha perpetrato, a partire dal 2009, una truffa ai danni dell’INPS e dell’Erario a mezzo di due società ubicate nei comuni di Lagonegro (PZ) e Melfi (PZ).
La condotta fraudolenta posta in essere dall’indagato, integrante il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato, di cui all’art. 640 comma 2, punto 1 del codice penale è consistita nella:
- costituzione di nuove società a responsabilità limitata con sedi legali fittizie in Lagonegro e Melfi. Si trattava di società patrimonialmente inconsistenti, messe in liquidazione dopo pochi mesi di vita, al fine di rendere vana ed infruttuosa qualsiasi futura pretesa erariale;
- presentazione a mano presso vari Istituti di credito, di modelli F24 relativi alle suddette imprese. In sostanza, l’indagato ha indicato indebitamente crediti d’imposta IVA ed IRPEF fittizi, al fine di compensare reali debiti contributivi relativi a società operanti in Abruzzo, aventi normali posizioni debitorie per il personale dipendente.
Tale raggiro è stato favorito dal fatto che i dati relativi alle posizioni debitorie I.N.P.S. e i crediti, in questo caso assolutamente fittizi, viaggiano su sistemi informatici di circuiti differenti e dalla circostanza che l’allineamento delle posizioni non è immediata. L’indagato è così riuscito, negli anni 2009, 2010, 2011 e 2012 fino all’individuazione del sistema di frode, a sfruttare a suo favore tali circostanze.
Scoperta la truffa, la Guardia di Finanza di Lauria ha provveduto a notiziare la competente Autorità Giudiziaria teatina la quale, stante l’esaustivo quadro accusatorio, ha disposto il sequestro preventivo, anche per equivalente, della somma di Euro 324.696,38, pari al profitto del reato. Nello specifico, sono stati sottoposti a sequestro un immobile sito in San Salvo (CH) e due rapporti bancari. L’attività di esecuzione del decreto di sequestro è stata
curata dai militari della Compagnia di Lauria unitamente ai colleghi della Compagnia di Vasto.
La confisca per equivalente rappresenta un importante strumento a disposizione degli organi di controllo in quanto permette l’aggressione del patrimonio costituito attraverso l’utilizzazione di proventi di natura illecita, cui le Fiamme Gialle fanno sempre maggiore ricorso.
Il Comando Orovinciale delle fiamme gialle ha voluto evidenziare anche in questa occasione l’impegno costante in difesa del cittadino da tutti quei fenomeni delittuosi che insidiano la sicurezza economico-finanziaria, ponendo in essere una incessante attività preventiva e repressiva volta ad assicurare il rispetto delle leggi e la salvaguardia degli interessi erariali dello Stato.

giu 282012
 

Il 25 giugno scorso è stato approvato il Blancio di Previsione per il 2012. E’ stata una seduta ordinata dove non sono mancate scintille. La Maggioranza ha difeso il proprio operato evidenziando le difficoltà economiche nazionali ed internazionali; le Opposzioni hanno puntato il dito su una serie di questioni che genererebbero maggiori costi per l’ente e per i cittadini. Tanti e continui i riferimenti alla Discarica.

1)PROVVEDIMENTI PER L’APPLICAZIONE DELLA TASSA SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI PER L’ANNO 2012.

2)APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA DENOMINATA “IMU”.

3)IMU – IMPOSTA PRINCIPALE PROPRIA – APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI.

4)ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF. CONFERMA ALIQUOTA PER L’ANNO 2012.

5)PROVVEDIMENTI RELATIVI ALL’APPLICAZIONE DEL CANONE PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE PER L’ANNO 2012.

6)PROVVEDIMENTI PER L’APPLICAZIONE DI TARIFFE, DI IMPOSTE, DI TASSE E DI TRIBUTI COMUNALI PER L’ANNO 2012 (DPA, ICP, CANONI E DIRITTI SFRUTTAMENTO CAVE COMUNALI, DIRITTI E PROVENTI MERCATO COPERTO).

7)APPROVAZIONE PIANO ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI.

8)ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2012, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E DEL BILANCIO PLURIENNALE 2012/2014.

 

Prima parte

 

Seconda parte

 

Terza parte

 

Quarta parte